Crea sito

spicchi d’arte tra baffi di storia (12)

Aggiornamento 25 settembre: una nota stampa Rai conferma che Claudio Baglioni sarà il direttore artistico di Sanremo 2018. A gennaio, nell’ambito della consueta conferenza stampa, saranno comunicati i suoi compagni d’avventura.
Aggiornamento 22 settembre: secondo l’agenzia giornalistica ANSA, Claudio Baglioni sarà direttore artistico e conduttore del festival di Sanremo 2018. Mancherebbe soltanto l’ufficialità, che dovrebbe essere ratificata lunedí prossimo, nell’ambito di un incontro formale tra Baglioni e i dirigenti Rai. Quanto al compenso, pare che il grande artista percepirà un 10% in meno rispetto a Carlo Conti.
Aggiornamento 20 settembre: sulle pagine del settimanale ‘Chi’, Beppe Fiorello ha annunciato che non prenderà parte al Festival: «Non farò Sanremo, non è il momento..
Aggiornamento 10 settembre: la sessantottesima edizione 2018 del festival della canzone italiana di Sanremo si terrà dal 6 al
10 febbraio. Ovviamente, come di consueto, sarà dedicata alla kermesse l’intera puntata di ‘Domenica in’ dell’11.
Aggiornamento 8 settembre: secondo molti, uno dei conduttori di Sanremo 2018 potrebbe essere Beppe Fiorello che, a differenza di Rosario, aveva tradito un interesse già negli anni passati. Per quanto riguarda il nostro pensiero, complice una puntata di Techetecheté appena vista, accanto ad un conduttore maschile non ci dispiacerebbe la stessa Raffaella Carrà.

Aggiornamento 5 settembre: secondo molte fonti, il direttore artistico di Sanremo 2018 sarà Claudio Baglioni; alla conduzione potrebbe esserci una sorta di rotazione tra piú artisti.

  • Continuano a susseguirsi le ipotesi sulla conduzione del festival di Sanremo 2018; Dagospia (Alberto Dandolo) aveva quotato Fabio Fazio, che ha ironicamente smentito, e ha poi rilanciato che il direttore artistico sarà comunque Carlo Conti, che vorrebbe affidare la conduzione a Fabrizio Frizzi o che tornerebbe a condurre in prima persona. Il presentatore toscano ha sempre detto che, al momento, le tre conduzioni sono state sufficienti e sarà direttore artistico, d’altra parte, del sessantesimo Zecchino d’Oro.  Non che le cose siano inconciliabili ma… Secondo il settimanale ‘Diva e Donna’, la conduzione potrebbe essere affidata a Pippo Baudo come premio alla carriera ma ci risulta difficile immaginare la conduzione di Baudo con la direzione artistica di Conti. Secondo altre fonti, tra cui lord Lucas di TvBlog, sarebbero in ballo anche Massimo Ranieri e Antonella Clerici. Altri nomi ventilati in passato sono stati quelli di Amadeus e Mika; il primo si è detto bendisposto, il secondo ha espresso delle perplessità. Conduzione a parte, a Sanremo 2018, che si faccia all’Ariston o al Mercato dei fiori, a noi piacerebbe vedere, tra ospiti o contendenti, Milva, Mina, (Adrian)o Celentano, Cesare Cremonini, Paolo Meneguzzi, Peter Cincotti, Billy Joel, Luís Miguel, Riccardo Cocciante, Zucchero. Ci starebbe anche, eredi permettendo, una bella rievocazione di Lucio Battisti, di cui ricorrerà, nel 2018, il ventennale della scomparsa.
  • Iniziano lunedí 28 agosto le riprese del film ‘il Peccato. Una visione’, kolossal di Andrei Konchalovsky dedicato a Michelangelo Buonarroti.  Prodotto dalla Fondazione Andrei Konchalovsky per il sostegno al Cinema e alle Arti Sceniche e Jean Vigo Italia con Rai Cinema, il film sarà girato per quattordici settimane tra Toscana e Lazio. Alberto Testone interpreterà il ruolo di Michelangelo, Umberto Orsini sarà il Marchese di Malaspina e Massimo De Francovich vestirà i panni di Papa Giulio II.
  • La seconda stagione della fiction ‘i Medici’ andrà in onda nel 2018 e le riprese sono già iniziate. I nuovi episodi saranno ambientati vent’anni dopo gli ultimi fatti narrati e quel tale Lorenzo ancora nel grembo materno sarà adesso il Magnifico che abbiamo conosciuto sui banchi di scuola, interpretato da Daniel Sharman; Bradley James (Artú nella serie ‘Merlin’) vestirà i panni del fratello Giuliano, Sean Bean del ‘Trono di Spade’ sarà Jacopo de’Pazzi, tra gli autori della famosa congiura, Sebastian De Souza sarà Sandro Botticelli, Raoul Bova sarà Papa Sisto IV, Alessandra Mastronardi l’amante di Lorenzo, e ci sarà anche Aurora Ruffino. Lux Vide, società co-produttrice della serie, girerà otto episodi con un budget stimato di 24 milioni di euro. Negli Stati Uniti, Canada, India, Taiwan e Regno Unito, la serie uscirà su Netflix con il marchio original.
  • Stando a quanto risulta a Hit di TvBlog, il programma ‘Surviving Africa’, presentato da Mediaset come appuntamento autunnale, non si farà piú, per lo meno non sarà prodotto da Mediaset.
  • A un anno dal terremoto che ha colpito Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, il MiBact ha ideato una campagna social per non dimenticare anche quanto accaduto al patrimonio culturale: il profilo @museitaliani propone una galleria inedita di foto simbolo per raccontare il dramma del sisma, ma anche la cura del patrimonio, attraverso le immagini del recupero e del restauro dei beni feriti. Il post di @museitaliani che accompagna gli scatti si esprime con queste parole: “Ecco le mani che curano il patrimonio culturale ferito dal sisma. Sono quelle dei professionisti del ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo: dagli storici dell’arte ai restauratori e agli archeologi, dagli archivisti ai bibliotecari, dagli architetti agli antropologi, e poi biologi, chimici, fisici, geologi, ingegneri, fotografi, amministrativi, informatici e statistici. Con loro ci sono i Vigili del fuoco, i Carabinieri, i volontari della Protezione Civile e i militari dell’Esercito. Grazie al lavoro di queste professionalità, dal 24 agosto 2016 sono stati messi in sicurezza quasi 1000 beni immobili e sono stati recuperati 17mila beni storico artistici e archeologici, 9.500 libri e più di 4.500 metri lineari di archivi. Grazie a tutti coloro che quotidianamente si impegnano con professionalità e passione nel recupero della memoria del cuore dell’Italia“. La web tv Treccani ha invece pensato di proporre una serie di documentari brevi prodotta per loro da Quoiat Films, realizzata da Matteo Di Calisto e Pablo Castellani.
  • A Cinecittà World, parco divertimenti del cinema e della tv, si continua con le aperture serali fino al 2 settembre, ogni giorno dalle 11 alle 23; è stata prolungata la rassegna ‘Cinema sotto le stelle’, con film e documentari proiettati nella Cinecittà Street dalle 21, il 27 agosto l’appuntamento è con lo Speciale dedicato a Mina, con documentario e concerto dal vivo, mentre il 28 e il 29 agosto saranno proposti rispettivamente gli speciali su Lucio Battisti e Rino Gaetano. La rassegna si concluderà con i documentari su Nino Manfredi il 31 agosto ed Anna Magnani il primo settembre. Il 26 agosto la Finale italiana di ‘The Look of the Year’ con Andreas Muller, ballerino vincitore di Amici 2017.
  • Alessandro Borghi sarà Remo ne ‘Il primo re’, film di Matteo Rovere sulla leggenda della fondazione di Roma.  Alessio Lapice sarà Romolo.
  • I film italiani candidati agli Efa, European Film Awards, “oscar” del cinema europeo, sono ‘A Ciambra’ di Jonas Carpignano, ‘Fortunata’ di Sergio Castellitto, ‘Indivisibili’ di Edoardo De Angelis e ‘Rosso Istanbul’ di Ferzan Ozpetek. Le candidature saranno annunciate a Siviglia il 4 novembre e la cerimonia di premiazione si terrà il 9 dicembre a Berlino. Trentuno i Paesi rappresentati; nei venti con il maggior numero di membri EFA, questi ultimi hanno votato direttamente un film nazionale da inserire nella lista. A completamento un Comitato di Selezione composto dai membri dell’EFA Board e da esperti come Péter Bognár (Ungheria), Dave Calhoun (UK), Giorgio Gosetti (Italia), Christophe Leparc (Francia) Jacob Neiendam (Danimarca) e Alik Shpilyuk (Ucraina) ha incluso altri titoli.

Fonti: Ansa, Cinecittà News, varie

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: