Get a site

maestri a confronto (5)

Tributiamo anche noi un cenno di saluto a due grandi professionisti, a due Maestri che hanno riscaldato l’anima di grandi e piccini: Albert Uderzo e Detto Mariano.
Con riguardo al primo, ci limitiamo a postare un suo disegno a fine post, invitando, se lo si desidera, a viaggiare attraverso il tag a lui dedicato.
Detto Mariano, al secolo Mariano Detto, è citato in questo blog solo in questa sede, è un peccato. È stato compositore, arrangiatore, paroliere, pianista, produttore discografico ed editore musicale. Ha collaborato con molti artisti, tra cui Adriano Celentano, Al Bano, I Camaleonti, Mario Del Monaco, Mina e Lucio Battisti, realizzando arrangiamenti per alcune delle canzoni piú conosciute della musica leggera italiana. Ha composto le musiche per molte canzoni, colonne sonore di successo nonché, perché non dirlo, sigle di cartoni animati.
Conosce Adriano Celentano durante il servizio militare; il Molleggiato lo coinvolge come arrangiatore ufficiale e gli affida quello che sarà il suo primo lavoro: ‘Sei rimasta sola’, un grande successo. Si allontana dal Clan Celentano nel 1968, dopo aver arrangiato tutte le incisioni degli artisti che ne facevano parte; vi tornerà nel 1971 firmando, tra l’altro, l’arrangiamento di ‘Prisencòlinensinàinciùsol’, che riesce ad entrare in classifica negli Stati Uniti (70° posto).

Dal 1961 al 1973 vive un’interessante collaborazione fra Don Backy, dalla quale scaturiscono successi come ‘L’immensità’, ‘Canzone’, ‘Casa Bianca’, ‘Un sorriso’. L’interessante collaborazione con Don Backy conosce una nuvoletta nel 1990, perché Don Backy gli intenta una causa, rivendicando l’intera paternità delle canzoni. La causa non sortisce gli sperati esiti e la Corte di Cassazione la considera totalmente infondata.

Nel periodo non Celentano, lavora con case discografiche quali la EMI, la CBS, la Dischi Ricordi; comincia una collaborazione, non meno interessante di quella con Don Backy,  con Lucio Battisti, nell’ambito della quale prendono vita tutte le incisioni del cantautore prima del passaggio alla Numero Uno: ‘Mi ritorni in mente’, ‘Acqua azzurra, acqua chiara’, ‘Fiori rosa, fiori di pesco’, eccetera.

Conosce anche Bobby Solo (‘Zingara’ e ‘Siesta’), Milva (‘Un sorriso’), l’Equipe 84 (‘Tutta mia la città’), i Camaleonti (‘L’ora dell’amore’, ‘Applausi’, l’album ‘Vita d’uomo’), Al Bano (‘Nel sole’), Edoardo Bennato (‘Marylou/La fine del mondo’).

Nel 1975 produce un LP per il tenore Mario Del Monaco, per il quale arrangia il brano ‘Un amore cosí grande’ e compone il brano ‘Il mio primo angelo’, cantati successivamente anche da Claudio Villa.

Scrive con Renato Rascel e Dino Verde la commedia musicale ‘In bocca all’ufo’, rappresentata con successo al Teatro Sistina di Roma,  poi in tutta Italia nella stagione 1979-1980.

Nel 1979 inizia l’attività di compositore di sigle per cartoni animati. Si devono ricordare, per la Rai, ‘Mazinga’, ‘Temple e Tam Tam’, ‘Judo Boy’, ‘Gundam’ (scritta da Andrea Lo Vecchio), ‘Astroganga’ (testo di Andrea Lo Vecchio), ‘Piccola Lulu’ (testo A. Testa, dall’originale giapponese), ‘I bon bon di Lilly’ (Piccolo Coro di Lilly con lo pseudonimo Pandemonium); per Mediaset ‘Il grande sogno di Maya’, ‘Le avventure della dolce Katy’, ‘Lo strano mondo di Minú’ (in tutti e tre i casi testo A. Valeri Manera e interpretazione di Cristina D’Avena).

Negli anni Ottanta scrive colonne sonore per fiction e programmi televisivi, come ‘Drive In’ e ‘Due assi per un turbo’.

Qui sotto, invece, Asterix e Obelix che sembrano inchinarsi ad Albert Uderzo, loro creatore:

Asterix e Obelix

Asterix e Obelix

Fonti: Giannelli, Enzo, in AA.VV. (a cura di Gino Castaldo), Enciclopedia della canzone italiana, Armando Curcio editore, 1990;
Cotti, Sergio, ‘Adriano Celentano 1957/2007 – 50 anni da ribelle’, Editori Riuniti, 2007;
il disegno di Uderzo è considerato privo di copyright rivendicabile.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: