Get a site

Troisi, Romulus, Freccia Azzurra e molto piú

  • Vuoi per le conseguenze della pandemia, vuoi per la settimana della Festa Nazionale (1-8 ottobre), la Cina è, in questi giorni, il Paese con i maggiori incassi al botteghino. Come riportato da un’analisi di Artisan Gateway, gli incassi all’ombra della Grande Muraglia sono attualmente di un miliardo e 988 milioni, mentre gli Usa sono a un miliardo e 937 milioni con un divario che, stando ai citati analisti, dovrebbe finanche crescere entro la fine dell’anno. La Cina ha in funzione il 75% delle sale cinematografiche mentre, ad esempio, quelle di Los Angeles e New York sono ancora chiuse. Quelli che dovevano essere i principali blockbuster del 2020 sono stati rinviati di un anno e nella peggiore delle ipotesi anche due. L’anno scorso i botteghini a stelle e strisce immagazzinavano quasi 11 miliardi e mezzo di dollari, quelli di Pechino nove miliardi o poco piú.
  • Nell’ambito dei festeggiamenti per il centenario dalla nascita di Gianni Rodari, cui abbiamo già fatto riferimento, è tornato in sala il film ‘La freccia azzurra’, di Enzo D’Alò, in versione restaurata 2K. A 25 anni dall’uscita in sala, in anteprima ad Alice nella Città ma in contemporanea nelle sale italiane, è tornato alla ribalta un classico del cinema italiano d’animazione, prodotto da Lanterna Magica, per l’appunto nella versione restaurata 2K voluta da Alice nella Città, realizzata con l’appoggio della Siae e grazie al sostegno di Lottomatica Holding, in collaborazione con Lanterna Magica, CSC – Cineteca Nazionale e Biblioteche di Roma. ’La Freccia Azzurra’, scritto da D’Alò con Umberto Marino, è liberamente tratto dall’omonimo racconto di Gianni Rodari; vi si narra delle disavventure della Befana (voce di Lella Costa), ingannata dal perfido assistente dottor Scarafoni (voce di Dario Fo) che la fa ammalare per sostituirsi a lei e vendere i giocattoli ai bambini ricchi anziché regalarli a tutti, di giocattoli che si animano e si ribellano, del piccolo orfano Francesco che potrà finalmente volare sulla sua Freccia Azzurra. Il tutto con le musiche di Paolo Conte. Presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia con grande successo di critica e pubblico, il film si aggiudicò il David di Donatello per le musiche e due Nastri d’Argento.
  • Alla Festa di Roma è stata annunciata anche la serie ‘Romulus’, per certi aspetti continuazione del film ‘il Primo Re’ di Matteo Rovere, da quest’ultimo diretta insieme con Michele Alhaique ed Enrico Maria Artale. Andrà in onda su Sky Atlantic e Now TV in dieci emozionanti puntate, a partire dal 6 novembre. Tra i protagonisti Yemos, principe di Alba (Andrea Arcangeli); la vestale Ilia (già Marianna Fontana in ‘Indivisibili’), Wiros, giovane schiavo orfano con forte desiderio di rivalsa, interpretato da Francesco Di Napoli (‘La paranza dei bambini’). Il tutto recitato in proto-latino. La sceneggiatura di ‘Romulus’ è di Filippo Gravino, Guido Luculano e dello stesso Matteo Rovere. La distribuzione internazionale è di ITV Studios.
  • La mostra multimediale ‘Troisi poeta Massimo’ si tiene dal 30 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021 a Napoli, a Castel dell’Ovo, in quel Borgo Marinari che fu il set principale di ‘Pensavo fosse amore invece era un calesse’. La mostra racconta le tappe salienti della carriera dell’artista: l’infanzia a San Giorgio a Cremano, la passione per il teatro, la popolarità con il gruppo ‘La Smorfia’, la carriera da regista e attore; consta di fotografie private, immagini d’archivio, locandine, filmati, carteggi inediti. È organizzata da Istituto Luce – Cinecittà con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e 30 Miles Film, il riconoscimento di MiBact DG cinema e Regione Campania in collaborazione con Archivio Enrico Appetito, Rai Teche, Cinecittà si Mostra e Cinecittà News, con il sostegno di MAD Entertainment, Achab, Coop Culture, Film commission Regione Campania. Tra le testimonianze visuali, anche quelle inedite e realizzate per l’occasione, di amici e colleghi: il nipote e collaboratore Stefano Veneruso, Enzo Decaro, Anna Pavignano, Gianni Minà, Carlo Verdone, Massimo Bonetti, Gaetano Daniele, Renato Scarpa, Massimo Wertmüller, Marco Risi. Il catalogo è edito da Istituto Luce – Cinecittà ed Edizioni Sabinae.
  • L’edizione 2020 di Lucca Comics and Games si terrà regolarmente, dal 29 ottobre al 1° novembre, però in modalità adeguate all’ultimo Dpcm. Le sedi sono state ridotte a tre (Cinema Astra, Teatro del Giglio e Teatro San Girolamo), gli eventi dal vivo non saranno cinquanta ma trenta ed è stata annullata l’iniziativa del Pop Up Store. L’invito a venire in città è rivolto dagli organizzatori soltanto a chi ha il biglietto per la manifestazione; Francesca Fazzi, presidente di Lucca Crea, ha dichiarato: «è stato molto importante mantenere queste date, che sono date identitario (…), tutti coloro che potremo accogliere in città per gli eventi che sono stati mantenuti dal vivo devono effettuare la prenotazione, che è una sicurezza per loro stessi e per tutti noi».
  • Claudia Schiffer ha compiuto cinquant’anni ad agosto; per celebrare tale importante avvenimento, la Mattel ha deciso di creare una Barbie il piú possibile simile a lei, e con il suo stesso abbigliamento. Con la consulenza della modella, Mattel ha ripercorso cinquant’anni di passerelle, selezionando gli outfit piú iconici. Non ultimo, un abito lungo di Versace, indossato dalla modella tedesca nell’ambito della sfilata autunno – inverno 1994. La Barbie Claudia Schiffer è un pezzo unico e non sarà in vendita.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: