Get a site

Leonardo 2, la vendetta. E altre suggestioni.

  • Aggiornamento 6 aprile: ‘Passio Christi’ è stato prorogato fino al 12 aprile, complice l’interesse che la produzione della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara sta riscuotendo.
  • Aggiornamento 4 aprile: i migliori auguri a Francesco De Gregori!
  • Aggiornamento: è notizia di queste ore, da darsi in periodo pasquale, che Lux Vide, oltre che al sequel di Leonardo, sta lavorando alla serie ‘The Rising’, su Gesú di Nazaret. Lo riporta la testata americana Variety.
  • Il ministro Dario Franceschini, intervenendo all’inaugurazione di un master, ha dichiarato: «Alla creatività italiana e alla bellezza italiana che offre location uniche al mondo si aggiungono degli elementi di novità, come la nuova legge sul cinema e audiovisivo che opera già da alcuni anni e che ha fatto crescere gli investimenti sia italiani che stranieri nel nostro Paese. Cosí come la scelta di aumentare il tax credit fino al 40% in diversi comparti, una decisione non legata alla sola emergenza ma che abbiamo deciso di rendere permanente dal 2021. E infine, un’importante operazione d’investimento su Cinecittà, come luogo nazionale di attrattività di grandi produzioni internazionali. Tutti questi elementi uniti alla forte crescita mondiale di questo comparto ci farà diventare in fretta un Paese guida non soltanto in Europa ma nel mondo nel settore del cinema e dell’audiovisivo». 
  • Animata dalle migliori (e auspicabili) speranze nasce peraltro l’Umbria Film Commission. L’obiettivo è quello di attirare produzioni cinematografiche e televisive, promuovendo cosí la terra di san Francesco e santa Chiara, dagli innumerevoli borghi e suggestivi, attraverso il cineturismo, favorendo anche lo sviluppo economico. La Giunta regionale ha deliberato subito uno stanziamento di 1,5 milioni di euro per l’anno in corso, mentre con altra delibera a disposizione della Fondazione ci saranno altri 600 mila euro rivolti alla formazione professionale di figure tecniche della filiera. Tra i soci della Fondazione la Regione Umbria, i Comuni di Perugia e Terni, l’Anci Umbria. Presidente il regista Paolo Genovese. 
  • ‘Capriccio miliardario’, invece, è il cortometraggio muto (di 40′) ritrovato alla Cineteca di Stato di Mosca, dov’era conservato in un’unica copia. Vi è raccontata la città di Roma negli anni 1913-14, alla fine della Belle Époque e alla vigilia del primo conflitto mondiale, nella scommessa di un improbabile nababbo di elargire un milione a chi sarebbe riuscito nel più breve tempo possibile, senza usare mezzi di locomozione, ad andare in linea retta – attraverso un corridoio tracciato sulle mappe largo dieci metri – da Monte Mario a Ponte Lungo, all’epoca corrispondenti ai confini nord ovest – sud est della capitale. Un’impresa da fare a mani nude, passando attraverso abitazioni private ma, soprattutto, luoghi simbolo della città, come il Tevere, il centro storico, il Quirinale, via Nazionale, Fontana di Trevi.  Il ‘Capriccio miliardario’ è disponibile online dal 30 marzo al 21 aprile, prossimo Natale di Roma.
  • Disponibile dal 2 al 5 aprile, invece, ‘Passio Christi’, produzione cine-teatrale diretta da Michele Placido, su testi di Mario Luzi, Dario Fo e Franca Rame. In scena, oltre a Placido, Moni Ovadia, Sara Alzetta, Daniela Scarlatti e Vito Lopriore nel ruolo di Cristo. Il film sarà trasmesso gratuitamente venerdí alle 21 sul Canale Youtube del Teatro Comunale di Ferrara, città nella quale è stato realizzato, per rimanere fruibile, come si diceva, fino a lunedí.
  • È andata in onda ieri era, 31 marzo, la puntata del ‘Maurizio Costanzo Show’ nella quale Virginia Raggi, sindaco di Roma, ha accolto la proposta di Maurizio Costanzo di dedicare il teatro Valle a Franca Valeri: «È una bellissima proposta, l’accolgo con molto piacere. Il Teatro Valle è il piú antico teatro di Roma, (…) ha piú di trecento anni ma non li dimostra. È stato calcato dai piú importanti attori e autori italiani e quindi è necessario restituirlo alla città, che lo ha chiesto a gran voce in tanti modi».
  • Quanto a ‘Leonardo’, le sue vicende c’intrigheranno ancora. È stata confermata da Lux Vide, infatti, la seconda stagione della serie che sta mietendo, su Rai 1, ragguardevoli ascolti. Luca Bernabei, amministratore delegato della prestigiosa casa di produzione, ha rilasciato un’intervista a RTL dichiarando, tra l’altro, che «Ci sarà una seconda stagione, che racconta di un Leonardo segreto a Roma» e che vorrebbe «fare una serie tv su Michelangelo ed il suo rapporto con il Papa durante la realizzazione del Giudizio Universale nella cappella Sistina».
  • (Comunicato ⇒) La partnership pluriennale tra Sky e Disney prende il via anche in Italia. Dal 1° aprile, infatti, l’app Disney+ arriverà su Sky Q e sui dispositivi NOW Smart Stick e NOW Box. Da domani, Giovedì 1° Aprile, gli abbonati a Sky Q e Disney+ potranno guardare tutti i propri programmi preferiti direttamente da Sky Q e passare, in modo semplice e senza cambiare dispositivo, da una serie Sky Original a un titolo Disney e trovare una selezione dei contenuti di Disney+ direttamente nella Home di Q. Il grande intrattenimento e lo sport di Sky come UEFA Champions League, Formula 1 e Moto GP, i titoli Sky Original più attesi tra cui Speravo de morì prima – La serie su Francesco Totti e Anna (dal 23 aprile) e la diretta della Notte degli Oscar® (il 25 aprile) con la collezione dedicata,si affiancano ai classici Disney più amati, ai titoli d’animazione targati Pixar, tra cui i film Disney e Pixar Soul e Onward – Oltre la magia, i titoli Marvel come Falcon and The Winter Soldier e Loki (in arrivo dall’11 giugno), tutta la saga di Star Wars e la serie vincitrice dell’Emmy Award The Mandalorian, oltre alle affascinanti storie di National Geographic, come I segreti delle balene (in arrivo dal 22 aprile), le novità dedicate ai più piccoli come la serie Mira, Royal Detective, ma anche i film e le serie di Star: tra cui le ultime novità come il pluripremiato Nomadland (in arrivo dal 30 aprile), gli originals come Love Victor, e i titoli iconici che compongono l’ampio catalogo. “Siamo orgogliosi di annunciare l’avvio in Italia di questo importante accordo con Disney, che conferma Sky come partner di eccellenza per i migliori produttori di contenuti. L’arrivo di Disney+ rende ancora più completa l’esperienza di visione su Sky Q e la possibilità di trovare in un unico posto tutti i contenuti Sky e le migliori app in streaming – tra cui anche Netflix, Prime Video, Dazn, Mediaset Play e YouTube semplifica la vita ai nostri abbonati.” “Disney+ è la casa degli eccezionali contenuti degli amati brand Disney, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic e Star”, ha aggiunto Kathryn Fink, GM Media The Walt Disney Company, “Il lancio su Sky Q permetterà ad ancora più persone di poter vivere le storie che amano direttamente dallo schermo delle proprie case”. L’app Disney+, già disponibile su Sky Q e sui dispositivi NOW nel Regno Unito e in Irlanda, arriverà ad aprile su Sky Q, oltre che in Italia, anche in Germania e in Austria. Gli oltre 2 milioni di abbonati che hanno già scelto l’innovativa esperienza di visione di Sky Q potranno trovare Disney+ direttamente nella sezione App o, ancora più facilmente, pronunciando il comando vocale “Apri Disney+” dal telecomando di Sky Q. Per accedere al servizio sarà poi necessario abbonarsi a Disney+ o, per chi è già abbonato, inserire le proprie credenziali. I titoli Disney+ da non perdere saranno visibili sulla Home di Q accanto ai contenuti Sky, Netflix e Prime Video di Amazon, per un’esperienza di visione davvero unica, che nel corso del 2021 verrà ulteriormente arricchita da nuove integrazioni.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: