Crea sito

spicchi d’arte tra baffi di storia (2)

  • Un primo pensiero va al grande Riccardo Garrone, uomo sensibile e colto, protagonista in Teatro, in Televisione, al Cinema, nel Doppiaggio. Il grande pubblico lo ricorda con particolare immediatezza nei panni richiesti da una nota campagna pubblicitaria ma la semplicità non sarà mai un difetto, anzi, ennesima conferma di grandezza.
  • Nell’appropinquarsi del 23 aprile 2016, quattrocentesimo anniversario della morte di William Shakespeare, Sky Arte HD (canali 120 e 400) propone, già da stasera, ‘Inseguendo Shakespeare’, nuova serie della BBC in cui, in sei emozionanti puntate, artisti quali Joely Richardson, Ethan Hawke, David Tennant, Derek Jacobi, Trevor Nunn e Jeremy Irons tenteranno di scoprire i segreti che si celano in alcune delle opere piú conosciute del Bardo, come La Tempesta, l’Amleto, il Riccardo II, quel Macbeth che, citato da Curatola, può solo portare fortuna. La prima puntata, in onda questa sera, è per la verità dedicata a due commedie: ‘La Dodicesima Notte‘ e Come vi piace‘, in compagnia dell’attrice Joely Richardson.
  • ‘Un amore esemplare’ è lo spettacolo interpretato dallo scrittore Daniel Pennac e dalla fumettista Florence Cestac, in scena a Pistoia, presso il teatro Funaro, venerdí 18 e sabato 19; diretto da Clara Bauer, lo spettacolo nasce dall’omonimo fumetto ed è un “gioco teatrale” che, come nel racconto da cui proviene, mette in scena la storia d’amore tra Jean e Germaine, coppia che Pennac conobbe da bambino, quando trascorreva le vacanze in Costa Azzurra. Nel cast anche Ludovica Tinghi e Massimiliano Barbini. Musiche di Alice Pennacchioni.
    Ancora su Sky, stavolta su Atlantic HD, andrà in onda la seconda stagiona di ‘Gomorra – la serie’; la prima puntata è prevista per il 10 maggio e ne seguiranno altre undici, per la regia di Stefano Sollima, con Francesca Comencini, Claudio Cupellini, Claudio Giovannesi. Nel cast Marco D’Amore, Fortunato Cerlino, Salvatore Esposito, Marco Palvetti, i nuovi Cristiana Dell’Anna e Cristina Donadio.
  • Mathematica in fundo: oggi è il 14 marzo (3/14), pertanto il “Pi greco Day”. Non è questa la sede per ricordare l’importanza che questo numero (π) riveste nelle scienze e nelle attività umane ma si vuol segnalare l’iniziativa di Agiscuola e e Spettacoli di Matematica APS, che organizzano la visione del film ‘Una Magia Saracena‘. Pellicola tra le piú visionarie, vi si racconta di un mondo in cui gli uomini sono ormai omologati e sottomessi ma in cui un ribelle, Leonardo, fa vivere una storia magica, in cui compaiono Euclide, Archimede, Pitagora, Cartesio, fumetti, segni grafici e formule matematiche. Chissà, forse anche Ipazia d’Alessandria. La visione del film è possibile inviando una lettera elettronica, anche detta e-mail, a info@spettacolidimatematica.it. Per visionare il trailer: www.agiscuola.it o www.spettacolidimatematica.it. In calce al post il comunicato completo.
    Un film dedicato al Pi greco era già uscito nel 1998, era ‘Pi Greco – Il teorema del delirio‘, di Darren Aronofsky, però era meno educativo in senso stretto.

Una Magia Saracena
Sinossi
In una società completamente digitalizzata il potere è nelle mani di individui, che sono riusciti a dominare la maggior parte degli uomini, rendendoli omologati. Un gruppo di ribelli cerca di resistere a questo potere, utilizzando l’arte e la scienza.
Leonardo, il loro capo, finisce in carcere dove, tra un interrogatorio e l’altro, inizia a raccontare la sua storia di matematica.
Nel racconto prendono vita Euclide, Archimede, Pitagora, Cartesio, fumetti e segni grafici si animano e diventano formule matematiche; i numeri dialogano tra di loro e il pi greco ne è il protagonista.
Perché è importante che le scuole vedano il film?
• Perché è un film originale ed innovativo, che cerca di colmare la distanza sempre più grande tra materie umanistiche e scientifiche in una staffetta espressiva in cui scienza ed arte si passano il testimone, restituendo alla rappresentazione un alto valore educativo. La matematica non è una materia “rigida”! È vero, piuttosto il contrario: fare matematica richiede un’enorme fantasia che porti a ipotizzare ragionamenti assurdi e a immaginare cose impossibili, per arrivare a un’idea corretta.
• Perché induce a riflettere sul potere dei social network e delle nuove tecnologie e su come sia necessario che i ragazzi assorbano tutto quanto ci sia di buono in una società digitalizzata, senza, però, cadere in vere e proprie dipendenze e perdere il contatto con la vita reale.
• Perché è l’inizio di un progetto didattico che continua con una serie di attività interattive post proiezione, volte a seguire i ragazzi nel loro avvicinamento alle materie scientifiche e a stimolarli a cercare la matematica nascosta nella realtà.
Il 2016 essendo una anno bisestile ci offre un giorno in più: utilizziamolo per celebrare il
Pi greco Day al cinema con un film di matematica.
PRENOTA la proiezione per la tua scuola inviando una mail a info@spettacolidimatematica.it
Per visionare il trailer del film: www.agiscuola.it o www.spettacolidimatematica.it

Fonti: comunicati stampa, Ansa

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: