Crea sito

Posts tagged “Giovanni Falcone

FalconeeBorsellino

Il 23 maggio 2017, a Palermo, aveva luogo il terribile attentato che uccise il magistrato Giovanni Falcone, la moglie e gli uomini della sua scorta; neanche due mesi dopo, un altro attentato poneva fine alle vite di Paolo Borsellino e, anche in questo caso, dei suoi collaboratori. Due servitori dello Stato, due amici, due professionisti animati dagli stessi valori e dalle stesse speranze subivano lo stesso destino. Venticinque anni dopo, il 23 maggio 2017, alle 20.30, Rai 1 trasmette in diretta da PalermoFalconeeBorsellino’, un’orazione civile che intende ricordare, raccontare, riflettere respirando e camminando tra il palazzo di Giustizia, l’Aula Bunker, la biblioteca di Casa Professa, gli scogli dell’Addaura, la spiaggia di Mondello, la Questura, l’ufficio di Falcone, quello di Borsellino, la piscina comunale, via Notarbartolo e l’albero di Falcone per terminare proprio a Capaci, sul luogo esatto dell’attentato dove, nel nuovo giardino, saranno presenti i familiari delle vittime. (more…)


2017: anniversaries to keep in mind

In 2017 many anniversaries must be remembered and taken into consideration:
17 C.E. the historian Titus Livius dies (‘Ab Urbe condita libri CXLII’);
117  C.E. Hadrian becomes emperor; also known for his relationship with Antinous and the Marguerite Yourcenar’s novel ‘Les mémoires d’Hadrien’ (‘Memoirs of Hadrian’);
317 C.E. in China, Sima Rui, becomes the first emperor of the eastern Jin, taking the name of Jin Yuandi. His capital was Jiankang, the future Nanjing;
417 C.E. Galla Placidia, daughter of Theodosius the Great, gets married with the general Flavius Costantius; their child is Valentinianus III; (more…)


il ricordo dei martiri

Il 2012 segna il terribile ventennale delle stragi di Capaci e via D’Amelio.

La televisione italiana ricorderà questo triste anniversario con degli appuntamenti precisi nella programmazione.

  • Oggi, venerdí 18 maggio, La 7 manda in onda due film, ‘Giovanni Falcone’ , con Michele Placido, alle 14.05,  ‘Vi perdono ma inginocchiatevi’,  in prima serata. Quest’ultimo è un film di Claudio Bonivento, prodotto dall’emittente stessa con Boniventofilm e Regione Sicilia, interpretato da Tony Sperandeo, Massimo Ghini, Lollo Franco e Silvia D’Amico nei panni di Rosaria Costa, vedova dell’agente Vito Schifani. Tratto dal libro di Felice Cavallaro e della Costa, il film narra le vite degli agenti di scorta morti nell’adempimento dei propri doveri.  Essendo un ‘Film Evento’, sarà introdotto e seguito da uno speciale a cura di Enrico Mentana.

  •  Lunedí  21, anche Rai 3 dedicherà una trasmissione alla vedova Schifani. Condotto da Carlo Lucarelli, ‘Lucarelli racconta’ ospiterà ‘Ho vinto io’, un documentario di Felice Cavallaro che narra il riscatto e la nuova vita della donna, che all’epoca dei fatti aveva ventiduenne anni e un bimbo di quattro mesi, e si concluderà con una riflessione sulla trattativa Stato – mafia.

  • Martedí  22 maggio, Rai1 trasmetterà il film  ’I 57 giorni’, di Alberto Negrin, incentrato sui giorni che Borsellino trascorse dalla morte del collega ed amico Giovanni Falcone fino alla sua fine, dunque dal 23 maggio al 19 luglio 1992. Nei panni del magistrato, Luca Zingaretti.

  • Mercoledí  23 maggio, a vent’anni esatti da Capaci, ancora Rai 1 ospiterà ‘La Partita del Cuore’, che si giocherà a Palermo e vedrà sfidarsi la Nazionale Italiana Cantanti (nelle cui file militeranno, tra gli altri, Enrico Ruggeri, Luca Barbarossa e Raoul Bova) e la Nazionale Magistrati (tra cui Piero Calabrò e il capo della Direzione nazionale antimafia Piero Grasso).


monumentum aere perennius

Paolo Borsellino vive,

uno degli eventi commemorativi della tragica estate del 1992


il mistero dei pupi

Un’inchiesta condotta nelle scuole ha rivelato che i bambini delle elementari non sanno chi erano Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.
Tale ignoranza avrebbe ispirato  la sceneggiatrice Alessandra Viola, secondo quanto ella stessa racconta, a concepire, insieme a Rosalba Vitellaro (sceneggiatrice e regista), Valentina Mazzola (anch’ella sceneggiatrice) ed Enrico Paolantonio (direttore artistico) “Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi“, film d’animazione di 26 minuti che è stato presentato ieri al
Miptv di Cannes.
Come si usava ai tempi di Giuseppe Verdi, che mimetizzava i riferimenti alla politica e all’attualità del suo tempo modificando i contesti della narrazione, gli autori di questo film, per renderlo forse più idoneo al target infantile, lo hanno sviluppato come una storia di fantasia, in cui due fanciulli, che si chiamano Giovanni e Paolo e vivono nella Sicilia degli anni ’50, combattono un mago cattivo che trasforma le persone in pupi di legno, privandole dell’anima.
Il cartone nasce da una coproduzione Rai Fiction – Larcadarte, con lo studio di animazione Musicartoon di Roma ed in collaborazione con la Regione siciliana. La distribuzione internazionale è gestita da Rai Trade. 
Tra i doppiatori, Leo Gullotta, Donatella Finocchiaro e Claudio Gioè. Barbara Pitotti dà voce a Giovanni, Mattia Nissolino a Paolo. 
Il prossimo 17 aprile, inoltre, i primi 5 minuti dello special verranno presentati nell’ambito della premiazione di
Cartoons on the bay 2010
, che anche quest’anno è a Rapallo.

 

<!– –>


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: