Crea sito

i ritorni

Gli esperti di letteratura greca antica li chiamano nòstoi (Νόστοι); sono i poemi che raccontano il ritorno in patria di un eroe. L’Odissea stessa era un nostos.

Ebbene, son ben due gli eroi dell’italica televisione che tornano ai loro lidi, dopo aver patito le prove del Fato o del volere dei Numi: Lilli Gruber, che torna a ‘Otto e mezzo‘, la rubrica che ha storicamente condotto nella fascia di access di La 7, e Luciano Onder che, dopo le raccontate vicende, si è trovato un nuovo modo per sfuggire alla pensione, approdando a Mediaset.

Lilli Gruber era stata costretta ad abbandonare la sua trasmissione per problemi di salute – pare alla gola – ma ne riprenderà il timone lunedí prossimo, 27 ottobre (da domenica in libreria la sua ultima fatica, ‘La Tempesta‘). Giovanni Floris, che l’ha sostituita in questo periodo, prosegue l’avventura targata ‘diMartedí‘, non ricomincia ‘diciannovEquaranta‘ ma sta lavorando ad un programma tutto nuovo che dovrebbe andare in onda il sabato e la domenica dalle 20.30 alle 21.15, a partire dal primo novembre.

Da ricordare, en passant, che le distanze tra Giannini e Floris si sono ulteriormente ridotte: martedí scorso le share sono state rispettivamente 5.74 e 4.46, 1.364.000 telespettatori contro 999.000.

Quanto a Onder, è stato avvistato su Canale 5, dai primi del mese, con un microfono un po’ d’antan e una collocazione non particolarmente confortevole; si è occupato d’epatite C e di Ebola al Tg5, la prima volta alle 13, poi alle 20, in uno stanzino che ospitava una postazione di montaggio e post produzione. A settantun anni, Onder ha ottenuto dal Biscione un contratto di quindici mesi, che dovrebbe comportare la collaborazione col Tg5, con Tgcom e, sembra, una prima serata su Rete 4 a partire da marzo.

Non c’è che dire, mostruoso attaccamento al lavoro.

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: