Crea sito

lecturae Dantis…



Con riguardo agli esami di maturità in corso di svolgimento, leggo su Repubblica.it che:

“Argomento di Letteratura sarebbe l’undicesimo canto del Paradiso (versi 43-86), in cui San Tommaso narra a Dante la vita di San Francesco. In particolare, la traccia chiede al candidato di individuare nei versi le tre parti della ricostruzione dell’evento: l’ambiente geografico, la scena iniziale della dedizione di Francesco alla vita religiosa e l’effetto di trascinamento sugli altri. È richiesta, poi, una parafrasi distinta delle tre parti in non più di venti righe complessive.”
La tentazione è quella di pensare che, viste talune figure barbine in taluni reality autunnali, il Ministero abbia voluto restituire a Dante un minimo della sua dignità, dimostrando che non tutti i giovani d’oggi lo considerano un capo indiano.

Dante è sempre stato uno dei miei miti. Anche ai miei tempi una delle tracce lo riguardava, l’ho rinvenuta su Internet:

“Traendo spunto da un canto del Paradiso che è stato oggetto di lettura e di particolare approfondimento personale il candidato sviluppi i seguenti argomenti:

1) I presupposti religiosi della poesia dantesca.

2) L’impegno etico -politico di Dante.

3) Lo stile del Paradiso tra l’impossibilità di esprimere l’ineffabile e l’esigenza di aderire al linguaggio concreto dell’esperienza umana.”

Molti lo ritennero un errore ministeriale… Quale canto esprime contemporaneamente tutte e tre le tematiche in oggetto?

By the way, io il tema lo feci sulla traccia d’indirizzo, commentare una citazione di Epicuro sulla figura dello scienziato.

6 Responses

  1. Dante non ha bisogno di commenti. Ammirazione totale.
    Lo stesso dicasi per D’Annunzio, peraltro grande amante di Dante, il “padre Dante”. Ci ho fatto la tesi…

    12/01/2011 at 10:26

  2. finazio

    Io invece mi ritrovai a commentare Norberto Bobbio e mi venne fuori un tema da 10. Peccato che agli orali litigai a morte col presidente di commissione su D’Annunzio ed il mio 60 si asciugò in un pietoso 45. Odio D’Annunzio.

    12/01/2011 at 10:24

  3. Wild Style

    portai toto’, dovevo abbracciare con la mia “tesina” cinema e letteratura…quale migliore ispiratTore 🙂

    12/01/2011 at 10:25

  4. indirizzario

    ho sempre amato dante. peccato non aver avuto una formazione migliore.

    12/01/2011 at 10:25

  5. Roberts

    A me Dante e la Divina Commedia sono molto piaciuti.
    Purtroppo a scuola abbiamo fatto solo alcuni passaggi dell’inferno e pertanto conosco solo alcuni di questi passaggi.

    Mi sono sempre promesso di leggere tutta la Divina Commedia, ma alla fine non ho mai avuto la voglia di aprire il libro.

    Ciao Pasquale!

    12/01/2011 at 10:27

  6. Pasquale Curatola

    @ vincenzillo: il tuo commento è particolarmente gradito!

    @ roberts: non fare un problema di tutto! Scommetto che riuscirai ben presto!

    @finazio, Wild Style e indirizzario: grazie anche a voi! Avete donato parte della vostra adolescenza a tutti i fruitori di questo blog!

    12/01/2011 at 10:28

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: