Crea sito

Venezia, D’Alò e il Flauto magico

I Leoni d’oro della settantesima Mostra internazionale del cinema di Venezia sono stati assegnati ieri e se ne fa dovuto riepilogo alla fine del post.

Si coglie anche l’occasione, però, per ricordare il conferimento a Enzo D’Alò del Premio Bianchi dei Giornalisti Cinematografici Italiani, come riconoscimento per la lunga carriera dedicata all’animazione.

Orgoglioso per il successo di Pinocchio, che uscirà in DVD il 27 ottobre con una voce narrante, il regista ha anche anticipato in anteprima mondiale alcune sequenze dello speciale televisivo ‘Il Flauto Magico’, che andrà in onda a ottobre, per la sceneggiatura di Vincenzo Cerami e la narrazione di Giancarlo Giannini, con l’obiettivo di far conoscere l’opera ai bambini piú piccoli.

Dulcis in fundo, D’Alò si è lasciato scappare qualcosa a proposito di un progetto completamente nuovo, prodotto dalla Palomar e dalla lussemburghese Ptd:

“tratto da un libro bellissimo, importante e diverso da qualsiasi cosa che abbiamo visto finora. I protagonisti della storia saranno umani. Se vi dicessi qual è, lo premiereste. … sto studiando la tecnica con cui realizzarlo e poi decideremo definitivamente quanto spendere e in che tempi. Conto comunque di averlo finito per il 2015”.

Adesso, come promesso, il palmares di Venezia:

– Leone d’oro: SACRO GRA di Gianfranco Rosi

– Leone d’argento: MISS VIOLENCE di Alexandros Avranas

– Gran Premio della Giuria: JIAOYOU (STRAY DOGS) di Tsai Ming-Liang

– Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile: THEMIS PANOU di Miss Violence di Alexandros Avranas

– Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile: ELENA COTTA per Via Castellana Bandiera di Emma Dante

– Premio Marcello Mastroianni ad un attore emergente: TYE SHERIDAN per Joe di David Gordon Green

– Premio per la migliore sceneggiatura: STEVE COOGAN e JEFF POPE per Philomena di Stephen Frears

– Premio speciale della Giuria: DIE FRAU DES POLIZISTEN di Philip Groning

– Leone del Futuro – Venezia opera prima Luigi De Laurentiis: WHITE SHADOW di Noaz Deshe

Orizzonti:

– Premio Orizzonti per il miglior film: EASTERN BOYS di Robin Campillo

– Premio Orizzonti per la migliore regia: STILL LIFE di Uberto Pasolini

– Premio speciale della giuria di Orizzonti: RUIN di Michael Cody e Amiel Courtin-Wilson

– Premio speciale Orizzonti per il contenuto innovativo: MAHI VA GORBEH di Shahram Mokri

– Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio: KUSH di Shubhashish Bhutiani European Film Awards 2013

Efa: HOUSES WITH SMALL WINDOWS di Bulent Ozturk

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: