Get a site

Garrone, che peccato!

L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha diffuso nove elenchi di candidature all’Oscar 2019, tra cui quella per il foreign language film (miglior film straniero). Purtroppo, a dispetto delle speranze di tutti, ‘Dogman’, di Matteo Garrone, non è stato inserito nella rosa e non potrà, pertanto, essere premiato con la preziosa statuetta. A meno che non si voglia conferire un Oscar speciale.
A quanto se ne sa, il nostro Paese continua a concorrere all’Oscar 2019 nelle categorie “Trucco e parrucco” (“Makeup & hairstyling) e “Canzone originale” (original song), in entrambi i casi con ‘Suspiria’, di Luca Guadagnino (la cui canzone originale, ‘Suspirium’, è stata scritta da Thom Yorke). Ci permettiamo di sperare qualcosa, fatti i dovuti scongiuri, per il cortometraggio ‘Bismillah’, di Alessandro Grande.
Per la completezza dell’informazione, vogliamo ricordare che i film candidati alla preziosa statuetta nella categoria ‘Miglior film straniero’ sono:

  •  ‘Roma’ di Alfonso Cuarón (Messico; Leone d’oro all’ultimo festival di Venezia);
  • ‘Affari di famiglia’ di Hirokazu Koreeda (Giappone, Palma d’oro all’ultimo festival di Cannes 2018);
  • ‘Birds of Passage’ di Cristina Gallego e Ciro Guerra (Colombia);
  • ‘The Guilty’ di Gustav Moller (Danimarca);
  • ‘Opera senza autore’ di Florian Henckel Von Donnersmarck (Germania);
  • ‘Cafarnao’ di Nadine Labaki (Libano);
  • ‘Ayka’ di Sergei Dvortsevoy (Kazakistan);
  • ‘Cold war’ di Pawel Pawlikowski (Polonia);
  • ‘Burning’ di Lee Chang-dong (Corea del Sud).

Tre questi saranno selezionati i cinque finalisti, annunciati il 22 gennaio con tutte le altre candidature.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: