Crea sito

Haiti, si muove la macchina deglia aiuti,

Desidero riprendere l’iniziativa “un aiuto subito” del Corriere della Sera, descritta nel seguente articolo, che riepiloga un po’ tutte le modalità con le quali possiamo fornire un aiuto agli haitiani:

(…) 

(Afp)
(Afp)

Corriere e Agire – Un aiuto subito per Haiti con il Corriere. In collaborazione con Agire, l’Agenzia italiana risposte alle emergenze, è possibile inviare un sms al n. 48541 (donazione di 2 euro) da cellulari Tim, Vodafone o da rete fissa Telecom Italia o su c.c. postale intestato ad Agire, n.85593614, causale «Un aiuto subito per Haiti». Da venerdì anche il conto corrente bancario.

Altre raccolte di fondi con il Comune e la Diocesi di Milano. Agire, che coordina molte ong italiane tra cui Amref e Save the children, si è subito attivata per raccogliere risorse e fornire immediata assistenza alle popolazioni colpite dal sisma: oltre che attraverso l’sms solidale, è possibile effettuare donazioni attraverso carta di credito al numero verde 800.132.870; bonifico bancario sul conto BPM-IBAN IT47 U 05584 03208 000000005856. CAUSALE: Emergenza Haiti; donazione online dal sito www.agire.it.

Caritas – La Caritas italiana, in collegamento costante con l’intera rete Caritas, ha subito lanciato un appello per poter contribuire alla realizzazione del piano d’emergenza ed ha messo a disposizione centomila euro per i bisogni immediati. Per sostenere gli interventi in corso si possono inviare offerte a Caritas Italiana tramite C/C POSTALE N. 347013 specificando nella causale: Emergenza terremoto Haiti. Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui: UniCredit Banca di Roma Spa, via Taranto 49, Roma – Iban: IT50 H030 0205 2060 0001 1063 119, Intesa Sanpaolo, via Aurelia 796, Roma – Iban: IT19 W030 6905 0921 0000 0000 012, Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113 ò CartaSi e Diners telefonando a Caritas Italiana tel. 06 66177001.

UnicefAnche l’Unicef lancia una raccolta fondi- Si possono effettuare donazioni tramite: -c/c postale 745.000, causale: ‘Emergenza Haiti’; -carta di credito online su www.unicef.it, oppure chiamando il numero verde UNICEF 800745000; -cc bancario Banca Popolare Etica IBAN IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051”; -i comitati locali dell’UNICEF presenti in tutta Italia (elenco sul sito-web www.unicef.it). Per maggiori informazioni, Ufficio stampa UNICEF Italia, tel.: 06.47809355/233 e 335/6382226 e 335/7275877; e-mail: [email protected], sito-web: www.unicef.it.

Croce Rossa Italiana – Queste le coordinate per la raccolta fondi della Croce Rossa Italiana in favore delle popolazioni colpite dal terremoto ad Haiti: – numero verde tel. 800.166.666; – donazione online causale «Pro emergenza Haiti» www.cri.it; – bonifico bancario causale «Pro emergenza Haiti» IBAN IT66 – C010 0503 3820 0000 0218020.

Medici Senza Frontiere – Medici Senza Frontiere (MSF) lancia una raccolta fondi straordinaria. Si può contribuire all’azione di soccorso di MSF a Haiti tramite carta di credito telefonando al numero verde 800.99.66.55 oppure allo 06.44.86.92.25; bonifico bancario IBAN IT58D0501803200000000115000; conto corrente postale 87486007 intestato a Medici Senza Frontiere onlus causale Terremoto Haiti; online sul sito www.medicisenzafrontiere.it.

WFP – Per aiutare il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) a fornire assistenza alimentare alle vittime del terremoto si possono inviare offerte tramite: internet, per informazioni e donazioni online, connettendosi al sito www.wfp.org/it; bonifico bancario, causale: emergenza Haiti c/c 6250156783/83 Banca Intesa ag. 4848 ABI 03069 CAB 05196 IBAN IT39 S030 6905 1966 2501 5678 383; versamento su conto corrente postale c/c 61559688 intestato a: Comitato Italiano per il PAM IBAN IT45 TO76 0103 200 0000 6155 9688.

Fondazione Rava – La Fondazione Francesca Rava è un’organizzazione umanitaria internazionale presente in Haiti da 22 anni con numerosi progetti in aiuto all’infanzia. Gestisce l’ospedale pediatrico Saint Damien, l’unico dell’isola e il più grande dei Caraibi, gravemente danneggiato dal sisma. Servono urgentemente fondi per sostenere i soccorsi medici d’emergenza, organizzare gli scavi delle macerie per salvare i dispersi, ricostruzione dell’ospedale. Si può sostenere la fondazione attraverso bollettino postale su C/C postale 17775230; bonifico su c/c bancario BANCA MEDIOLANUM SpA, Ag. 1 di Basiglio (MI) IT 39 G 03062 34210 000000760000 causale: terremoto Haiti, carta di credito online su www.nphitalia.org o chiamando lo 02 5412 2917.

Misericordie – Le Misericordie Italiane hanno aperto una sottoscrizione in favore delle popolazioni colpite dal terremoto di Haiti. È possibile fare una donazione sul c/c 000005000036, Monte dei Paschi di Siena spa, Firenze Agenzia 6, Iban: IT 03 Y 01030 02806 000005000036; oppure sul conto corrente postale n° 000021468509, Firenze Agenzia 29, IBAN: IT 67 Q 07601 02800 000021468509 entrambi intestati a Confederazione Nazionale con causale «Pro Haiti».

FONDI DALL’UE – L’Unione europea ha stanziato già mercoledì i primi tre milioni di aiuti umanitari e ha già attivato il meccanismo europeo di Protezione civile (Mec) che coordina le offerte di aiuto provenienti dagli Stati europei. Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha annunciato un primo stanziamento di dieci milioni di dollari da parte del Centro d’emergenze del Palazzo di Vetro. Anche il Fondo Monetario Internazionale è pronto ad aiutare Haiti, colpito dal devastante terremoto. Il direttore del Fondo Monetario Internazionale, Dominique Strauss-Kahn, ha detto a Washington di «avere chiesto ai suoi collaboratori di esaminare tutte le possibilità» per fornire aiuto. E la Banca Mondiale ha annunciato che è pronta ad inviare un team ad Haiti e a stanziare fondi per la ricostruzione del paese.

«SALVARE LE VITE DEI SOPRAVVISSUTI» – Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha promesso aiuti immediati e coordinati per salvare le vite dei sopravissuti. Aiuti alla popolazione colpita dal sisma anche dall’Italia e da molti altri Paesi europei. «L’Italia non lesinerà alcuno sforzo negli aiuti, coordinandosi con gli altri Paesi» ha detto il ministero degli Esteri Franco Frattini. La direzione generale per la Cooperazione allo Sviluppo della Farnesina, su indicazione di Frattini si è immediatamente attivata. Sono stati subito disposti due contributi finanziari a favore delle agenzie internazionali che operano sul terreno: 500mila euro saranno devoluti al Programma alimentare mondiale ed altri 500mila saranno concessi nel quadro del programma d’emergenza che la Federazione internazionale delle Croci rosse e delle Mezze Lune rosse sta predisponendo per l’assistenza sanitaria. Anche la Cei ha deciso di stanziare due milioni di euro, dai fondi dell’8 per mille.

UN SITO PER RITROVARE I FAMILIARI Il Comitato internazionale della Croce rossa (Cicr) ha attivato uno speciale sito Internet per aiutare gli haitiani ad avere notizie dei propri cari dopo il terribile sisma che ha colpito il Paese. L’indirizzo è www.icrc.org/familylinks.

LE DONAZIONI DEI VIP – Oprah Winfrey, Paris Hilton, Ben Stiller, Brad Pitt e Angelina Jolie sono solo alcune delle celebrità americane che si sono mobilitate per offrire un aiuto ai superstiti del terremoto di Haiti. L’associazione Medici senza Frontiere ha annunciato che Pitt e Jolie contribuiranno con una donazione di 1 milione di dollari ai soccorsi e alla distribuzione dei beni di prima necessità.

13 gennaio 2010(ultima modifica: 14 gennaio 2010)

<!– –>

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: