Crea sito

Posts tagged “Diabolik

spicchi di fumetto tra baffi di cinema

“I fumetti sono il nostro ultimo legame con un modo antico di tramandare la storia. Gli antichi egizi dipingevano sui muri”.

Night Shyamalan, Unbreakable, in “8 ½” n°19

I legami tra Settima, Ottava e Nona Arte (Cinema, Radio -TV e Fumetto) sono sempre stati fruttuosi e la Decima, secondo noi il web, è sempre lieta di raccontarli. Molte, d’altra parte, sembrano le correlazioni tra i rispettivi linguaggi, che tentano di rappresentare la visione con la creatività, il lavoro e strumenti talvolta assimilabili.
Il numero 19 del mensile “8 ½” ha dedicato ampio spazio all’argomento, chiedendosi “Ma agli italiani piacciono ancora i fumetti?”. Parrebbe interrogativo retorico ma il continuo affermarsi di fumettisti italiani all’estero, pur senza effettivo espatrio, è un dato su cui riflettere. (more…)


prossimamente, a Cinecittà

Sembrano tornati gli antichi fulgori della Hollywood sul Tevere; si tende ad attribuire  il merito alla nuova politica sul tax credit contenuta nel decreto ‘Art Bonus’ , che ha aumentato da 110 a 115 milioni di euro il fondo per le agevolazioni fiscali al cinema ed ha innalzato  il limite massimo del credito d’imposta da 5 milioni a film a 10 milioni a impresa, per la produzione esecutiva e le industrie tecniche che realizzano in Italia, utilizzando mano d’opera italiana, film o parti di film stranieri.

È possibile che anche altri fattori facciano da concausa; in ogni caso, pare che 150 milioni di euro stiano girando da via Tuscolana, provenienti da major del calibro di Metro Goldwyn Mayer e Paramount.

Le produzioni che stanno per vedere la luce  a Cinecittà e respirare nei medesimi viali percorsi da Fellini e Monicelli sono le seguenti:


Diabolik a Cinecittà

Gli studi di Cinecittà ospiteranno la serie di Diabolik, della quale si era accennato in un precedente articolo, contestuale al cinquantenario del personaggio.

I mitici Studios di via Tuscolana, anch in virtú di una tradizione scenografica d’assoluto prestigio, faranno rivivere quella Clerville nella quale erano ambientate le avventure del genio del male, della sua degna consorte Eva Kant, dell’odiato ispettore Ginko; per la precisione sarà Dante Ferretti, chiamato di recente in causa anche per Cinecittà World, a disegnarla:

È bello per me – ha dichiarato Ferretti – avere la possibilità di creare un intero mondo immaginario, farlo su un grande classico del disegno italiano e farlo interamente a Cinecittà. Anche la nuova serialità internazionale passa attraverso la nostra tradizione scenografica”.

La serie sarà prodotta da Cattleya; per la completezza dell’informazione, ecco il comunicato ufficiale, dal sito cinecittastudios.it:

(more…)


Diabolik torna in tv, su Sky


È un ice -eyes! Buca il video, potrebbe fare la pubblicità del collirio!”

Probabilmente si esprimerebbe cosí, il grande Mike, per parlare di Diabolik, l’eroe dai tenebrosi occhi di ghiaccio; apprezzerebbe poco la sua condotta ma questo interesserebbe ben poco agli innumerevoli ammiratori che hanno seguito sui fumetti, al cinema, nelle pubblicità, in radio e nella serie animata le avventure del personaggio nato il 1° novembre 1962 dalla fantasia delle sorelle Angela e Luciana Giussani, poi rimaneggiato dalla tecnica di Enzo Facciolo.

Sguardo killer, Eva Kant al fianco e ispettore Ginko alle calcagna, Diabolik si prepara adesso a sbarcare sul satellite, portando su Sky la sua famosa Jaguar “E” nera, le sue maschere, le avveniristiche tecnologie, il suo liquido della verità. 

Il solo trailer, interpretato dal campione di nuoto Lorenzo Benatti, ha richiesto tre mesi di lavorazione, sotto l’attenta direzione di quel Mario Gomboli che porta avanti la visione delle Giussani, in grado di calamitare ancora oggi quattrocentomila lettori al mese, forte di circa ottocento pubblicazioni.

Particolarmente delicato è stato lo studio del costume, sembra, nero e attillatissimo, in grado di muoversi perfettamente negli scenari 3D creati con la tecnologia digitale e nel dovuto rispetto dell’anatomia e delle movenze di un essere umano.Il progetto, realizzato per Sky Cinema, è stato presentato al recente Torino Film Festival e si svilupperà in tredici episodi di cinquanta minuti; non si esclude che possa essere rivenduto anche all’estero.

Andrea Scrosati, executive vice president Cinema di Sky, ha entusiasticamente dichiarato che la sfida per il futuro sarà quella di porre in essere coproduzioni internazionali che nascano da progetti italiani.

diabolik


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: