Get a site

Posts tagged “Vittorio Storaro

festival a confronto (18)

È in corso, già da qualche giorno, il ‘New York Film Festival’. Giunta alla cinquantacinquesima edizione, la kermesse, secondo alcuni  strada tra le piú interessanti tra quelle che avvicinano agli Oscar®, promette novantanove tra film e documentari, oltre sessantanove cortometraggi, fiction e non fiction. Il 4 d’ottobre è per noi italiani di particolare interesse perché viene proiettato (more…)


Ischia 2016: Storaro, Morrow e Maometto

Il Global Film & Music Fest 2016 si terrà a Ischia, dal 9 al 17 luglio. Sarà conferito l’Ischia Legend Award allo sceneggiatore americano Barry Morrow (Oscar con ‘Rain Man’, al debutto alla regia con ‘Smitten’) e al maestro Vittorio Storaro, vincitore di tre premi Oscar (‘Apocalypse Now’, ‘Reds’ , ‘L’ultimo imperatore’ (1987) con registi quali Bernardo Bertolucci, Francis Ford Coppola e Warren Beatty, nonché reduce dall’esperienza con Woody Allen per ‘Café Society’.
Proprio con riguardo a ‘Smitten’, Morrow presenterà al festival alcune immagini in anteprima, con scene girate in Trentino Alto Adige con Darren Criss e Madalina Ghenea.
Sembra di particolare interesse, poi, la proiezione del kolossal (more…)


festival d’estate e d’autunno

La bella stagione, almeno dal punto di vista astronomico, è nel pieno del suo farsi ma già s’intravedono alcuni appuntamenti che i cinefili attendono in autunno; per la verità l’estate stessa porta con sé manifestazioni di sicuro interesse, come Giffoni o il Magna Graecia Film Festival ma parlare del prossimo Festival di Venezia, del Roma Fiction Fest o del Festival internazionale del Film di Roma richiede sicuramente maggiore impegno.

La conferenza ufficiale di presentazione del festival di Venezia (27 agosto – 6 settembre) avrà luogo il 24 luglio, lo stesso giorno che vede l’apertura del parco di Cinecittà World, ma le (pre)visioni fioccano a iosa. È già stato pubblicato il manifesto ufficiale,  ispirato al finale de ‘I quattrocento colpi’ di François Truffaut, e sembra sicura l’apertura, affidata a ‘Birdman (o Le imprevedibili virtú dell’ignoranza)’, di Alejandro G. Iñárritu, con Michael Keaton, Zach Galifianakis, Edward Norton, Andrea Riseborough, Amy Ryan, Emma Stone e Naomi Watts. Proiettato in prima mondiale, regolarmente in concorso, il film è una black comedy che racconta la storia di un attore in declino (interpretato da Michael Keaton), ai tempi interprete di un famoso supereroe, che spera di risalire la china grazie ad uno spettacolo di Broadway che lui stesso deve organizzare; uscirà nelle sale cinematografiche del Nord America il 17 ottobre, nel resto del pianeta all’inizio del 2015.

Al termine della proiezione, ci sarà la cerimonia di apertura condotta da Luisa Ranieri. Quanto agli altri film in concorso, i migliori cavalli sui quali i bookmaker si stanno scatenando sembrano essere ‘Il giovane favoloso‘, di Mario Martone, con Elio Germano nel ruolo di Giacomo Leopardi, ‘Torneranno i prati‘,  di Ermanno Olmi, ambientato durante la Prima Guerra Mondiale, ‘Pasolini‘, di Abel Ferrara, con Willem Dafoe, Riccardo Scamarcio che interpreta Ninetto Davoli e Davoli stesso nei panni di Eduardo De Filippo, ‘Un ragazzo d’oro’, di Pupi Avati, con Sharon Stone, Riccardo Scamarcio e Cristiana Capotondi, sembra in bilico tra Venezia e il festival intenazionale del Film di Roma, ‘Anime nere’ di Francesco Munzi .
Altri titoli caldeggiati dagli scommettitori sono

  • ‘Inherent Vice’, di Paul Thomas Anderson, con Joaquin Phoenix, Josh Brolin, Owen Wilson, Reese Witherspoon e Benicio Del Toro,
  • ‘A Pigeon Sat On A Branch Reflecting On Existence’, di Roy Andersson, con Holger Andersson e Nisse Vestblom,
  • ‘The Cut’ di Fatih Akin con Tahar Rahim, George Georgiou e Akin Gazi,
  • ‘Big Eyes’ di Tim Burton, interpretato da Amy Adams, Christoph Waltz, Terence Stamp, Jason Schwartzman, Krysten Ritter, Danny Huston.

Il Roma Fiction Fest si svolgerà nella Capitale, presso l’Auditorium Parco della Musica dal 13 al 18 settembre, per la direzione artistica di Carlo Freccero, noto professionista della televisione, già dirigente e saggista.

La manifestazione è sempre stata vista come un momento importante per aggregare le energie che si esprimono nel mondo dell’audiovisivo ed è organizzata dall’Associazione Produttori Televisivi (Apt) insieme a Sviluppo Lazio, promossa dalla Regione Lazio e dalla Camera di Commercio di Roma.

Con riguardo ad alcune polemiche scaturite in seguito all’intervista rilasciata da Freccero al Corriere della Sera, TvBlog ha riportato oggi una nuova intervista, con la quale il direttore artistico del RomaFictionFest intende precisare la sua posizione: (more…)


Islam, Calabria, Francia

”Ci si contrappone perché non si conosce abbastanza l’altro.

E io spero che questo progetto su Maometto aiuti a far conoscere di piú il Corano e l’Islam”.

Vittorio Storaro 

Il direttore della fotografia piú famoso del nostro cinema (3 Oscar) è in questo periodo in Iran, sul set di ‘Mohammad’, una trilogia sul fondatore dell’Islam.
L’opera sarà diretta dal regista iraniano Majid Majidi, noto per opere come ‘Children of Heaven‘ ,’The Song of Sparrows‘.

***

 ”L’anno prossimo girerò come protagonista un film in Calabria,

Piccolina bella‘, diretto da Anna Scaglione”. 

Claudia Cardinale 

Il ‘Calabria Film Festival’ è in corso a Vibo Valentia e Claudia Cardinale, madrina della prima serata, si è cosí espressa.
Pare che l’attrice abbia anche lamentato l’esigua quantità di film italiani in Francia, “a causa della mancanza di coproduzioni“.

fonte: ANSA


la Luce di Bertolucci

Il British Film Institute di Londra ospiterà dal 7 aprile al 31 maggio una retrospettiva integrale delle opere di Bernardo Bertolucci, realizzata da Cinecittà Luce, con il supporto della DG Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Londra.
I fortunati sudditi di Elisabetta II potranno ammirare
alcuni rari documentari, del maestro:
  • La via del petrolio (1967), restaurato da Eni e dalla Cineteca Nazionale;
    Il canale;
  • l’episodio Histoire d’eaux (tratto da Ten minutes older – the cello);
e sul maestro:
  • Le voyageur italien di Fernand Moskowitz,
  • Once upon a time… last tango in Paris… di Serge July,
  • Bertolucci secondo il cinema di Gianni Amelio.
nonché i seguenti, immortali capolavori:
  • Ultimo tango a Parigi (1972) ;
  • Novecento (1976);
  • Il piccolo Buddha (1993);
  • Io ballo da sola (1996);
  • Il tè nel deserto(1990).
È importante ricordare che Cinecittà Luce ha realizzato copia di tutte le diciassette pellicole della rassegna, sotto la supervisione dei direttori della fotografia Vittorio Storaro, Darius Khondji, Fabio Cianchetti (tutti e tre hanno lavorato con Bertolucci).
Il British Film Institute ha inoltre acquistato i diritti per Prima della rivoluzione, (1964), che sarà proiettato nelle sale britanniche a partire dall’8 aprile.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: