Posts tagged “Matera

festival a confronto (69)

  • Aggiornamento 7 luglio: come da noi previsto e auspicato, Raffaella è stata ricordata anche a Cannes. Intervistato dall’agenzia ANSA, il grande Pedro Almodovar si è così espresso: «Sono affranto, ho perso un’amica che adoravo, tutta la Spagna la adorava, anzi la adora. È davvero una grande perdita e questa tre giorni di esequie con cui l’Italia la ricorda è proprio giusta, quasi dei funerali di Stato».
  • La settantaquattresima edizione del festival del cinema di Cannes comincia oggi, 6 luglio 2021, per concludersi sabato 17. Il dolore per la scomparsa di Raffaella Carrà è ancora cocente ed è nostra vivida speranza che possa essere in qualche modo ricordata anche nella cinematografica kermesse. Poiché, tuttavia, la vita continua, per una diva che ci lascia c’è forse qualche soddisfazione per la quale vale la pena di tifare, sia sul versante calcistico (neanche a farlo apposta oggi, 6 luglio, c’è un appuntamento importante), sia su quello cinematografico. Di Cannes e dei corrispondenti demoni, tuttavia, ci occupiamo a fine post. (v. oltre)
  • È in programma a Matera dal 7 al 10 luglio la prima edizione dell’Audio-Visual Producers Summit. Organizzato dalla Lucana Film Commission per APA-Associazione Produttori Audiovisivi, l’evento vedrà coinvolta la PGA – Producers Guild of America, che conta circa 7000 membri tra produttori cinematografici e televisivi, tra cui spiccano i piú importanti nomi di Hollywood. Si parlerà di mercato, produzione nazionale e internazionale, differenziazione, diversità e produzioni “green”; il 7 luglio ci sarà il “Forum del cinema lucano”; l’8 luglio si potrà conversare con Sandra Stern, presidentessa di Lionsgate Television Group, Sean Furst, (Skybound Entertainment), Ted Miller, (Creative Artists Agency), Lorenzo De Maio, (De Maio Entertainment); Nancy Cotton, (EPIX), Riccardo Tozzi, (Cattleya), Luca Bernabei (Lux Vide). Modererà Gary Lucchesi, producer per Revelations Entertainment e Presidente emerito di PGA. L’8 luglio si parlerà anche di “Diverse Storytelling” con Janet Yang, produttrice di Hollywood, membro di PGA e vincitrice del Golden Globe e dell’Emmy Award. Il 9 luglio si parlerà di ripartenza, con  Robert Franke, (ZDFE); Moritz Polter, (ITV, Windlight Pictures); Mario Gianani, (Wildside). Sempre il 9 luglio si terrà il panel “Production Goes Green!”, che svilupperà un argomento sul quale la sensibilità diventa sempre maggiore: la “biocompatibilità” delle produzioni. A moderare Chiara Sbarigia, presidente di Istituto Luce Cinecittà; interverranno due delle co-fondatrici della Green Task Force di PGA, Katie Carpenter, pluripremiata produttrice di documentari specializzata in temi ambientali; e Lydia Dean Pilcher, vincitrice di due Emmy Award e nominata all’Oscar. Nell’ambito del convegno “La Direttiva Copyright. L’audiovisivo nel mondo digitale” si rifletterà, invece, sulla tutela dei diritti di tutte le categorie impegnate nella produzione e divulgazione delle opere intellettuali; a coordinare e moderare la sessione gli avvocati Giorgio Assumma e Federico M. Ferrara.  La giornata finale del 10 luglio sarà interamente dedicata a “Shoot In The South!”: le Film Commission di Campania e Puglia, che hanno aderito all’iniziativa, promuoveranno il territorio e presenteranno gli incentivi ed i servizi a sostegno della produzione per chi gira in Italia.
  • Godi popolo a Bologna! La trentacinquesima edizione del festival Il Cinema Ritrovato, promosso dalla Cineteca del capoluogo felsineo, vivrà dal 20 al 27 luglio e offrirà la bellezza di quattrocentoventisei film! Otto giorni di proiezioni, sin dal mattino, in 7 sale coinvolte in città, e il gran finale, tutte le sere, in piazza Maggiore e alla LunettArena. A inaugurare il festival, il 20 luglio, ci saranno Isabella Rossellini e Alice Rohrwacher; la prima presenterà il restauro di ‘Francesco Giullare di Dio’, di Roberto Rossellini, e incontrerà la Rohrwacher per parlare di ‘Cinema in campagna’. Nella medesima serata del 20 luglio, le dette Isabella Rossellini e Alice Rohrwacher saliranno sul palco di Piazza Maggiore per celebrare i valori del mondo contadino con il restauro del ‘Mulino del Po’ di Alberto Lattuada ed i cortometraggi ‘Green Porn’ di Isabella Rossellini e ‘Omelia contadina’ di Alice Rohrwacher e JR, presente anch’egli in Piazza Maggiore . Nel suo piccolo,lo scrittore Jonathan Coe presenterà alla LunettArena il film di Billy Wilder ‘Fedora’, al quale è ispirato il suo nuovo libro ‘Io e Mr Wilder’. Il 23 Nanni Moretti presenterà il nuovo restauro del suo film ‘La cosa’, realizzato nel pieno della crisi della sinistra italiana, dopo la caduta del Muro di Berlino e la svolta della Bolognina. Il 27 giugno lo sceneggiatore Premio Oscar Paul Haggis incontrerà il pubblico all’Auditorium DamsLab; il 28, medesimo Paul Haggis sarà in Piazza Maggiore per presentare ‘Million Dollar Baby’. Il festival avrà anche una sezione online su MYmovies.
  • Torniamo adesso a Cannes. (more…)

il (nuovo) vangelo secondo Rau

aggiornamento 16 ottobre: complice una conferenza ascoltata di recente, dobbiamo chiarire che Gesú non fu Nazareno ma Nazoreo, epiteto squisitamente esseno.
Se Gesú tornasse oggi sulla Terra che cosa direbbe? Come predicherebbe? A chi si rivolgerebbe? Che volto avrebbe? Chi sarebbero i suoi discepoli? Di questi e altri, altrettanto profondi, interrogativi dimostra volersi occupare il regista Milo Rau, nello spettacolo ‘il Nuovo Vangelo’, un progetto del Consorzio Teatri Uniti di Basilicata e della Fondazione Matera – Basilicata 2019, in partenariato con Teatro di Roma – Teatro Nazionale, inserito nel contesto di Matera Capitale della Cultura 2019, ‘Tòpoi. Teatro e nuovi miti’.
Matera, si vorrà convenire, è contrada non nuova alle riflessioni sul Nazareno; fu la Città dei Sassi ad ospitare le riprese dei film di Pier Paolo Pasolini e di Mel Gibson. E Rau parte da Matera per raggiungere Roma, non tanto ut iterum crucifigi ma per (more…)


Roberto Bolle e… altri demoni

Aggiornamento 6 marzo, relativo ad altro post: sarà assegnato a Gabriele Muccino il David dello Spettatore, per ‘A casa tutti bene’. Lo ha comunicato quest’oggi Piera Detassis, presidente e direttore artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello. ‘A casa tutti bene’ ha ottenuto il maggior numero di spettatori e presenze fra le uscite in sala entro il 31 dicembre 2018: un milione e 430mila spettatori (dati Cinetel).

  • Roberto Bolle regala ai propri ammiratori due appuntamenti del ‘Roberto Bolle and Friends’, il 6 e 7 marzo, alle ore 20.45, al teatro EuropAuditorium di Bologna. Il primo ballerino della Scala offrirà i dovuti onori a Tersicore con la collaborazione di altri grandi artisti, quali Timofej Andrijashenko, Young Gyu Choi, Nicola Del Freo, Melissa Hamilton, Nicoletta Manni, Anna Ol, Alejandro Virelles ed Elena Vostrotina. Le due serate si comporranno di nove quadri, su coreografie di Nacho Duato, Lev Ivanovic Ivanov, Wayne McGregor, Marius Petipa, Willyam Forsythe, Jiri Bubenicek, Mauro Bigonzetti e musiche di Granados, Cajkovskij, Bach, Pugni, Pachelbel e Bubenicek, Minkus e Moretti da Monteverdi.
  • È stato emesso il francobollo dedicato a Matera, Capitale europea della cultura 2019. Vi sono riprodotti i celebri “Sassi”, gli antichi e (more…)

Matera 2019 e altri demoni

Aggiornamento 4 febbraio 2019: sembra ufficiale, ‘Bond 25‘, il prossimo film della saga 007, sarà girato, almeno parzialmente, a Matera, forse anche in Puglia.
L’avventura di Matera Capitale europea della Cultura, pur anticipata da molti eventi e iniziative, comincia formalmente sabato 19 gennaio 2019 con la solenne inaugurazione trasmessa in diretta e in Eurovisione da Rai 1, dalle 18.50, per la conduzione di Gigi Proietti. Tutti i comuni della Basilicata saranno coinvolti, ci saranno 2019 musicisti e l’inaugurazione durerà tre giorni. La cerimonia di chiusura avrà luogo il 20 gennaio 2020, dopo cinquantadue settimane in cui nessun giorno arriverà a concludersi senza qualcosa d’interessante e gradevole. I temi portanti saranno cinque ( (more…)


spicchi d’arte tra baffi di storia (43)/ per grandi e per piccini (12)

  • La nobile città di Matera nel 2019 sarà Capitale italiana della Cultura e sede d’innumerevoli eventi; sarà sufficiente un “passaporto” da 19 euro per fruirli tutti. L’ha annunciato Paolo Verri, direttore della Fondazione Matera-Basilicata 2019, presentando il programma di ‘Matera Capitale europea della Cultura’.
  • Tornano sabato 22 e domenica 23 settembre le Giornate Europee del Patrimonio, organizzate dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, con oltre 1.200 iniziative. Il tema scelto dal Consiglio d’Europa per questa edizione è (more…)

spicchi d’arte tra baffi di storia (40)

Aggiornamento 23 agosto: comincia questa sera la quindicesima edizione de ‘La Via Lattea’, percorso di musica e altre arti che si snoda tra Italia e Svizzera e coinvolge oltre quaranta prestigiosi musicisti provenienti da Svizzera, Giappone, Spagna, Francia e Italia. Tre notti, numerosi movimenti, piú tappe, una sorta di “pellegrinaggio” tra arte e suggestioni che parte da Villa Olmo, a Como, e si conclude sulle rive del lago di Lugano, al parco del Tassino. La produzione è affidata a ‘Teatro del Tempo’; a questo link il programma completo.

Aggiornamento 20 agosto: il cortometraggio ‘Bismillah’, di Alessandro Grande, già eleggibile per l’edizione 2019 degli Oscar, è in concorso come unico italiano anche all’Encounters Short Film Festival nel Regno Unito, festival tra i piú importanti al mondo, legato all’Academy, al Bafta e allo European Film Awards.

  • Una delle prime voci d’artista ad esprimersi in modo concreto su Genova è stata quella di Gino Paoli. Intervistato dal quotidiano ‘il Messaggero’, il cantautore nato all’ombra della Lanterna ha dichiarato «le polemiche non servono a nulla, occorre agire» e ha annunciato di voler organizzare un concerto di beneficenza, come quello del 2014, organizzato dopo l’alluvione.
  • ‘Story of Yanxi Palace’, la serie di settanta episodi prodotta e distribuita in streaming da iQiyi, sta mietendo successi da record. Domenica 12 agosto, 530 milioni di persone, oltre un terzo dei cinesi, hanno seguito con attenzione le vicende ambientate alla Corte dell’Imperatore, nella Città proibita, in un medioevo da fiaba in cui una Cenerentola dagli occhi a mandorla (more…)

brevi dai media (70)

Aggiornamento 30 giugno, i vincitori dei Nastri d’Argento 2018:
Miglior film: ‘Dogman’ – Matteo Garrone
Regia: Matteo Garrone (‘Dogman’)
Miglior regista esordiente: Fabio D’Innocenzo, Damiano D’Innocenzo (‘La terra dell’abbastanza’)
Produttore: Archimede e Rai Cinema (Matteo Garrone e Paolo del Brocco – ‘Dogman’)
Soggetto: (more…)


presepi (cine)viventi

È tempo d’alberi e presepi e anche il cinema, nel suo piccolo, fornisce un contributo. Il presepe vivente di Matera, per esempio, è stato quest’anno arricchito dalle scenografie di Cinecittà Studios, che colà trovano ulteriore vita dopo le numerose che già hanno vissuto in quei luoghi. Non bisogna dimenticare, infatti, che molti celebri film sono stati realizzati a Matera, che molti professionisti del cinema sono nati da quelle parti e che lo stesso remake di ‘Ben Hur’ è stato girato, oltre che a Cinecittà, nella Città dei Sassi, Matera, Capitale della Cultura nel 2019.
Fino a oggi, 8 dicembre, il Presepe vivente è (more…)


la rivincita della Basilicata

-Fantozzi, qual è la terra dei samurai?

– la Basilicata…”

Mai le parole del ragioniere Ugo Fantozzi furono piú profetiche; non con riguardo ai guerrieri giapponesi, forse, ma sicuramente presaghe di un riscatto che, prima o poi sarebbe arrivato.

La nomina di Matera come capitale della Cultura per il 2019, in coppia con la bulgara Plovdiv, ci ha fatto gioire tutti, come italiani e come fruitori di un immaginario collettivo che troppo spesso relega alcuni contesti ad una periferia che, assolutamente, non meritano.

Pare che la regione Basilicata, anche detta Lucania, la nomina se la sia ben meritata; stando a fonti come Repubblica, Matera era l’unica delle sei città finaliste ad aver costituito una fondazione, denominata “Basilicata – Matera 2019”, con base economica solida, in grado di concretizzare quanto prospettato:

“Circa 50 milioni di euro di investimenti, 25 già in dotazione alla fondazione Basilicata-Matera 2019. (…) La Fondazione è stata costituita all’inizio di settembre, in concomitanza con la preparazione del secondo dossier. Venti milioni sono stati stanziati con una delibera della giunta regionale, altri 5 arrivano dal Comune di Matera. A questi, si aggiungeranno quelli di altre istituzioni e associazioni, oltre al denaro che arriverà dai privati allettati dall’occasione. E proprio su questo fronte ora si comincerà a giocare.”

In bocca al lupo e complimenti, di vero cuore.

Ci piace ricordare, inoltre, che la Matera e, piú in generale, l’intera Basilicata, sono state e diventano sempre piú spesso i luoghi dell’avventura cinematografica, teatro di set e location d’assoluto prestigio. Fin troppo ovvio citare ‘il Vangelo secondo Matteo‘ di Pasolini, che proprio quest’anno celebra il cinquantenario, cosí come i piú recenti ‘Basilicata Coast to Coast‘ con Papaleo e Gassman e, soprattutto, ‘The Passion‘ di Mel Gibson, (secondo capitolo però in Sicilia); d’obbligo il riferimento ad un altro film biblico, ‘Christ the Lord’, sull’infanzia di Gesú, tratto dal romanzo omonimo di Anne Rice, diretto da Cyrus Nowrasteh e prodotto, tra gli altri, da Chris Columbus.

Al festival di Roma ben due sono le pellicole in lizza realizzate in Basilicata, ‘Biagio‘, di Pasquale Scimeca, e ‘Tre tocchi‘, di Marco Risi. I messicani hanno realizzato in Lucania la telenovela ‘Muchacha italiana viene a Casarse’, i cinesi hanno girato a Matera Let’s Get Married , che uscirà a febbraio in 3000 sale cinematografiche di Pechino e dintorni, mentre gli americani della MGM, per il remake di ‘Ben Hur’, il celeberrimo kolossal interpretato da Charlton Heston, starebbero valutando proprio la terra che ha dato i natali a Pasquale Festa Campanile, Carmen Lasorella, Antonio Vivaldi, Mango nonché – udite udite – Lina Wertmüller e Francis Ford Coppola.

Si consulti anche il sito www.lucanafilmcommission.it, se si ha un attimo di tempo, e si avrà una sorpresa continua, che deriverà dalla scoperta di decine di titoli di prestigio che hanno deciso di nascere, vivere, respirare tra i sassi di Matera o negli altri incantevoli luoghi della Lucania.

Ci si ricordi infine, si parva licet, che anche Porfirio Patagòs, protagonista de ‘il lungo viaggio di Porfy‘, ha vissuto a Matera una delle sue avventure.


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: