Get a site

Posts tagged “Vodafone

Telethon 2015

La maratona Rai – Telethon avrà luogo dal 13 al 30 dicembre e si concluderà con ‘Affari tuoi – Speciale Telethon‘ su Rai 1; per tutta la durata dell’iniziativa, puntellata di precisi appuntamenti sulle reti di Stato, sarà possibile

inviare un sms dal valore di un euro o effettuare una chiamata dal valore di 2 euro al 45501.

È possibile donare anche in altri modi, però, tutto l’anno: (more…)


la partita (del Cuore) per Emergency

La Partita del cuore 2014 si gioca questa sera, alle ore 20, allo stadio ‘Artemio Franchi’ di Firenze ed è dedicata ai vent’anni di Emergency; il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto al finanziamento delle attività che questa importante ONG gestisce nel mondo, con particolare riguardo al Centro ‘Salam’ di cardiochirurgia in Sudan e all’Ambulatorio di Castel Volturno, in provincia di Caserta, dove saranno offerti gratuitamente servizi di orientamento socio-sanitario e cure di base a migranti e persone in stato di bisogno.

È inoltre possibile, fino a domani, mandare un SMS o chiamare da rete fissa il numero 45503, per donare ad Emergency 2 o fino a 10 euro (per la precisione, si possono donare 2 euro inviando un SMS al 45503 da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca, 2 euro chiamando il numero da rete fissa TeleTu e TWT, 5 o 10 euro chiamando il numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb). (more…)


cuori a confronto

Little Tony e il suo cuore matto rimarranno per sempre nelle pagine della musica leggera italiana. Per un cuore matto che ci lascia, tuttavia, c’è una Partita del Cuore che arriva.

Si disputerà questa sera, infatti, allo Juventus Stadium di Torino, la ventiduesima edizione della “Partita del Cuore”: la Nazionale Cantanti e il team “Campioni per la ricerca” si sfideranno a calcistica tenzone per raccogliere fondi in favore della Fondazione Telethon, per la cura delle malattie genetiche rare, e dell’Istituto di Candiolo, polo d’eccellenza in Piemonte per la ricerca e la cura del cancro.

Per la Nazionale Cantanti giocheranno: Luca Barbarossa, Niccolò Fabi, Marco Masini, Sonohra, Paolo Belli, Nicola Legrottaglie, Raoul Bova, Neri Marcorè, Enrico Ruggeri e Francesco “Kekko” Silvestre.

I Campioni per la Ricerca saranno invece: Fernando Alonso e Felipe Massa, Antonio Conte, Gigi Buffon, Piero Chiambretti, Ezio Greggio, Sebastiano Somma, Luca Ubaldeschi (Vice Direttore la Stampa) Giulio Base, Mario Orfeo (direttore TG1), Pavel Nedved, Emiliano Mondonico e Francesco Totti.

La serata sarà trasmessa in diretta su Rai 1, per la conduzione di Fabrizio Frizzi e la telecronaca di Bruno Pizzul, e vedrà la partecipazione di numerosi personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport, della tv e dell’informazione.

Dallo scorso 12 maggio, inoltre, e fino al 30, è attivo il numero solidale 45501; si può mandare un SMS del valore di 2 euro da cellulari  TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile e Nòverca o telefonare da rete fissa (2 euro se TeleTu e TWT; 5 o 10 euro se Telecom Italia, Infostrada e Fastweb). Fino a venerdì 31, è possibile donare anche con CartaSì, Visa e Mastercard, chiamando il numero verde CartaSì 800.38.30.08.

Con l’occasione, si ricorda che oggi è opportuno rifare la sintonia dei canali, perché ci sono state alcune modifiche nei mux di Mediaset.


la Città della Scienza deve rivivere!

Per aiutare la ricostruzione della Città della Scienza

si può mandare un SMS del valore di un euro al numero 45599

da telefonini Tim, Vodafone, Wind, 3, CoopVoce e Noverca

oppure telefonare per donare due euro da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu,Twt.

Sarà possibile aderire all’iniziativa fino al prossimo 31 marzo.

sms città della scienza


terremoto Emilia: come aiutare

sottoscrizione TG5 resto del carlino terremotati emilia romagna

È possibile esprimere un segno concreto di solidarietà alle vittime del terremoto in Emilia Romagna, Lombardia, Veneto  donando 2 euro con un SMS o una telefonata da rete fissa al 45500.

Inoltre:sottoscrizione TG5 resto del carlino terremotati emilia romagna
QN, Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino e TG5 hanno organizzato una sottoscrizione per aiutare i terremotati dell’Emilia Romagna: il conto corrente su cui versare è intestato a Mediafriends, BancaIntesa SanPaolo, IBAN IT 41 D 03069 09400 615215320387, indicando nella causale “terremoto Emilia Romagna”.

raccolta fondi corriere della sera / TG La 7 terremotati Emilia RomagnaAnche il Corriere della Sera e Tg La7 hanno promosso una raccolta di fondi per le popolazioni colpite dal terremoto. I versamenti si possono effettuare al conto corrente IT 73 L 03069 05061 100000000671. “Un aiuto subito. Terremoto in Emilia” presso Banca Intesa Sanpaolo, viale Lina Cavalieri, 236 – 00139 Roma


raccolta fondi alluvionati in Sicilia

tg5 raccolta fondi Barcellona Pozzo di Gotto

È inoltre possibile donare un euro con un SMS al 45590, due euro chiamando lo stesso numero da rete fissa.


Passa a Pasquafone! (3)

Mi sembra che in queste settimane la comunicazione pubblicitaria in televisione, per quanto riguarda la telefonia, possa ridursi alle seguenti testimonianze:

  • la campagna TIM con Giulio Cesare che arringa in foro e un Proietti che lo smonta;

  • quella Infostrada con l’ottimo Fiorello che lamenta il passaggio da sex symbol a ex symbol (il piú grande spettacolo dopo il week end…);

  • quella Wind con Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada (ben tornati!);

  • l’ormai classico maialino di Teletu, in condominiale o giornalistica versione;

  • la nuova campagna Vodafone “le cose piú belle si fanno in due” che, per la prima volta, rinuncia alla coppia Totti – Blasi.


Passa a Pasquafone! (2)

In passato si era già trattato dell’efficacia delle campagne pubblicitarie sulla telefonia e si era anche ricordato come gli operatori del settore siano, per antonomasia, ottimi clienti per le agenzie.

Lo si ritiene ancora, con riguardo alle campagne Tim con Christian De Sica e Belen Rodriguez o Bianca Balti con Neri Marcorè,  o a quelle Vodafone con l’inossidabile coppia formata da Francesco Totti e Ilary Blasi (più che gradevole anche quella di 3 con Raoul Bova e Teresa Mannino).

Particolarmente ispirata, però, è sempre sembrata la creatività di Wind, con Aldo, Giovanni e Giacomo. Chi sia la loro Musa non si sa ma la scrittura delle loro disavventure è sempre di sicuro appeal. Il pensiero va, in particolare, alla campagna attualmente in onda, con i nostri eroi alle prese con i tesori dimenticati di una spiaggia e una collana/scarico, con la piovrona che minaccia la tutt’altro che trascurabile bagnante o, più di recente, il simpatico ciccione che catapulta involontariamente uno dei tre nelle fauci di un’orca.

Ormai lontano, sembra, il “purgante approssimativo”.

 Ci si congeda con la canzone che costituisce a un tempo la colonna sonora dello spot ed il tormentone dell’estate (“Stuck”, cantata da Caro Emerald): (more…)


Passa a Pasquafone!

Coloro che si occupano di pubblicità lo sanno bene, avere per cliente un’azienda operante nel settore della telefonia è particolarmente significativo.
La telefonia, l’automobilistica, la grande distribuzione sono settori che tradizionalmente investono moltissimo in comunicazione e, dacché la pubblicità campa in misura proporzionale a quanto vi si investe, il discorso è immediatamente intuibile (vedi comunque oltre).
Al di là del dato quantitativo, tuttavia, mi piace riflettere anche sulla qualità delle campagne di questi anni (non è questa la sede, d’altra parte, per tirare un discorso troppo scientifico).
Trovo infatti che le campagne pubblicitarie promosse dai gestori telefonici abbiano un qualcosa in più rispetto alle altre.
Per esempio è sempre stata molto azzeccata la scelta dei testimonial, con riguardo sia alla loro comunicatività che al carisma (in termini tecnici si dovrebbe parlare di capacità di aggressione del focus target).
Come non applaudire, tanto per dirne una, quelle campagne in cui incliti giocatori di calcio (che sono al top nell’immaginario  e nella mappa cognitiva dell’italiano medio), servendosi del proprio linguaggio e dei simboli che più gli appartengono, ti invitano a passare dalla loro parte?
All’uso di testimonial altolocati, le compagnie più “all’italiana” hanno preferito star che avessero un appeal immediato ed empatico con un target più tradizionale.

PS: a inizio post cito quelli che nella storia della pubblicità sono sempre stati considerati big spenders. Leggo in realtà sul sito di Assocomunicazione che  sono

“in calo gli investimenti pubblicitari sul fronte del largo consumo (- 1,5%) dove tiene solo il comparto alimentare (+1%) sempre più orientato verso la televisione. Dal settore dei beni durevoli si registra una previsione di crescita del 4% grazie alla vitalità del settore automobilistico (+6%) e dai prodotti e servizi per la persona trainati dal farmaceutico (+6%) e cura della persona (+5%), dove spiccano i prodotti anticellulite. Contrastato l’andamento dell’eterogeneo settore del “tempo libero” dove alle buone performance del turismo (+2,5%) fa eco la flessione del comparto media/editoria (- 2,5%)”. “Telecomunicazioni (+18%) e finanza (+15%) insieme alla distribuzione (+8%) sono, infine, i protagonisti della rilevante performance del macro-settore “attività/servizi”.


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: