Get a site

a volte ritornano (29)

  • aggiornamento 14 dicembre: anche Olivia Newton John e John Travolta, nel loro piccolo, sono ritornati. C’è stata una rimpatriata al Coral Sky Amphitheatre di West Palm Beach, in Florida, pubblicizzata su Instagram, nella quale i due attori hanno indossato i medesimi abiti usati ai tempi di ‘Grease’.
  • È (ri)proposto quest’oggi, venerdí 13 dicembre, il film ‘il sogno di Omero’, di Emiliano Aiello, del quale ci siamo occupati in passato. Lo (ri)propone la Casa del Cinema di Roma, alle ore 16.30, nell’ambito del festival “Fuorinorma”. Sebbene il cinema tradizionale sia basato sull’immagine, ci sembra corretto citare ancora una volta una frase di Victor Hugo: “solo i ciechi vedono bene”.
  • Secondo l’annuncio ufficiale della Warner Bros., i quarti capitoli di ‘John Wick’ e di ‘Matrix’ arriveranno nelle sale (americane) lo stesso giorno, il 21 maggio 2021. Tanto lavoro, dunque, per il buon Keanu Reeves, che salutiamo caramente ed al quale auguriamo i migliori esiti.
  • ‘Shazam 2’, con Zachary Levi, sarà in sala il 1° aprile 2022; ‘The Flash’, di Ezra Miller, invece, vedrà la luce il 1° luglio 2022.
  • Brutte notizie, invece, piuttosto che rassicuranti, per i cultori di ‘Akira’, mitologica saga di Katsuhiro Otomo; l’atteso live action diretto da Taika Waititi è stato sospeso e non sarà probabilmente portato a conclusione. Non si tratta di progetto da poco, d’altra parte, ed il regista Waititi è alle prese anche con ‘Thor: Love and Thunder’.
  • Sarà invece ‘Lupin III – The First’ il piatto forte di Koch Media nel primo semestre 2020, con una storia che si pone a metà strada tra Il codice da Vinci e Indiana Jones, una veste grafica nuova in CGI curata dallo stesso studio di ‘Capitan Harlock’ e un’opportuna strizzata d’occhio alle nuove generazioni. Il film uscirà il 20 febbraio 2020.
  • ‘Doraemon – Nobita alla scoperta della luna’, prodotto anch’esso da Koch Media, sarà invece distribuito a partire dal 23 gennaio 2020, nel cinquantennale della nascita del personaggio; l’azienda tedesca proporrà anche, tra gli altri, il film evento ‘Il caso Pantani’ ed il romanzo di formazione in chiave horror ‘Gretel e Hansel’, in uscita il 23 aprile 2020.
  • Si terrà dal 20 al 22 gennaio 2020, tra l’Istituto Italiano di Cultura Los Angeles e l’Harmony Gold Theater, la quinta edizione di ‘Filming Italy – Los Angeles’, il festival creato e organizzato da Tiziana Rocca, Agnus Dei e Valeria Rumori, Istituto Italiano di Cultura Los Angeles che promuove l’Italia come set cinematografico e ponte tra cultura italiana e americana. Madrina di questa quinta edizione, presentata sotto gli auspici del Consolato Generale d’Italia a Los Angeles, sarà Claudia Gerini.
  • A partire da questo week end, il canale Milan TV andrà su DAZN, in diretta. I tifosi della squadra rossonera potranno vedere su DAZN conferenze stampa, interviste a giocatori ed allenatori, contenuti dedicati alla prima squadra femminile e al settore giovanile, oltre ad una serie di format che svelano i segreti di tutto il mondo Milan.
  • Anche la saga di  ‘Kill Bill’, di Quentin Tarantino, potrebbe a breve tornare alla riscossa, con un volume 3. Per quanto attiene, almeno, al personaggio di Beatrix Kiddo, interpretato da Uma Thurman. Ecco le parole che Tarantino in persona ha rilasciato nell’ambito di un’intervista radio con Andy Cohen: «Sono stato a cena con Uma Thurman qualche sera fa, eravamo in un bel ristorante giapponese. Ho un’idea precisa su ciò che vorrei per Kill Bill vol.3. Si tratta di un unico tema alla base del progetto. Cosa è accaduto alla Sposa da quando l’abbiamo lasciata? E cosa ne voglio fare di lei? Non voglio un’avventura senza senso, il personaggio non la merita. La sposa ha combattuto tanto e per lungo tempo. Ed ho un’idea interessante a riguardo. Per un po’ di tempo non ho voluto realizzarla, ma ora posso dire che è definitivamente in programmazione, e che dovrebbe essere sviluppata entro i prossimi tre anni
  • Uscirà in Italia nei primi mesi del 2020 ‘Buñuel – Nel labirinto delle tartarughe’, il film di Salvador Simó che ha vinto il premio per la Miglior Animazione Europea 2019 agli EFA – European Film Awards. Il film d’animazione, già pluripremiato in numerosi festival internazionali, tra cui l’Annecy International Animated Film Festival, è tratto dalla vera storia del maestro del cinema surrealista spagnolo Luis Buñuel (1900-1983). Dopo essere stato allontanato dall’industria cinematografica francese, in seguito allo scandalo suscitato dal suo ‘L’Age D’Or’, diretto nel 1930 insieme al celebre pittore Salvador Dalí, Luis Buñuel decide di documentare in un film la vita in una delle zone piú povere della Spagna, Las Hurdes, aiutato economicamente dal suo amico scultore Ramón Acín. “Buñuel – Nel labirinto delle tartarughe” tratto dal graphic novel di Fermín Solís “Buñuel in the Labyrinth of the Turtles” e diretto da Salvador Simó, scritto da Eligio Montero e Salvador Simó, prodotto da Sygnatia, The Glow, Submarine, Hampa Studio, Telemadrid, Canal Extremadura Tv, arriverà in alcuni cinema selezionati, con la Draka Distribution di Corrado Azzollini.
  • Ecco infine la  lista delle candidature, settore cinema, dei settantasettesimi Golden Globe Awards, gli annuali riconoscimenti della Hollywood Foreign Press Association, l’associazione hollywoodiana della stampa estera, annunciate lunedí scorso, 9 dicembre, al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles:
    • Miglior film drammatico: ‘1917’; ‘I due papi’; ‘The Irishman’; ‘Joker’; ‘Storia di un matrimonio’.
    • Miglior film commedia o musical: ‘Cena con delitto – Knives Out’; ‘C’era una volta a… Hollywood’; ‘Dolemite is My Name’; ‘Jojo Rabbit’; ‘Rocketman’.
    • Miglior regista: Bong Joon-ho (‘Parasite’); Sam Mendes (‘1917’); Todd Phillips (‘Joker’); Martin Scorsese (‘The Irishman’); Quentin Tarantino (‘C’era una volta a… Hollywood’).
    • Miglior attore protagonista in un film drammatico: Christian Bale (‘Le Mans ’66 – La grande sfida’); Antonio Banderas  (‘Dolor y gloria’); Adam Driver (‘Storia di un matrimonio’); Joaquin Phoneix (‘Joker’); Jonathan Pryce (‘I due papi’).
    • Miglior attrice protagonista in un film drammatico: Cynthia Erivo (‘Harriet’); Scarlett Johansson (‘Storia di un matrimonio’); Saoirse Ronan (‘Piccole donne’); Charlize Theron (‘Bombshell’); Renée Zellweger  (‘Judy’).
    • Miglior attore protagonista in un film commedia o musical: Daniel Craig (‘Cena con delitto – Knives Out’); Roman Griffin Davis (‘Jojo Rabbit’); Leonardo DiCaprio (‘C’era una volta a… Hollywood’); Taron Egerton (‘Rocketman’); Eddie Murphy (‘Dolemite Is My Name’).
    • Miglior attrice protagonista in un film commedia o musical: Awkwafina (‘The Farewell – Una bugia buona’); Cate Blanchett (‘Che fine ha fatto Bernadette?’); Ana de Armas (‘Cena con delitto – Knives Out’); Beanie Feldstein (‘La rivincita delle sfigate’); Emma Thompson (‘E poi c’è Katherine’).
    • Miglior attore non protagonista: Tom Hanks (‘Un amico straordinario’); Anthony Hopkins (‘I due papi’); Al Pacino (‘The Irishman’); Joe Pesci (‘The Irishman’); Brad Pitt (‘C’era una volta a… Hollywood’).
    • Miglior attrice non protagonista: Kathy Bates (‘Richard Jewell’); Annette Bening (‘The Report’); Laura Dern (‘Storia di un matrimonio’); Jennifer Lopez (‘Le ragazze di Wall Street’); Margot Robbie (‘Bombshell’).
    • Miglior sceneggiatura: Noah Baumbach (‘Storia di un matrimonio’); Bong Joon-ho, Han Jin-won (‘Parasite’); Anthony McCarten (‘I due papi’); Quentin Tarantino (‘C’era una volta a… Hollywood’); Steven Zaillian (‘The Irishman’).
    • Miglior colonna sonora: Alexandre Desplat (‘Piccole donne’); Hildur Gudnadottir (‘Joker’); Randy Newman (‘Storia di un matrimonio’); Thomas Newman (‘1917’); Daniel Pemberton (‘Motherless Brooklyn – I segreti di una città’).
    • Miglior canzone originale: ‘Beautiful Ghosts’ (‘Cats); (‘I’m Gonna) Love Me Again’ (‘Rocketman’); ‘Into the Unknown’ (‘Frozen 2 – Il segreto di Arendelle’); ‘Spirit’ (‘Il re leone’); ‘Stand Up’ (‘Harriet’).
    • Miglior film d’animazione: ‘Dragon Trainer – Il mondo nascosto’; ‘Frozen 2 – Il segreto di Arendelle’; ‘Missing Link’; ‘Il re leone’;‘Toy Story 4’. 
    • Miglior film straniero: ‘Dolor y gloria’ (Spagna); ‘The Farewell – Una bugia buona’ (U.S.A.); ‘I miserabili’ (Francia); ‘Parasite’ (Corea del Sud); ‘Ritratto della giovane in fiamme’ (Francia).

Il 5 gennaio 2020, sempre al Beverly Hilton Hotel, avrà luogo la cerimonia di premiazione.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: