Crea sito

a volte ritornano (13)

  • Ormai i giochi sono decisi: Carlo Conti porterà ‘la Corrida’ di Corrado su Rai 1 la prossima primavera , nella versione televisiva per tanti anni condotta da Mantoni stesso, poi da Gerry Scotti e, per un’edizione, da Flavio Insinna. La Corima, casa di produzione del programma, diretta da Marina Donato, vedova di Corrado Mantoni, ha diramato via Facebook un preciso comunicato rivolto agli aspiranti dilettanti allo sbaraglio: “Sai ballare, cantare, recitare, suonare…. Ti senti un dilettante allo sbaraglio? La Corrida torna in TV! 🚦Invia i tuoi dati a [email protected] … ti aspettiamo!!!” Oltre che su Facebook, attive anche le pagine social su Instagram e Twitter. Per inciso, Corìma produce anche Forum
  • Nella puntata di ieri del Tg1, Claudio Baglioni ha rivelato come sarà il suo Sanremo, riguardo al quale dichiara di voler essere conducente piú che conduttore. La sessantottesima edizione del Festival della canzone italiana si terrà, come già sapevamo, dal 6 al 10 febbraio 2018. Non ci saranno eliminazioni intermedie e le venti canzoni in gara arriveranno tutte alla quinta serata, con una durata massima di quattro minuti, non piú di 3’30”. Godi popolo, nella prima serata si esibiranno tutti i venti Campioni; gli interessati possono presentare le candidature entro il 9 dicembre, l’iscrizione sarà formalizzata entro il 20 dicembre. Possono partecipare anche i gruppi. La Rai stessa si riserva di invitare artisti. Le canzoni devono essere in italiano; parti in dialetto o in lingua non pregiudicano l’italianità del testo; per i Duetti del venerdí, che prenderanno il posto delle cover di altre edizioni, si può valutare l’inserimento di parti in altra lingua.

Non ci sarà la serata cover; il regolamento recita: “i Campioni interpreteranno ognuno la propria canzone insieme a un artista Ospite, da loro individuato, in accordo con il Direttore Artistico e con RAI-Direzione di Rai Uno“. La Rai si riserva di premiare la migliore esecuzione. La Giuria della Sala Stampa sarà attiva per tutte e cinque le serate; la Giuria demoscopica inizia a lavorare da subito per cedere il testimone alla Giuria degli Esperti solo alla Quarta serata, che peserà per il 20%. Nella votazione finale tra le tre canzoni piú votate, il televoto peserà per il 50%, la Giuria Stampa per il 30% (oltre al già citato 20% degli esperti).

I voti delle serate precedenti e delle votazioni precedenti faranno media per la proclamazione della canzone vincitrice. Saranno comunicate in diretta solo le canzoni classificate alle prime tre posizioni.
La gara delle Nuove Proposte inizia nella seconda serata (mercoledí) e termina nella quarta (venerdí).

Il cantante della categoria Campioni (Big) che vincerà il festival potrà andare all’Eurovision Song Contest; se non lo vorrà, la Rai e/o gli organizzatori di ESC potranno scegliere il partecipante secondo propri criteri.

La Rai potrà trasmettere in streaming le esibizioni e può mostrarle integralmente on demand solo nei giorni del Festival, poi potrà mettere a disposizione on demand solo sessanta secondi nei successivi sei mesi; a partire da quest’anno, però, la Concessionaria di Stato non potrà utilizzare “le interpretazioni ed esecuzioni musicali delle canzoni degli artisti sui propri domini per la promozione della propria programmazione su Sanremo 2017 e/o per i suoi fini istituzionali“.

A Sanremo 2018, da regolamento, sarà vietato parlare di politica. Speriamo.

PS: il nuovo direttore di Rai 1 è Angelo Teodoli, Andrea Fabiano è passato a Rai 2; alla direzione di Rai Gold, struttura che coordina i canali tematici Rai4, Rai Movie, Rai Premium e Rai World, arriva Roberta Enni, già vicedirettore di Rai 1.

La Corrida su Rai 1

La Corrida su Rai 1

Sanremo 2018

Sanremo 2018

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: