Crea sito

la lunga attesa di Massimo

Oggi, 13 novembre 2017, i dati Auditel, da sempre croce e delizia di chi fa televisione, lungi dall’essere divulgati, come di consueto, attorno alle 10 del mattino, si sono fatti attendere a lungo.
Una nota dell’azienda ha chiarito
i dati sull’ascolto della televisione di domenica 12 novembre hanno subito un ritardo nell’orario di pubblicazione a causa di un rallentamento riscontrato in un server di produzione Nielsen. I dati sono integri e perfettamente raccolti. Il ritardo della pubblicazione è dovuto esclusivamente ai protocolli di controllo qualità della Società che prevedono, in circostanze di questo tipo, una doppia procedura di verifica a tutela della massima accuratezza delle informazioni. Per effetto di questo processo, i dati di ascolto di domenica verranno regolarmente rilasciati al mercato entro il pomeriggio di oggi“.

Non sono mancate le punte d’ironia. Urbano Cairo, editore di La7, ha dichiarato: “Mi stupisce molto che proprio oggi, dopo il primo duello tra Fazio e Giletti, ci sia un ritardo così importante della pubblicazione dei dati Auditel di ieri sera. Non voglio pensare male, anche se qualcuno diceva che a pensar male si fa peccato ma si indovina. Mi ha colpito un messaggio di Giancarlo Leone* che di Rai e di Auditel se ne intende il quale dice, magari in modo un po’ sibillino, che l’Auditel rivendica il ruolo di coprotagonista dello scenario tv e quindi si fa attendere. Non capisco se questa cosa è solo una battuta o altro. Comunque aspettiamo di vedere i dati, intanto ieri sera mi sono goduto la prima di Giletti che è stata eccellente”. Giletti stesso, che ieri abbiamo visto in pienissima forma, ha commentato: “Non è la prima volta che i dati Auditel non escono ma certo è curioso che proprio in una giornata così particolare non ci siano. Io lavoro e aspetto…”.
La prima puntata di ‘Non è l’Arena’, basata sul caso Tulliani e sui vitalizi parlamentari, è stata vista da una media di 1,969 milioni di telespettatori, per una share dell’8,92% e 8.404.000 contatti.
Per la cronaca, ‘Che Tempo Che Fa’, in onda dalle 20.45 alle 22.40. preceduto da una presentazione di cinque minuti (4.168.000 – 16.17%),ha conquistato 3.767.000 spettatori pari al 14.15% di share, mentre ‘Che Tempo Che Fa – Il Tavolo’, in onda dalle 22.44 alle 0.15, ne ha ottenuti 2.551.000 spettatori pari al 13.96% di share. Su Canale 5, ‘Rosy Abate – La Serie’, in onda dalle 21.28 alle 23.36, ha conquistato 4.920.000 spettatori, per un 20.19% di share**; l’ultima puntata di ‘NCIS 14’, su Rai 2, è stata vista da 2.071.000 spettatori (7.62%) mentre il Gran Premio di Formula 1 del Brasile in differita da 1.597.000 spettatori (6.75%); ‘Le Iene Show’ ha conquistato a Italia 1 2.250.000 spettatori (11.44%); su Rai3 il film ‘Il Pescatore di Sogni’ ha interessato una media di 1.130.000 spettatori (4.34% di share); su Rete4 la pellicola ‘War House’ è stata la scelta di 783.000 spettatori, per il 3.43% di share; ‘Masterchef’, su Tv8, è stato seguito da 1.081.000 spettatori (4.5% di share), ‘Scary movie’, su Nove, ha ottenuto una media di 236.000 spettatori, per uno 0.9%; ‘Educazione Siberiana’, di Gabriele Salvatores, ha procurato a Iris 391.000 spettatori (1.5%), ‘L’ultimo Babbo Natale’ a La5 378.00 (1.43%).

*questo il tweet di Leone: “Auditel rivendica il ruolo di co-protagonista nello scenario tv e dunque si fa attendere come fanno le star. Come dargli torto se tutti pendono dalle sue labbra?
** i due programmi di Rai 1 e Canale 5, in sovrapposizione dalle 21.29 alle 23.35, hanno rispettivamente ottenuto 3.329.000 (13.67% di share) e 4.914.000 telespettatori (20.18%)

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: