Get a site

festival a confronto (37)

  • Aggiornamenti: avrà luogo dal 13 al 21 aprile il ‘Lucca Film Festival e(d) Europa Cinema 2019’ con, tra gli altri, Joe Dante, Mick Garris, Philip Gröning, Rutger Hauer, Paolo Taviani e Michel Ocelot. Al maestro Taviani sarà assegnata la medaglia Unesco – Fellini; il regista italiano incontrerà il pubblico in una lezione di cinema, presenterà il restauro di ‘Good Morning Babilonia’ (1987) e visiterà la mostra ‘Omaggio ai Taviani. Un viaggio da San Miniato a Hollywood’, allestita a Palazzo Ducale fino al 23 aprile. Tra gli eventi della prima giornata, inoltre, la prima italiana de ‘La Llorona – Le lacrime del male’, di Michael Chaves, che uscirà nelle sale italiane il 17 aprile con la Warner Bros. Nella stessa giornata di sabato 13 aprile si è invece concluso il Festival del Cinema europeo di Lecce, con la consegna a Nino Frassica dell’Ulivo d’Argento per il suo contributo alla Nuova Commedia italiana, a Damiano e Fabio De Vincenzo del premio Mario Verdone, a Vinicio Marchioni del premio SNGCI al miglior attore europeo, ad Aleksandr Sokurov dell’Ulivo d’Oro alla Carriera. Tra gli ospiti, Stefania Sandrelli; nell’ambito degli eventi, la proiezione in anteprima de ‘il Campione’, di Leonardo D’Agostini, alla presenza del protagonista Stefano Accorsi.
  • Nel 2019, gli Incontri internazionali di Cinema di Sorrento si tengono dal 10 al 14 aprile e sono focalizzati, in gran parte, sulla Germania e sulla sua cinematografia, tanto che la locandina ufficiale dell’edizione 2019 è un omaggio a Marlene Dietrich, un Angelo Azzurro stilizzato:
  • Incontri internazionali di cinema di Sorrento

    Incontri internazionali di cinema di Sorrento

  • Come da tradizione, la cinematografia del Paese ospite, sarà omaggiata da apposito panel, dal titolo ‘Italia – Germania nel Cinema e nell’Audiovisivo – Le coproduzioni, i vantaggi e le opportunità’, che si terrà l’11 aprile a mezzogiorno, al Chiostro di san Francesco. Ancora l’11 aprile, al Chiostro, ma alle 17.30, ‘Sorrento incontra L’Amica Geniale’, conversazione con le giovani protagoniste della riuscita fiction di Rai 1. Il giorno dopo, sempre al Chiostro, l’incontro è con Doris Dörrie e Cinzia Th Torrini: ‘Dagli studi alla scuola di Monaco alla regia tra cinema e televisione’. Sono poi previsti altri appuntamenti, non meno interessanti, con Pupi e Antonio Avati, sui successi della Duea Film, con Lino Banfi, con Raoul Bova. Quanto ai film, il programma promette proiezioni di raro interesse, tra cui ‘Benvenuto in Germania!’, di Simon Verhoeven; ‘Opera senza autore’, di Florian Henckel von Donnersmarck; ‘The Weather Inside’, di Isabelle Stever; ‘Il gabinetto del dottor Caligari’, di Robert Wiene (con colonna sonora dal vivo Live Sonorization Edison Studio); ‘Fukushima mon amour’, di Doris Dörrie; ‘Hans in salsa piccante’, di Buket Alakus; ‘Adam&Evelyn’, di Andreas Goldstein; ‘25 KM/H’, di Markus Goller; ‘Il Muro’, di Jürgen Böttcher; ‘Ancora un giorno’, di Raúl De La Fuente, Damian Nenow; ‘Almanya – La mia famiglia va in Germania’, di Yasemin Samdereli; ‘Wackersdorf’, di Oliver Haffner; ‘Indovina chi sposa mia figlia!’, di Neele Leana Vollmar; ‘Cold feet’, di  Wolfgang Groos; ‘Insolite’, di  Maya Schweizer. Tutti i film stranieri sono proposti in lingua originale, con sottotitoli in italiano. È opportuno ricordare che la manifestazione, organizzata da Cineventi con la direzione artistica di Remigio Truocchio, è promossa dal Comune di Sorrento, con il coordinamento del dirigente del Settore Cultura, il sostegno della Regione Campania e del MiBact, in collaborazione con la Film Commission Regione Campania.
  • Vivrà invece a Roma, al Nuovo Cinema Aquila, dall’11 al 14 aprile, la quattordicesima edizione di ‘Immaginaria – International Film Festival of Lesbians & Other Rebellious Women’. Nata per iniziativa dell’Associazione no profit ‘Visibilia’, la manifestazione ospita opere di registe italiane e internazionali in concorso nelle categorie lungometraggi e cortometraggi di fiction e documentari. L’edizione sarà dedicata a Barbara Hammer, pioniera del cinema lesbico, scomparsa lo scorso 16 marzo; per celebrarla saranno proiettati ‘Dykes Camera Action!’ di Caroline Berler e il suo ultimo documentario ‘Welcome to This House’, sulla vita di Elizabeth Bishop, poetessa americana premio Pulitzer. Oltre a questo, il programma 2019 include ventinove titoli ventinove, di cui sei lungometraggi di fiction, nove documentari, quattordici cortometraggi da Kenya, Canada, Svezia, Stati Uniti, India, Germania, Italia, Regno Unito, Israele, Pakistan, Australia. Tredici opere sono prime italiane, tra cui ‘Wild Nights with Emily’ di Madeleine Olnek che ricostruisce la vita di Emily Dickinson.
  • Commendevole iniziativa è anche il Festival di Diritto e Letteratura, organizzato a Palmi, ridente città calabrese, dall’11 al 13 aprile. Giunto alla sesta edizione, il festival muove quest’anno dallo slogan Il dado è tratto e s’interroga sul gioco, partendo dalla letteratura (basti pensare al ‘Giocatore’ di Fëdor Dostoevskij) per arrivare alla “mandrakata” di Gigi Proietti. Tre giorni durante i quali la riflessione, collettiva e interdisciplinare, si articola attorno a incontri, riflessioni, proiezioni ed eventi, con avvocati, giudici, intellettuali, soprattutto cittadini. Previsti anche l’incontro con l’avvocato tunisino Abdelaziz Essid, insignito con il Consiglio Nazionale Forense del Premio Nobel per la Pace 2015, un workshop di scrittura creativa, a cura della Scuola Holden, e un cineforum realizzato in collaborazione con il circolo del cinema “Vittorio De Seta”. Dulcis in fundo, un “processo simulato” a Mandrake, incallito scommettitore impersonato da Gigi Proietti nel film ‘Febbre da cavallo’, celebrato da veri tecnici del diritto.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: