Crea sito

brevi dai media (29)

Aggiornamento 5 agosto: con riguardo alle novità di RadioRai e alle indiscrezioni che alcune testate hanno sollevato in questi giorni, Carlo Conti, direttore artistico della testata, si è espresso sulla sua pagina Facebook ufficiale :

“Tra pochi giorni saranno presentati i palinsesti definitivi di RadioRai e allora vi accorgerete che anche a Radio2 quasi tutti i programmi sono stati confermati nella loro collocazione (o in collocazioni migliori). Quindi le accuse ed il polverone di questi giorni è stato sollevato partendo da notizie e affermazioni non corrette. (…) il compito del direttore artistico di RadioRai non è comandare o imporre o eliminare ma suggerire e coordinare lavorando con i singoli direttori di rete, i soli che hanno la responsabilità editoriale e la gestione del budget . (…) Per la cronaca sia Mu che babylon sono regolarmente in palinsesto su Radio2 mentre gli unici non confermati sono i miei amici Max Giusti e Giovanni Vernia per i quali spero si possa trovare quanto prima lo spazio che meritano”.

  • Carlo Conti, nella sua veste di direttore artistico di Radio Rai, sta apportando delle modifiche alla fisionomia dei canali, sui quali si è detto che hanno target prettamente maschile. Piú spazio alle hit, ripensamento di alcune trasmissioni, chiusura di alcune altre. ‘Caterpillar’ sarà spostata alle 20; secondo ‘il Fatto Quotidiano’, ‘Social Club’, condotto da Luca Barbarossa su Radio 2, potrebbe perdere le dirette. ‘610 – Sei uno zero’, da quattordici anni condotta su Radio 2 da Lillo & Greg con Alex Braga, potrebbe essere spostata al weekend, sebbene alcune indiscrezioni ipotizzassero addirittura un possibile “siluramento”. In realtà, sul profilo Facebook di Radio2 è comparso un comunicato: “610 – Sei Uno Zero Radio2 tornerà. Per la prima volta non possiamo dar retta al Grande Capo Etsiqaatsi, perché a noi 610 sta molto a cuore. Stiamo lavorando ad una nuova versione del programma con Lillo, Greg e Alex Braga, dalla sala B di via Asiago con la partecipazione del pubblico. Vi terremo aggiornati”.
  • Le ventuno città in lizza per il titolo di Capitale italiana della Cultura sono: Alghero, Aliano, Altamura, Aquileia, Caserta, Comacchio, Cosenza, Ercolano, Iglesias, Montebelluna, La Spezia, Ostuni, Palermo, Piazza Armerina, Recanati, Settimo Torinese, Spoleto, Trento, Unione dei Comuni Elimo Ericini, Vittorio Veneto, Viterbo-Orvieto-Chiusi in candidatura congiunta. La giuria, chiamata ad esaminare i ventuno progetti, sarà composta da sette esperti di chiara fama nel settore della cultura, delle arti, della valorizzazione territoriale e turistica. Entro la metà di novembre verrà stilato un primo elenco di dieci città, tra le quali, entro il 31 gennaio, sarà scelta a vincitrice.
  • Gli MTV Digital Days avranno luogo il 9 e 10 settembre prossimi, presso la Reggia di Venaria Reale, dove erano già stati organizzati nel 2013 e 2014. Tra gli ospiti Annalisa, Fabio Rovazzi, il DJ e producer internazionale Steve Aoki (che, insieme a Luca De Gennaro, presenterà il documentario “I’ll Sleep When I’m Dead”), il rapper Shade, gli YouTuber Sofia Viscardi, Michele Bravi e Luca Chikovani, Beatrice Venezi, il più giovane direttore d’orchestra che attualmente dirige la Nuova Orchestra Scarlatti di Napoli, il rapper Rocco Hunt. Saranno, tra l’altro, approfonditi,il Sound Design ed il Mixing nella musica elettronica.
  • L’edizione 2016 della Festa del Cinema di Roma si terrà dal 13 al 23 ottobre 2016 all’Auditorium Parco della Musica; il primo titolo annunciato, nell’ambito della sezione parallela ‘Alice nella città’, è ‘Captain Fantastic’, di Matt Ross, un film interpretato da Viggo Mortensen nei panni di Ben, un padre che vive isolato con sua moglie e i sei figli nelle foreste del Nord America, nelle sale a dicembre; fuori concorso ad Alice, invece, ‘Cicogne in missione’, film animato di Nicholas Stoller e Doug Sweetland, in 2 e 3D, distribuito in autunno dalla Warner. a nuova avventura animata in 2D e 3D che sarà in sala in autunno con la Warner. Un gruppo di cicogne lavora per un sito internet e tutto fila liscio fino a quando Junior, la migliore cicogna dell’azienda, produce per errore una deliziosa bambina…
  • LinkedIn, popolare piattaforma per il social networking in ambito professionale, acquistata lo scorso giugno da Microsoft per 26 miliardi di dollari, darà la possibilità a 500 utenti esperti di caricare video, della durata massima di trenta secondi. Secondo il sito statunitense Cnet, i video avranno tematiche scelte dagli influencer, ma potranno anche avere contenuti a richiesta. In futuro, chissà, potrebbe essere possibile a tutti!
  • ‘Il ragazzo invisibile’, di Gabriele Salvatores, avrà il prospettato seguito ed il primo ciak è già stato battuto. Accanto all’ormai sedicenne Michele Silenzi (Ludovico Girardello), ci saranno la sorella gemella Natasha (Galatea Bellugi) ma anche Ksenia Rappoport, Galatea Bellugi, Noa Zatta, Ivan Franek e Valeria Golino. Scritto da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo, il film è prodotto da Indigo Film con Rai Cinema, in collaborazione con Friuli Venezia Giulia Film Commission; girato quasi interamente a Trieste, uscirà nelle sale nel 2017, con 01.
  • Vito Palmieri ha appena finito di dirigere ‘Il giorno piú bello’, il primo film che viene dedicato, in Italia, al primo matrimonio gay. Palmieri,  pugliese, è alla sua opera prima ma è stato candidato al David di Donatello con ‘Tana libera Tutti’ (2006), selezionato a Berlino con ‘Matilde’ (2013) e premiato al Toronto International Film Festival, nella sezione kids, Gran Prix al Festival di Shanghai per il documentario ‘See you in Texas’. Prodotto da Altre Storie, Clemart, con Rai Cinema e con il supporto di Apulia Film Commission, il film è interpretato da Alessio Vassallo (Il giovane Montalbano), Michele Venitucci e Giulia Steigerwalt.
  • Roberto Saviano (‘La paranza dei bambini’) e Michele Santoro (‘Robinú’) trattano lo stesso tema: i ragazzini assoldati in tenera età dalla camorra per imporre la prepotenza con i kalashnikov; da un’inchiesta condotta dai pm della Dda Henry John Woodcock e Francesco De Falco è risultato che i giovani feroci boss della camorra napoletana, definiti “Paranza dei bambini” sono un vero e proprio clan, pronto a tutto. Il romanzo di Saviano uscirà a Natale per Feltrinelli mentre il film documentario di Michele Santoro, selezionato per la Mostra del cinema di Venezia, nella sezione Cinema nel giardino, è prodotto dallo stesso Santoro, con Zerostudio’s e la Videa. 

Fonti: Corriere della Sera, Ansa

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: