Crea sito

Posts tagged “Claudio Caligari

Nastri d’argento 2016

Oltre al calcio, anche il cinema merita attenzione nelle sere d’estate, ben lo sa l’organizzazione dei Nastri d’Argento (quest’anno, peraltro, orgogliosa del settantesimo anniversario). Sono stati consegnati oggi, infatti, al Teatro Antico di Taormina, da Matilde Gioli e Laura delli Colli, presidente del SNGCI, sindacato nazionale giornalisti cinematografici, i riconoscimenti piú ambiti del cinema italiano subito dopo i David. È opportuno ricordare che la trasmissione della cerimonia sarà mandata in onda su Rai 1 il 23 luglio mentre mercoledí prossimo, su Rai Movie, ci sarà uno speciale.
La pazza gioia’, di Paolo Virzí, ha ottenuto il massimo riconoscimento e sono state premiate anche le bravissime Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti , nonché la sceneggiatura (Archibugi – Virzí) e i costumi (Catia Dottori). La miglior commedia è ‘Perfetti sconosciuti’, di Paolo Genovesi, che porta a casa il Nastro d’argento, collettivo, per il cast, ad Anna Foglietta, Alba Rohrwacher, Kasia Smutiak, Giuseppe Battiston, Edoardo Leo, Marco Giallini, Valerio Mastandrea , nonché per la migliore canzone originale, interpretata da Fiorella Mannoia e scritta da costei assieme a Cesare Chiodo e Bungaro. Il pluripremiato ‘Lo chiamavano Jeeg Robot’, di Gabriele Mainetti, miete ulteriori riconoscimenti con il Nastro al migliore esordio a Mainetti e quello a Luca Marinelli come migliore attore non protagonista, premio assegnato anche ad Alessandro Borghi. ‘Non essere cattivo’, di Claudio Caligari, è film dell’anno; miglior produttore è Pietro Valsecchi per ‘Quo vado?’ Migliore attore protagonista a Stefano Accorsi, in ‘Veloce come il vento’. 

Per il resto, ecco il riepilogo dettagliato: (more…)


festival a confronto (8)

Aggiornamento: è opportuno aggiungere, anche solo citando:

  • il Bif&st, che ha luogo a Bari dal 2 al 9 aprile;
  • il Future Film Festival, a Bologna dal 3 all’8 maggio (lo scorso novembre, in anteprima, è stato proiettato Iqbal);
  • il Biografilm, anch’esso a Bologna, dal 10 al 12 giugno;
  • il V Meeting Internazionale del Cinema Indipendente, a Matera dal 9 al 13 marzo;
  • il Sottodiciotto Film Festival, dal 2 al 7 dicembre per quanto attiene al Concorso Nazionale degli under18 indipendenti, dal 1° al 7 aprile 2017 per quanto riguarda il Concorso Nazionale dei prodotti audiovisivi delle scuole;
  • È in corso, fino al 12 marzo, il festival ‘Il cinema italiano visto da Milano’, organizzato nel capoluogo lombardo da Fondazione Cineteca Italiana presso Mic e Spazio Oberdan, a Paderno Dugnano da Area Metropolis 2.0. Presente Laura Morante, con il suo recente ‘Assolo’ e con un’interessante retrospettiva (‘Ciliegine’) ma anche ‘Dobbiamo parlare’, di Sergio Rubini, con Isabella Ragonese. Non mancheranno un omaggio a Claudio Caligari e a Ettore Scola.

  • In perfetta contemporaneità (5 – 12 marzo), vive a Bologna il festival ‘Youngabout’, che presenta otto film in concorso (tra cui, in anteprima, ‘Familia Dionti’, del brasiliano Alan Minas e ‘Aurelie Laflamme – Les pieds sur terre’, del canadese Nicolas Monette).  La kermesse prevede il coinvolgimento degli studenti di settantacinque classi di scuole superiori di Bologna e provincia. Previsto anche un focus sul regista Paolo Benvenuti, del quale saranno proiettati ‘Segreti di Stato’ e ‘Puccini e la fanciulla’ e a cui sarà conferito il premio Vassallo.

  • Il Piemonte Movie gLocal Film Festival, invece, ha luogo dal 9 al 13 marzo; organizzato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, offre ben cinquantasei proiezioni, alcune in anteprima assoluta, tese a dimostrare l’assoluta vitalità della cinematografia sabauda. Tra i titoli,  (more…)


le stagioni del cinema

*Virna Lisi ha deciso di lasciarci lo scorso 18 dicembre e la necessità evidenziata da Enrico Lucherini di ricordarla attraverso un tributo concreto arriva adesso a compimento: domenica prossima, 8 novembre, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma ci sarà una serata speciale condotta da Lina Sastri, con tanti ospiti. Corrado Pesci, figlio dell’attrice, ha commentato il successo dell’iniziativa come “una sorprendente dimostrazione d’affetto” e d’affetto ben si deve parlare, pensando a Virna Lisi, unitamente a stima sincera. Nell’ambito della serata sarà assegnato il Premio Virna Lisi alla migliore attrice dell’anno che, per il 2015, andrà a Margherita Buy.

*L’ottava edizione del festival “La Primavera del cinema italiano” ha invece luogo in quel di Cosenza dal 6 al 14 novembre. Il festival “con le scarpe da tennis” presenta, tra l’altro, (more…)


Venezia 2015: the winners

“Leone d’oro” (Golden Lion): ‘Desde allá’ (From afar), by Lorenzo Vigas (Venezuela).
“Coppa Volpi” for the best female interpretation: Valeria Golino (‘Per Amor Vostro‘, by Giuseppe Gaudino).
Silver Lion for the best direction: Pablo Tapero (‘El Clan’, Argentina).
“Leone del futuro” (Lion of the future): ‘The Childhood of a Leader‘, by Brady Corbet (United Kingdom, Hungary).
Best screenplay: Christian Vincent (‘L’Hermine‘, directed by him).
Mastroianni Award: the little Abraham Attah (‘Beasts of no nation‘, by Cary Joji Fukunaga.
Grand Award of the Jury: ‘Anomalisa‘, animation film by Charlie Kaufman and Duke Johnson.
Special Jury Award: ‘Abluka (Frenzy)‘, by Emin Alper (Turkey). (more…)


festival a confronto (5)

Aggiornamento del 29 luglio: tutto confermato! Alla presentazione ufficiale del cartellone di Venezia 72, orchestrata dal direttore Alberto Barbera e dal presidente della Biennale Paolo Baratta, sono stati confermati in concorso ‘A bigger splash’ di Luca Guadagnino, ‘L’attesa dell’esordiente’ Piero Messina, ‘Per amor vostro’ di Giuseppe Gaudino e ‘Sangue del mio sangue’ di Marco Bellocchio. Tra i fuori concorso ‘Non essere cattivo’ di Claudio Caligari, il documentario ‘Gli Uomini di questa città io non li conosco’ di Franco Maresco nella categoria Non fiction, il documentario  ‘L’esercito piú piccolo del mondo’, di Gianfranco Pannone, prodotto con la Svizzera e Città del Vaticano. ‘Pecore in erba’, di Alberto Caviglia e ‘Italian Gangster’, di Renato De Maria sono in concorso nella sezione Orizzonti per l’Italia. Anche Venezia 72, come il Magna Graecia, renderà omaggio a Mario Monicelli. È d’uopo ricordare che la Selezione ufficiale comprende le sezioni Venezia 72, Fuori Concorso, Orizzonti e Venezia Classici, oltre ai tre film selezionati per il progetto Biennale College – Cinema; le Sezioni autonome e parallele comprendono la Settimana Internazionale della Critica (SIC) e le Giornate degli Autori, rassegne organizzate autonomamente secondo un proprio regolamento.

Aggiornamento del 27 luglio: l’ufficialità arriverà solo mercoledí ma, stando alle indiscrezioni, alla prossima Rassegna internazionale d’arte cinematografica di Venezia potrebbero essere in concorso ben quattro film italiani: ‘A bigger splash’ di Luca Guadagnino, ‘Sangue del mio sangue’ di Marco Bellocchio, ‘L’attesa’ di Piero Messina e ‘Per amor vostro’ di Giuseppe Gaudino. Alfonso Cuarón, presidente di Giuria, ha già dichiarato che premierà chi sarà in grado di stupirlo.Come dicono gli anglofili, Stay tuned! (and cross the fingers…)

Aggiornamento del 26 luglio: annunciati ufficialmente i vincitori del Giffoni Film Festival. Dal sito ufficiale:

“Film indimenticabili, emozionanti, difficili. Sono quelli che i 3.600 giurati del Giffoni Film Festival hanno deciso di premiare nell’edizione 2015 denominata Carpe Diem. Ecco i premi ufficiali Gryphon Award: nella sezione lungometraggi +6, il premio per il miglior film è stato vinto vinto dall’italiano “Grotto” di Micol Pallucca, al secondo posto “The amazing Wiplala” dell’olandese Tim Ollehoek; nella sezione +10 ha vinto il belga “Labyrinthus” di Douglas Boswell, al secondo posto il danese “The shamer’s daughter” di Kenneth Kains; nella sezione +13 vittoria per il tedesco “Sanctuary” di Marc Brummond, al secondo posto il norvegese “Beatles” di Peter Flinth; nella sezione +16 vittoria per l’americano “All the wilderness” di Michael Johnson, al secondo posto “Standing Tall” della francese Emmanuelle Bercot; nella sezione +18 Gryphon Award per “Coin Locker Girl” di Han Jun-Hee seguito da “Gabriel” dell’americano Lou Howe. Per la sezione Gex Doc, vittoria per l’italiano “Forever stars” di Mimmo Verdesca, secondo posto per il canadese “All the time in the world” di Suzanne Crocker. Nella sezione cortometraggi, riservata ai bambini con più di tre anni, ha vinto il francese “Captain Fish” di John Banana, il ceco “The wish fish” di Karel Janak si è aggiudicato la sezione +6 mentre al secondo posto si è classificato il tedesco “The present” di Jacob Frey; nella sezione +10 ha vinto l’americano”The red hunter” di Alvaro Ron, secondo classificato l’italiano (more…)


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: