Get a site

Posts tagged “Studio Ghibli

brevi dai media (7)

Luce Cinecittà, già Istituto Luce, riceverà il premio della Società Italiani Autori ed Editori (SIAE) nell’ambito del festival di Venezia, alle Giornate degli Autori. Il premio intende rendere giusto riconoscimento all’attività storica e documentaristica dell’Istituto. Durante la premiazione, per la precisione mercoledí 9, sarà presentato il documentario “Viva Ingrid”, di Alessandro Rossellini, prodotto da Istituto Luce – Cinecittà: venti minuti dedicati ad una grande attrice e ad una grande donna. (⇒Ansa)

 ‘Nausicaa della Valle del vento’, film di Hayao Miyazaki uscito in Giappone nel 1984, arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 5, 6 e 7 ottobre prossimi, a oltre trent’anni di distanza. È d’uopo ricordare che il film, il secondo del maestro giapponese, ebbe tale successo da consentire la creazione dello studio Ghibli essendone peraltro, secondo molti, il primo figlio concepito (a produrlo, per lo Studio Topcraft, fu quell’Isao Takahata, che avrebbe effettivamente fondato lo Studio Ghibli con Miyazaki). La pellicola, tratta dall’omonimo manga, ci racconta le gesta di una principessa in guerra contro la malvagità dell’uomo ed il suo scarso rispetto per la natura e per l’ecologia; ha vinto l’Anime Grand Prix promosso dalla rivista Animage nel 1984 ed trasmesso dalla televisione italiana il 6 gennaio 1987 su Rai 1. La versione che Lucky Red porterà in sala a ottobre, anticipata all’ultimo Festival del Film di Roma, vanta un doppiaggio italiano completamente nuovo. (⇒Cinecittà News)

Anime nere’, dopo i numerosi riconoscimenti ottenuti, diventerà una serie televisiva, alla stessa stregua di ‘Gomorra’ e ‘Romanzo criminale’. Il regista Francesco Munzi, nel rivelare questa volontà dei produttori, ha confidato che non sarà lui, purtroppo, a dirigere il progetto ma che materia da raccontare ce n’è tanta, ad esempio l’infanzia dei tre protagonisti del film che, già in tenera età, facevano da guardia alle persone sequestrate dall’Anonima Sequestri.

Munzi, peraltro, sarà uno dei giurati della Mostra di Venezia 2015, ormai alle porte. Né si esclude, con riguardo alla serie, che possa essere coinvolto nella scrittura. (⇐ Cinematografo.it)

Sky Italia e FremantleMedia hanno siglato (e contestualmente comunicato) un accordo che comporta l’estensione in esclusiva dei diritti sui format ‘X Factor’ e ‘Italia’s Got Talent fino al 2018, dunque per tre lunghi anni ancora. Sky ha anche annunciato una ‘Sky Academy’, che promuoverà il talento e l’innovazione.

Google ha dato una risposta alle accuse di Bruxelles su alcune sue presunte scorrettezze nell’indicizzazione dei contenuti sul motore di ricerca, a vantaggio e proprio e altrui offesa. L’azienda di Mountain View, tre giorni prima della scadenza prevista dall’Antitrust dell’Unione europea lo scorso aprile, ha dichiarato:

«Migliorare la qualità non è anti-concorrenziale» .

(Kent Walker, Senior Vice President & General Counsel Google).

Si tratterebbe, secondo la multinazionale, di «accuse infondate», in quanto

(more…)


i sogni (e la follia?) di Miyazaki

È nelle sale italiane in questi giorni ‘Il regno dei sogni e della follia’ (夢と狂気の王国 Yume to kyôki no ôkoku), documentario di Mami Sunada dedicato ad Hayao Miyazaki e alla sua équipe, il mitico Studio Ghibli. 

In Giappone è uscito nel novembre 2013, è stato presentato in anteprima mondiale al Festival International du Film d’Animation d’Annecy nel 2014  ed è disponibile anche in dvd o video on demand.

(more…)


solo ventiquattr’ore, poi in dvd…

la collina dei papaveri

Le sale cinematografiche ospiteranno  ‘La collina dei papaveri‘, di Goro Miyazaki, solo oggi ma il film sarà poi disponibile in DVD e Blu-ray dal 12 dicembre. Il figlio di Hayao, il quale ha comunque curato la sceneggiatura,  ha raccontato la storia di un’amicizia nata nel Giappone reduce dalla guerra di Corea ma già pronto alle Olimpiadi del ’64. Umi vive con la nonna e i fratelli in cima alla collina dei papaveri che dà il titolo alla pellicola, mentre Shun aiuta il padre adottivo al porto; i due ragazzi si incontrano per caso grazie alle bandiere di segnalazione e il loro rapporto diventa sempre piú forte.

la collina dei papaveri


il castello nel cielo

Esce domani nelle sale italiane ‘Il castello nel cielo‘, ultima fatica di Hayao Miyazaki e dello studio Ghibli, la cui poesia si lascia apprezzare per la fluidità del passo uno, la ricercatezza dei particolari, la magica originalità dell’insieme. ‘Il castello nel cielo‘ è la storia vera della giovane Sheeta e del suo ciondolo, che diventa la preda ambita di una banda di pirati. Costoro, capeggiati da Dola, attaccheranno in volo l’aeronave fortezza dove Sheeta è prigioniera.
In occasione di questa uscita, Sky dedica l’intera serata di quest’oggi al Maestro giapponese:
  • alle 21 sarà proposta un’anteprima di qualche minuto de ‘Il castello del cielo‘ (Sky Cinema Family);
  • a seguire l’immortale ‘Il castello errante di Howl‘ , del quale Miyazaki è stato regista e sceneggiatore (Sky Cinema Family);
  • in seconda serata, però su Sky Cinema, ‘Porco Rosso‘, un capolavoro del 1992 ancora inedito in Italia (Sky Cinema).

il piccolo, grande mondo di Arrietty

I rapporti tra mini e macromondo sono sempre stati forieri di interessanti alchimie, nel mondo dello spettacolo e, in particolare, dell’animazione (Memole, la signora Pepperpot, Arthur e il popolo dei minimei, Ortone e il mondo dei Chi, gli artisti usati da Bonolis in ‘Avanti un altro!’ sono solo alcuni dei riferimenti che si potrebbero scomodare, alla bisogna).

Degna erede di Pollicina, Arrietty è la protagonista dell’ultima fatica di Hayao Miyazaki, nelle italiche sale da venerdí.


una gondola di magia per Miyazaki

È sicuramente d’obbligo fare i complimenti a Silvio Orlando e agli altri trionfatori della 65a edizione del Festival del cinema di Venezia.

In passato avevo proposto la creazione di una sezione specifica sull’animazione, nell’ambito del festival, visto che è difficile mettere a confronto film dal vero e anime in sede d’assegnazione di premi.

Alcuni, per risolvere il problema almeno dal punto di vista linguistico, hanno parlato di un “Leone d’oro morale” per Hayao Miyazaki, regista che vive ormai nell’Olimpo dell’anime.  

“Gake no ue Ponyo – Ponyo on the cliff by the sea – Ponyo del promontorio sul mare”,  fiaba piacevolissima e ricca di suggestioni, è sicuramente degna di menzione per le variazioni stilistiche, sia nel disegno che nella scrittura cinematografica. 

Sempre ligio ai suoi principi, tra i quali il ripudio della tecnologia digitale e l’encomiabile sforzo di animare a passo 1,  Miyazaki ci parla di Ponyo, piccola creatura marina che rinuncia alla bolla protettiva creata dal padre stregone e va alla ricerca di un bimbo che voglia amarla, sulla falsariga della Sirenetta di Andersen.

Se vi riuscirà, perderà la sua magia ma diventerà una bambina vera. Altrimenti, si muterà in schiuma e si dissolverà nel nulla.

Locandina Ponyo on the Cliff by the Sea


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: