Get a site

un grande passo per l’umanità (e per i media!)

aggiornamento 17 luglio: con riguardo alla programmazione di Mediaset, si è ritenuto di fare un’integrazione nel post, quasi alla fine.
Era il 16 luglio 1969. Il dio Apollo, pur nelle inusuali fattezze di modulo spaziale dal numero 11, muoveva per raggiungere la sorella Artemide oppure, ad essere precisi, la manifestazione celeste della medesima Diva triformis che era Artemide in terra, Ecate agl’inferi, Selene in cielo. L’avrebbe raggiunta il 20 luglio successivo e gli esseri umani a bordo della navicella avrebbero scritto la pagina piú importante della storia dell’astronomia. Stasera, quasi a ricordare l’importante cinquantenario, la Luna stessa andrà in eclissi, con un fenomeno pienamente osservabile anche dalla Terra.
E la televisione cosa fa?

Beh, domenica 21 Sky Cinema proporrà, in prima visione televisiva, ‘First Man’, di Damien Chazelle, con Ryan Gosling nel ruolo di Neil Armstrong e Claire Foy in quello di sua moglie, premio Oscar per i migliori effetti speciali a Paul Lambert, Ian Hunter, Tristan Myles e J. D. Schwalm. Prima d’arrivare a domenica, però, si dovrà percorrere un’intera settimana di celebrazioni e ricorrenze.

    • Oggi, 16 luglio, su SKY TG24 prende il via ‘Luna 50’, una programmazione dedicata che, fino a sabato, darà spazio a clip in cui esponenti del mondo della scienza, della cultura e dello spettacolo raccontano dove fossero nello storico momento dell’allunaggio. Tra le testimonianze, quelle di Sting, Pedro Almodovar, Dan Peterson, Irene Grandi, Walter Veltroni, Mara Maionchi, Giovanni Malagò, Ken Follet, Oliver Stone, Ferzan Ozpetek, Francis Ford Coppola.
      • Sempre da oggi, Sky Tg24 proporrà ogni giorno, alle 20.30, un’edizione del tg tutta dedicata alla Luna, con le interviste a Paolo Nespoli, veterano degli astronauti italiani, a Luca Parmitano, che nel giorno dell’anniversario partirà verso la Stazione Spaziale Internazionale per guidarla per la prima volta da comandante, a Tito Stagno, storico conduttore della diretta italiana dello sbarco, infine, il 19 luglio, un’intervista di Nbc in esclusiva per l’Italia a Michael Collins, pilota della missione Apollo 11, e a Gene Kranz, flight director della missione.
      • Stasera ci sarà anche un approfondimento, ‘Gli uomini che fecero l’impresa’, in cui Matteo Caccia ripercorrerà le storie di Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins.
    • Giovedí 18 luglio alle 20.30 (e sabato 20 luglio alle 21.15) andrà in onda ‘1969-2019: Moon Legacy’, uno speciale di Federico Buffa.
    • Sabato 20 luglio Sky Tg24 racconterà per tutta la giornata l’anniversario dello sbarco; in particolare, dalle 16 alle 24, Alessio Viola condurrà uno speciale realizzato in animato da grafiche in realtà aumentata che simuleranno il terreno lunare, con ospiti, esperti, storie, documentari, reportage e collegamenti in diretta
      • dal museo Maxxi di Roma, con le celebrazioni dell’Agenzia Spaziale Italiana delle quali Sky Tg24 è media partner,
      • da Houston, sede della Nasa,
      • con il cosmodromo di Baikonur in Kazakistan, da dove partirà la nuova missione di Parmitano.
    • In studio una bandierina statunitense, a stelle e strisce, che fu portata sulla Luna nel corso della missione, esposta al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia di Milano.
    • Sabato 20 luglio, Sky Sport proporrà ‘L’Uomo della domenica: Rivera sulla Luna’, alle 13.00 e alle 22.45 su Sky Sport Football, alle 15.30 e alle 19 su Sky Sport Uno, alle 14 e alle 20.30 su Sky Sport Serie A; Giorgio Porrà ci racconterà il 1969, l’anno dell’allunaggio, da tutti i punti di vista dello sport, con lo scudetto alla Fiorentina, il Milan mondiale e Gianni Rivera primo italiano a vincere il Pallone d’Oro. Su Sky Sport 24 ci sarà un’intervista a Tito Stagno, in onda sempre il 20 e a rotazione sul canale sportivo all news.
  • Sabato 20 luglio Sky Arte trasmetterà alle 21.15 il documentario ‘Moon’, con lo scrittore Paolo Giordano, realizzato da 3D Produzioni, in collaborazione con Sky Arte, Omega e con il patrocinio di Asi, Agenzia spaziale italiana.
  • Domenica 21, come detto, ‘First Man’.
  • History Channel trasmetterà il 18 ed il 20 luglio, alle 22.40, il documentario ‘Luna italiana’, firmato da Marco Spagnoli, con il racconto dell’ingegnere italo-americano Rocco Petrone, artefice tra i piú importanti della missione Apollo 11.
  • National Geographic proporrà giovedì 18, alle 20.55, il documentario ‘Apollo: missione Luna, dietro
    le quinte dello sbarco’.
  • Discovery Channel ha organizzato un vero e proprio “space weekend”: le intere giornate di sabato 20 e domenica 21 luglio interamente dedicate al tema astronomia, con i titoli piú amati e seguiti del canale.
  • Su Discovery Science ‘L’uomo sulla Luna: vero o falso’, per esplorare e analizzare le teorie che i cospirazionisti hanno elucubrato intorno allo sbarco sulla Luna.

E mamma Rai? Si vorrà convenire, innanzitutto, che fu la Concessionaria di Stato, nel lontano 1969, a regalarci la  diretta di 25 ore che consentí a 25 milioni di italiani di seguire l’arrivo dell’uomo sulla Luna e ascoltare Tito Stagno esclamare: «Ha toccato, ha toccato!», con buona pace di Ruggero Orlando che contestava da Houston. Oddio, è vero pure che all’epoca alternative non c’erano ma i meriti non vanno sminuiti. Si vuol ricordare in questa sede, peraltro, che l’allunaggio è ancora ricordato nei manuali di storia della televisione come il secondo evento televisivo piú seguito del ventesimo secolo, con circa seicento milioni di telespettatori stimati in tutto il mondo, 125 solo negli Stati Uniti. Il piú seguito in assoluto è stato il matrimonio di Lady Diana. Per la completezza dell’informazione.
Quanto alla programmazione di questa settimana,

  • fa sicuramente tenerezza il fatto che Piero & Alberto Angela condurranno insieme uno speciale ‘Ulisse – Quella notte sulla Luna’, sabato 21, in prima serata;
  • per il resto, questo è quanto comunicato da News Rai
    • Il Moon Day su Rai1
      La programmazione “lunare” di Rai1 comincerà sabato 20 luglioal mattino, con una puntata speciale di Unomattina Estate, con Roberto Poletti in studio a Saxa Rubra e Valentina Bisti in collegamento da Matera, capitale europea 2019 della cultura, e proseguirà nel day time, con latrasmissione di due film, Gagarin -Primo nello spazio, di Pavel Parkhomenko, su Jurij Gagarin e la missione Vostok 1 e Moon,pellicola del 2009 diretta da
      Duncan Jones ed interpretata da Sam Rockwell.
      Alle 17.00,dallo Studio Tv3 di Via Teulada (lo stesso della maratona Rai di 50anni fa con Tito Stagno da Roma e Ruggero Orlando da Huston), sarà la volta di Stregati dalla Luna, la prima parte del talk show con Bruno Vespa e i suoi ospiti, fra cui Piero e Alberto Angela e un collegamento speciale con il cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, con l’inviato di Rai News 24 Andrea Bettini, per il lancio del razzo Soyuz. Nel pomeriggio del 20
      luglio, infatti, l’astronauta italiano Luca Parmitano decollerà per la sua seconda missione, Beyond, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) e, soprattutto, diventerà il primo italiano ad assumere il comando della Stazione Spaziale Internazionale, dopo aver già partecipato alla missione Volare in orbita per 166 giorni. Gli esperimenti a cui prenderanno parte i tre astronauti serviranno ad aumentare le conoscenze scientifiche riguardanti laTerra, lo
      spazio e le scienze fisiche e biologiche, in modo da rendere possibile in futuro esplorazioni umane e robotiche verso lo spazio profondo, compresi la Luna e Marte.
      Continuando a scorrere il palinsesto di Rai1, sia Reazione a catena, nel preserale, sia Techetecheté, nell’access prime-time, saranno completamente dedicati alla Luna.
      In prima serata, quindi, alle 21.30, andrà in onda Quella notte sulla Luna con Piero e Alberto Angela: una serata evento, nella quale padre e figlio torneranno insieme in tv per la prima volta dopo Viaggio nel Cosmo del 1998.
      La ricostruzione di quello storico avvenimento avrà inizio a Cape Canaveral, proprio nel punto dal quale cinquant’anni fa partì il razzo che avrebbe portato i primi uomini sulla luna.
      Era lì che Piero Angela si trovava in quei giorni di luglio del 1969 per raccontare agli italiani quella straordinaria impresa. Da quei servizi sulle missioni Apollo sarebbe nato l’interesse per lo spazio e per la scienza, che ha poi regalato al pubblico della Rai 50 anni di programmi che hanno fatto la storia della tv.
      Come in una telecronaca, Piero e Alberto Angela rievocheranno l’emozione del lancio, mostrando al pubblico le immagini restaurate del gigantesco razzo Saturn V e della preparazione degli astronauti: racconteranno i dubbi, le angosce, le paure che si agitavano nelle menti di tutti coloro che assistettero a quell’evento, quando ancora l’esito era tutt’altro che scontato. La serata, quindi, si concluderà con la seconda parte di Stregati dalla Luna, con il collegamento in diretta con Luca Parmitano al comando della Stazione Spaziale Internazionale.
      Il Moon Day su Rai2
      Sabato 20 luglio Rai2 contribuisce al palinsesto dedicato con uno Speciale Tg2, in onda alle 11.20, dal titolo “Il grande salto dell’umanità”. Con la missione Apollo 11 della Nasa, nel 1969, perla prima volta l’uomo mette piede sulla Luna. Durante i 95 minuti del programma, saranno proposti filmati che racconteranno come è nata la corsa alla Luna fra Stati Uniti e Unione Sovietica negli anni Sessanta, lo sviluppo dei programmi spaziali che portarono alle missioni Apollo e saranno illustrati i retroscena della missione Apollo 11, con i tre protagonisti Armstrong, Aldrin e Collins. Si rivedranno, quindi,le immagini salienti dell’allunaggio in mondovisione e una serie di interviste inedite a personaggi della scienza e della società che ricorderanno l’evento.
      Il Moon Day su Rai3
      Le celebrazioni dell’allunaggio, su Rai3, cominciano con una puntata speciale di Passato e Presente, in onda venerdì 19, alle13.35, dal titolo Viaggio verso la luna, con il professor Mauro Canali ospite di Paolo Mieli.
      La storia che porta a quel traguardo comincia 12 anni prima, quando i Russi, in piena guerra fredda, mandano nello spazio il primo satellite artificiale: lo Sputnik. Da quel momento comincia una corsa tra le due superpotenze per ottenere i risultati più stupefacenti e tecnologicamente avanzati nell’ambito della ricerca spaziale. Inizialmente i sovietici sembrano più avanti. Sono loro a mandare il primo essere vivente nello spazio (la cagnetta Laika) e poi ilprimo uomo: Yuri Gagarin. Ma negli anni, grazie a ingenti investimenti, gli americani recuperano terreno e nel 1968 saranno loro i primi a far compiere il giro della Luna a tre astronauti con la missione Apollo 8. L’anno successivo porteranno a termine la missione definitiva: l’Apollo 11. Il 20 luglio, alle 20.00, puntata speciale di Blob dedicata alla Luna e alla celebrazione dell’anniversario. Con materiali d’epoca, musiche, film e documenti italiani ed internazionali, un racconto per immagini del più suggestivo, evocato e artisticamente celebrato satellite naturale della nostra galassia.
      La giornata di Rai3 si chiuderà alle 23.55 con 1969 L’Italia vista dalla Luna, film documentario prodotto da Rai Cinema e Rai Teche diretto da Franco Brogi Taviani.
      Fatti, eventi e visioni di un anno che trasformò la storia politica e sociale del Paese…visti dalla Luna. Il film documentario tratta l’allunaggio come una  metafora poetica e mediatica per ripercorrere gli eventi che segnarono la storia del Paese in quell’anno denso avvenimenti e presagi. 1969 L’Italia vista dalla Luna sarà presentato nella mattinata del 19 alle ore 11 in Senato, alla presenza della Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati, con la partecipazione dei giornalisti Aldo Grasso e Piero Angela e dell’astronauta Samantha Cristoforetti.
      Il MoonDay delle reti specializzate –Rai4
      Domenica 21 luglio, alle 21.10, Rai4 proporrà, in prima visione assoluta, il film Operation Avalanche di Matt Johnson, con Matt Johnson, Sharon Belle, Krista Madison, Samantha Michelle, Owen Williams (USA-Canada,2015) Si tratta di un divertente mockumentary (finto documentario) che gioca sui luoghi comuni della Guerra fredda e sulle tesi complottiste legate allo sbarco sulla luna. Le scene alla NASA sono state girate dal vero, con il regista che
      avevadichiaratoall’entestatunitensechestavarealizzandoundocumentariostudentesco.
      Nel 1967, in piena Guerra Fredda, la competizione tra USA e Unione Sovietica per la corsa allo spazio e la conquista della luna è al culmine. La CIA sospetta che vi sia un infiltrato russo all’interno della NASA con la missione di sabotare il programma Apollo. Due giovani agenti, fingendosi registi di un documentario, sono incaricati di scoprire chi è la spia. Scopriranno, invece, che è in atto una cospirazione governativa che ruota intorno a un oscuro e scottante segreto…
      Il ricordo della missione lunare nell’informazione di Rai News 24
      Dal 16 al 24 luglio, ovvero nel periodo in cui nel 1969 si svolse la missione Apollo 11, Rai News 24 riserverà uno spazio di approfondimento quotidiano con materiale di repertorio sulla conquista della Luna con ospiti in studio e servizi dedicati. In particolare, venerdì 19 luglio andrà in onda una puntata speciale di Futuro 24, la rubrica settimanale dedicata alla scienza. Tratterà sia della vigilia del lancio di Luca Parmitano con contributi esclusivi dal cosmodromo Baikonur in Kazakistan sia dell’anniversario della conquista della Luna. Sabato 20 luglio, invece, la testata diretta da Antonio Di Bella seguirà in diretta la missione Beyond e, nel corso della giornata, dedicherà ampia copertura informativa all’anniversario.
      Inoltre, nella notte fra il 20 e il 21 luglio, verranno seguite le fasi principali della missione comandata da Luca Parmitano: il docking della navicella Soyuz (intorno alle 0.50 italiane) e quindi l’ingresso nella ISS – Stazione Spaziale Internazionale-(2.40 circa ora italiana), anche con collegamenti dal Cosmodromo di Baikonur.
      Il Moon Day di Rai Cultura
      Anche Rai Cultura celebra il cinquantesimo anniversario dello sbarco dell’uomo sulla Luna. Si comincia con Rai Storia che propone da lunedì 15 luglio a domenica 21 luglio, alle 00.25 e in replica alle 12.00 e alle 20:30, Le pioniere dello spazio con Mirella Serri che narra le missioni spaziali che hanno reso celebri Valentina Tereskova, Svetlana Savitskaya, Sally Kristen Ride, PeggyWithson, Karen Lu Jaean Nyberg, JudithArlene Resnik, Mae Carol Jemison. Mercoledì 17 luglio è la volta di Destination Moon,in onda alle 21.10. Il doc, in prima visione tv,
      ripercorre l’impresa dell’Apollo 11 che conferma la supremazia degli Stati Uniti e della Nasa nella guerra spaziale.
      Gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin diventano eroi planetari. “Viaggi verso la Luna” è il tema di Passato e Presente in onda venerdì 19 alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Il professor Mauro Canali e Paolo Mieli raccontano la corsa allo spazio cominciata quando i Russi mandano nello spazio il primo satellite artificiale: lo Sputnik. Sabato 20 luglio alla missione Apollo 11 è dedicato Il giorno e la Storia in onda alle 00.10 e in replica alle 5.30, 8.30, 11.30, 14.00, e alle 20.10. Alle 13.00 e alle 15.00 Cronache del XX secolo. La conquista dello spazio racconta il sogno delle conquiste spaziali, partendo dalle origini del volo fino al progetto Apollo e alla prima donna astronauta. Alle 16.00 per il ciclo Diario di un cronista Sergio Zavoli intervista Frank Borman, l’astronauta che, a bordo della navicella spaziale Apollo 9, si è spinto fino a 10 km dalla luna. All’Apollo 11 e al suo equipaggio-NeilArmstrong, Edwin“Buzz”Aldrin e MichaelCollins –sono dedicati 1969-Niente come prima in onda alle 17.30, “Gli uomini della Luna rispondono” in onda in prima visione alle 18.30 e il doc “I compleanni della Luna”, sempre in prima visione alle 19.30.
      Su Rai5, sabato 20 luglio alle 16.55 spazio all’Orlando Furioso diretto nel 1975 da Luca Ronconi, per il ciclo “Stardust Memories”. In primo pianola celebre scena in cui Astolfo recupera il senno di Orlando sulla Luna. La fotografia è curata da Vittorio Storaro e Arturo Zavattini. Tra gli attori, una giovanissima Ottavia Piccolo (Angelica), la straordinaria Mariangela Melato (Olimpia), Edmonda Aldini (Bradamante), Michele Placido (Agramante), e Massimo Foschi nel ruolo di Orlando. Alle 20.45, Ciàula scopre la luna, racconto della serie “Novelle per un anno” di Luigi Pirandello, rivela la meraviglia assoluta di un innocente davanti allo spettacolo della luna candida nel cielo notturno e bella come una dea. Alle 23.35, Rai Cultura rende omaggio alla Luna con il concerto della pianista veneta Gloria Campaner che interpreta la“Suite Bergamasque” di Claude Debussy il cui terzo movimento è il celeberrimo “Clair de lune”, ispirato all’omonima poesia di Paul Verlaine. Domenica 21 luglio alle 10.00, nella Turandot di Puccini – dal Teatro alla Scala, con la direzione musicale di Georges Prêtre-davanti al palazzo imperiale di Pechino un Mandarino annuncia alla folla che il principe di Persia, non avendo sciolto gli enigmi di Turandot, verrà decapitato “al sorger della luna”. Qui la luna è evocata soprattutto come immagine di morte, freddezza, purezza, e queste caratteristiche la rendono un corrispettivo simbolico di Turandot stessa. Alle 16.30 sono Le Parole di Oriana in Concerto, con la regia e l’interpretazione di Maria Rosaria Omaggio, a ricordare i giorni in cui la giornalista toscana Fallaci si recò, nel 1969, negli U.S.A. per documentare il lancio della missione Apollo 11 nel libro “Quel giorno sulla luna”. Alle 20.45 spazio al racconto di Ebraica 2019, il Festival di cultura ebraica promosso dalla Comunità ebraica di Roma in collaborazione con l’Ambasciata di Israele, quest’anno dedica gli eventi al tema “Spazio. Ultima Frontiera”. Alle 21.15 il documentario in due puntate Moon, con l’intervento di esperti, svela la Luna in tutte le sue sfaccettature, in un’atmosfera magica dove la realtà si fonde con il mito e le immagini che scorrono altro non sono che i vari capitoli di un unico affascinante racconto: quello di una Terra che non avrebbe potuto esistere senza la Luna.Su Rai Scuola sabato 20 luglio alle 14.00, e in replica alle 18.00, il programma Memex Doc – Missione: Luna di Luigi Bignami, a cura di Francesca Pinto,ricorda che il futuro delle missioni spaziali passa prima di tutto dal ritorno dell’uomo sul nostro satellite. Alle 21.00, invece, a Nautilus l’astrofisico e divulgatore Luca Perri va alla scoperta dell’astro d’argento con la planetologa dell’Inaf Maria Cristina de Sanctis e la responsabile dell’Unità Esplorazione e Osservazione dell’Universo dell’Agenzia Spaziale Italiana, Barbara Negri, mentre la professoressa Michéle Lavagna svela alcune delle meraviglie tecnologiche che si stanno sviluppando in Italia per le prossime missioni sulla Luna e Anna Pancaldi racconta la storia di un libro che ha segnato una svolta epocale nella nostra storia: il Sidereus Nuncius di Galileo Galilei. Infine, sabato 20 luglio il portale di Rai Cultura ricorda lo sbarco sulla Luna con uno speciale ricco di contenuti filmati e di gallery fotografiche tratti dall’archivio di Rai Teche, interviste inedite a esperti e protagonisti della ricerca aerospaziale italiana, mentre il sito web di Rai Scuola propone a docenti e studenti,un lesson plan costruito con schede didattiche,dati e documenti storici per poter trasmettere alle nuove generazioni la conoscenza e la memoria dell’avvenimento.
      Il Moon Day per i più giovani
      Sabato 20 luglio, alle 14, e in replica alle 18, andrà in onda, su Rai Scuola Memex Doc-Missione: Luna Il futuro delle missioni spaziali passa prima di tutto dal ritorno dell’uomo sul nostro satellite. “Memex Doc” è un programma di Luigi Bignami, a cura di Francesca Pinto.
      Alle 21,invece, Nautilus-Attratti dalla Luna “Nautilus”, il programma di informazione e
      approfondimento scientifico di Rai Scuola, dedicherà la puntata alla Luna. Con l’astrofisico e divulgatore Luca Perri andiamo alla scoperta dell’Astro d’argento, l’unico satellite naturale del pianeta Terra, oggetto di culto e adorazione fin dalla notte dei tempi e oggi più che mai al centro dei piani strategici delle agenzie spaziali.
      Rai Gulp presenta, venerdì 19 luglio, alle 15.50 e in replica alle 22.15, Beyond: dal nome della missione spaziale in cui sarà impegnato l’astronauta Luca Parmitano. La conduttrice Linda Raimondo spiegherà ai piccoli telespettatori il grande lavoro preparatorio e lo scopo della
      missione attraverso delle interviste realizzate a Parmitano (capo missione) con il supporto di bellissime immagini.
      Sabato 20 luglio, alle 15.50 e in replica alle 22.15,#Luna50, il racconto ai più giovani della storia che portò 50 anni fa Neil Armstrong a camminare per primo sul suolo lunare.
      Uno speciale cartone animato, con protagonisti i PJmask, ambientato sulla luna, sarà invece il contributo di Rai YoYo,in onda sabato 20 luglio alle 14.50 e in replica alle 20.50: i PJMask vogliono impedire a Lunetta di accrescere i poteri del suo Luna-Magnete. Ma Geco ha paura dello spazio.
      La Luna alla radio
      Anche Radio Rai, naturalmente, celebrerà l’allunaggio, con una serie di programmi dedicati, sia sui canali “tradizionali”, Radio1, Radio2 e Radio3, sia sulla radiofonia digitale.
      Nello specifico, su Rai Radio1 venerdì 19 luglio Giorgio Zanchini condurrà una puntata speciale di Radio anch’io mentre alle 19.30 Zapping, di Giancarlo Loquenzi, proporrà testimonianze dell’epoca e interventi degli ascoltatori.
      Sabato 20, invece, alle 10.30 Eta Beta sulla Luna, ovvero la Luna dall’età analogica a oggi, con scienza e tecnologia a 50 anni di distanza: in studio Massimo Cerofolini.
      Rai Radio2, invece, celebrerà l’anniversario, a partire da Caterpillar AM tutte le mattine alle 6 con Filippo Solibello, Marco Ardemagni e Cinzia Poli, attraverso le parole dei grandi radio cronisti Rai dell’epoca,mandando in onda uno spezzone al giorno della lunghissima diretta radio dell’allunaggio per rivivere con gli ascoltatori il momento del decollo, la discesa del modulo lunare nel Mare della Tranquillità e la storica camminata di Armstrong. Ogni giorno, dal 15 al 20 luglio, sarà un piccolo, ma significativo appuntamento con la Storia. La versione delle due con il countdown giornaliero di Andrea Delogu e Silvia Boschero, in diretta dal lunedì al venerdì alle 14.30, che scandisce i giorni che separano gli ascoltatori dall’atteso anniversario. Passando per Caterpillar, in diretta dal lunedì al venerdì alle 18: venerdì 19 luglio Sara Zambotti e Laura Troja saranno in diretta dal Museo del Balì per una puntata speciale insieme all’astronauta Paolo Nespoli.
      Sabato 20 luglio ad entrare nel vivo del tema sarà per primo Ovunque 6, in onda dalle 6 del mattino. Natascha Lusenti e Federico Bernocchi coinvolgeranno Stefania Ferroni, direttrice didattica del Planetario, per raccontare lo spettacolo di suoni e realtà virtuale che cala gli spettatori nei panni degli astronauti dello sbarco sulla Luna.
      Miracolo Italiano alle 9 si trasferirà simbolicamente sulla luna insieme a tanti esperti del satellite più famoso del mondo, dall’antropologo Marino Niola, al musicologo Gino Castaldo fino a Loredana Bertè, che interverrà con unabattuta sul tema in esclusiva per il programma. Senti che storia, alle 11.30 con Sabrina Nobile e Paolo Calabresi, parlerà di astrofisica insieme al braccio destro della celeberrima divulgatrice scientifica Margherita Hack, il professor Marco Santarelli. Radio2 di tutto un pop dalle 14 con Paola Gallo celebrerà la ricorrenza attraverso un viaggio tra i cantanti che alla luna hanno dedicato brani indimenticabili. E proprio perché la musica passa per la storia dell’uomo e delle sue conquiste, anche Records, con Lele Sacchi in onda dalle 19.45, trasmetterà una puntata scandita da quella stessa playlist musicale che gli storici astronauti portarono con sé sull’Apollo 11 nel loro viaggio interspaziale. Ma il contributo di Rai Radio2 non finisce così, anzi. Sabato 20 luglio, infatti, si apriranno le porte degli studi di via Asiago per un numero ristretto di fortunati ascoltatori, ospiti di una puntata speciale de I Lunatici, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in onda in diretta tutte le notti per tutta la notte su Rai Radio2. La radio di notte “si sente, non si ascolta”, infatti in questi mesi la community lunatica della notte ha affollato lo 06.3131 intervenendo in diretta con i conduttori, ritrovandosi sul gruppo facebook, chiamandosi per nome e conoscendosi davvero, al di là del vetro e dello schermo. Sarà questa l’occasione per creare un immaginario filo conduttore che unirà i lunatici presenti in studio con tutto il popolo della notte. La serata verrà trasmessa anche in diretta streaming video su RaiPlay Radio e YouTube RAI. Per prenotarsi basta mandare una mail a [email protected], lasciare i propri dati e raccontare perché ci si sente Lunatici.
      Il Moon Day in tutte le sedi Rai
      Oltre che nei programmi, anche le Sedi Rai sul territorio, da nord a sud, isole comprese, renderanno omaggio all’anniversario, organizzando grazie alla collaborazione capillare dei Centri di Produzione, di tutte le Sedi Regionali e delle redazioni TGR una serie di iniziative volte a celebrare tale ricorrenza.
      Dibattiti,incontri,concerti,dirette in studio, tutti racconteranno l’allunaggio attraverso testimonianze illustri e di gente comune; tutte le iniziative sono state organizzate con la collaborazione delle Direzioni Infrastrutture Immobiliari e Sedi Locali, Direzione Produzione TV e TGR e grazie alle TECHE Rai che hanno messo a disposizione immagini storiche e in anteprima per gli eventi.
      Il Centro di Produzione Rai di Milano produrrà un video pensato e realizzato con risorse interne e con il contributo della TGR Lombardia dal titolo“Pezzi di Luna”della durata di circa 30 minuti. Il video sarà costruito sulla base di materiale di repertorio arricchito da interviste e immagini originali di alcuni degli eventi che il territorio propone in questi giorni e che TGR Lombardia ha già iniziato a raccontare nei suoi notiziari. La cura e la realizzazione finale sarà affidata a due autori-registi interni alle dipendenze del Centro di Produzione e che sono in costante contatto con i colleghi della testata giornalistica. Il Telegiornale regionale prodotto nel Centro di Produzione di Napoli ospiterà il direttore dell’osservatorio astrologico di Napoli, la dott.ssa Marcella Marconi che racconterà la mostra sulla luna e sull’allunaggio aperta la scorsa settimana alla biblioteca nazionale. In collaborazione e piena sinergia con la TGR Piemonte e con Rai Teche, il Centro di Produzione Rai di Torino accoglierà i telespettatori presso il Museo della Radio e dellaTV, in una serata condotta da Silvia Rosa Brusin, Vice Caporedattore di “Leonardo–Tgr Telegiornale della Scienza”, con un approccio coinvolgente: una prima parte emozionale con alcuni spezzoni video, tratti da uno Speciale della TGR Leonardo, che ripercorreranno tra l’altro il momento della visione in TV dell’allunaggio da parte di alcuni torinesi che cinquanta anni fa si concentrarono proprio all’interno della sede RAI di Torino per la condivisione della diretta, una seconda dedicata all’aggiornamento sui nuovi progetti di allunaggio in fase di pianificazione, iniziative che vedono il Piemonte come l’eccellenza tecnologica mondiale. All’iniziativa aderirà anche la Mediateca di Torino.
      Tutte le sedi regionali, poi, con modalità differenti, celebreranno il Moon Day, a partire dalla Tgr Abruzzo,con una diretta il giorno 19 luglio 2019 dall’Osservatorio di Collurania, durante il Tgdelle 14.00. Durante la diretta vi saranno anche delle testimonianze di persone che hanno vissuto 50 anni fa l’evento.
      Il servizio verrà successivamente proiettato alle Scuole durante le visite nell’ambito dell’iniziativa di Rai Porte Aperte.
      Nell’ambito dell’iniziativa “Estate ragazzi” del Comune di Bolzano, la Tgr Alto Adige ha previsto la proiezione dell’anteprima dei primi 15’ del documentario realizzato da Rai Teche “1969. L’Italia vista dalla Luna” in un Teatro Comunale. Paolo Mazzucato conduttore Rai della struttura di programmazione in lingua italiana e Luca Ciprari, del Planetarium di Collepietra (BZ), guideranno invece i ragazzi nella visione di altri filmati tra cui anche documenti del telegiornale in lingua tedesca che già allora era trasmesso dalla Rai.
      Le strutture programmi di lingua tedesca e ladina dedicheranno spazi all’interno delle trasmissioni ordinarie.
      Si chiama “Conquistati dalla Luna”,invece, l’evento organizzato dalla Tgr Basilicata, che vedrà la proiezione di un documento filmato, della  durata di 10 minuti circa e sarà realizzato, grazie alla rivisitazione di servizi inerenti l’argomento, già esistenti in Teca ma rimodulati per l’occasione.
      La Luna, da sempre ha ispirato sognatori, navigatori, scrittori, letterati, autori, musicisti: per tutti questi motivi, laTgr Calabria ha pensato di introdurre le celebrazioni con un evento concertistico da parte di docenti, ricercatori del Conservatorio Giacomoantonio di Cosenza, che a titolo personale e gratuitamente si esibiranno in concerto a cui verranno invitati le Autorità locali.
      Il Concerto saràregistrato secondo gli standard e le tempistiche Rai, con la possibilità di poterlo trasmettere sabato 20 Luglio 2019, dalle ore 07:30 alle 08:00 nello spazio televisivo dedicato alla diffusione dei programmi dell’Accesso, come già utilizzato per altri eventi.
      La Cineteca di Bologna, nell’ambito del Cinema Ritrovato, promuoverà fino al 20 luglio un ciclo di film e proiezioni in piazza Maggiore in collaborazione con Rai Teche e con la Tgr Emilia-Romagna, dedicato allo sbarco sulla Luna, che avrà come culmine la stessa serata del 20 luglio.
      Per la Tgr-Friuli Venezia Giulia la Sede di Trieste prevede spazi dedicati dalle due Strutture di
      programmazione e interviste con ospiti all’interno di rubriche radiofoniche.
      Il 20 luglio sarà invitato come ospite in studio, nell’edizione principale del Tg regionale, l’astrofisico triestino Mauro Messerotti, con il quale si parlerà dell’importanza dell’evento per gli studiosi del campo. Lo stesso giorno verrà presentato il progetto NUTRISS dell’università di Trieste, selezionato dall’Agenzia spaziale Italiana e che vedrà coinvolto l’astronauta Luca Parmitano. Il progetto intende studiare le reazioni dell’organismo umano all’inattività
      fisica e comprendere come prevenire un’eccessiva perdita di massa muscolare, studio da utilizzare poi perla gestione di malati con malattie di lunga durata.
      Il 19 luglio, nell’auditorium della Sede di Genova è prevista, a cura della Tgr-Liguria, la proiezione dell’anteprima dei primi 15’ del documentario realizzato da Rai Teche “1969. L’Italia vista dalla Luna”. Sono stati invitati l’Istituto Aeronavale di Genova, l’Università di Genova, sono state in oltre coinvolte strutture operanti sul territorio legate allo spazio: il Festival dello Spazio di Busalla (paese di nascita e di residenza dell’astronauta Franco Malerba) e il Museo Volandia di Malpensa.
      La Tgr Marche, invece, ha previsto la realizzazione di collegamenti con il Museo del Balì di Pesaro che, in occasione dell’anniversario dell’allunaggio, ha organizzato per il 19 luglio una serie di manifestazioni che vedranno la presenza dell’astronauta Paolo Nespoli dell’ESA.
      La redazione realizzerà servizi con testimonianze di gente comune che ha vissuto direttamente l’evento.
      Inoltre saranno effettuate interviste a giovanissimi che hanno conosciuto quello storico giorno attraverso i racconti dei genitori.
      La Tgr Molise organizzerà un evento dal titolo “Conquistati dalla Luna”, che vedrà la proiezione di un documento filmato, della durata di 10 minuti circa e sarà realizzato, grazie alla rivisitazione di servizi inerenti l’argomento, già esistenti in Teca ma rimodulati per l’occasione. Per L’UNIMOL, che collabora all’iniziativa, prenderanno parte ai lavori gli studenti delle Facoltà di Ingegneria e di Bioscenze e Territorio.
      Il 19 luglio, a partire dalle ore 10.00, La Sede Rai della Puglia organizzerà un incontro dibattito con il professor Francesco Giordano, astrofisico dell’Università di Bari,con Lino Patruno, ex direttore della Gazzetta del Mezzogiorno e direttore del master di giornalismo e con Attilio Romita.
      Saranno proiettate le immagini significative provenienti dalle Teche Rai sull’allunaggio e l’anteprima dei primi 15’ del documentario realizzato da Rai Teche “1969. L’Italia vista dalla Luna”.
      Infine, l’esibizione del pianista Livio Minafra, professore di pianoforte presso il conservatorio di Bari, che eseguirà brani classici e moderni di musica aventi come tema la luna. Particolare, invece, il programma realizzato dalla Tgr Sardegna, con Serena Schiffini e Stefano Fozzi che condurranno uno Speciale Moon Day da un luogo virtuale di trasmissione, ovvero all’interno della stazione spaziale ISS. Il contributo musicale sarà della Crazy Ramblers Hot Jazz Orchestra, in studio, che suonerà brani musicali a tema lunare rivisitati. Tanti gli ospiti: Tito Stagno; Ignazio Porceddu dell’Osservatorio Astronomico Capoterra; Massimo Vanzi del Radiotelescopio di san Basilio che sarà utilizzato come “porta verso lo spazio” per le prossime missioni per Luna e Marte; Giorgio Simonelli; Patrizia Caraveo, astrofisica e scrittrice che ha scritto il libro “Conquistati dalla luna. Storia di un’attrazione senza tempo”.
      La Tgr Sicilia ha previsto un incontro in auditorium aperto al pubblico e trasmesso in diretta sulla pagina facebook di Rai Sicilia, con la conduzione della regista e conduttrice Marzia Puleo. Quattro le direttrici: La luna nell’immaginario e nella cultura con il pianista e compositore Diego Spitaleri che eseguirà quattro brani: Lanterne, Fly me to the Moon, The dark side of theMoon, Guarda che Luna.
      Il maestro cuntista di fama internazionale Mimmo Cuticchio racconta Astolfo sulla Luna, un classico interpretato secondo i registri popolari. Seguirà un intervento dello storico e scrittore Salvatore Savoia,quindi la Luna vista dalla scienza con l’astrofisica Tiziana Di Salvo. In programma anche un’intervista esclusiva con Alberto Angela sulla sua esperienza di narratore dell’allunaggio realizzata qualche anno fa per la trasmissione Ulisse, quindi un collegamento con l’Osservatorio astronomico Gal Hassin di Isnello dove ci saranno esperti e appassionati, e la memoria dell’allunaggio nel ricordo dei nonni e dei nipoti L’Auditorium per l’occasione attraverso un sistema di proiettori sarà trasformato in una sorta di GEODE con
      immagini di astri, stelle e dell’immancabile Luna, anche con riprese inedite del giornalista operatore della Rai Ernesto Scevoli. Ma non mancheranno le immagini dello sbarco e la telecronaca dell’epoca.
      In Toscana la Tgr ha in programma un incontro dedicato ai ricordi della visione della diretta TV con l’Associazione onlus Giglio Amico.
      Il 20 luglio, nell’ambito della giornata evento “Moon Date” organizzata dal Museo delle Scienze di Trento (MUSE), presso il museo stesso, la Sede Rai di Trento parteciperà all’iniziativa con la riproduzione dei video originali, forniti dalla direzione Teche, del primo sbarco sulla Luna. L’evento prevede all’interno del MUSE una serie di laboratori interattivi, performance di artisti e concerti. Previsti interventi di personaggi della scienza e della
      cultura,fra cui Stefano Zecchi, attuale Presidente del MUSE e il fisico Guido Tonelli.
      È prevista altresì la realizzazione di un programma televisivo dedicato all’evento nel suo complesso, in onda successivamente negli spazi della programmazione regionale.
      La redazione della Tgr Umbria ha in programma una serie di interviste alla gente e un servizio con l’Università di Perugia nell’ambito della rubrica “Viaggio nella memoria”, grazie anche a filmati dell’epoca forniti dalla gente e da un collezionista perugino.
      Il programma della settimana del Moon Day in Valle d’Aosta prevede invece per la Redazione Giornalistica alcuni collegamenti con l’Osservatorio Astronomico di S. Barthelemy e con l’Area Megalitica di Aosta, dove è stato realizzato un modello in scala 1:1 del modulo di comando Columbia che ospitò l’equipaggio dell’Apollo 11 e un modello in scala 1:10 del razzo Saturno V.
      La Struttura Programmi dedicherà momenti di approfondimento negli spazi radiofonici con la rubrica in diretta “Estateconnoi”, e affronterà l’argomento, con ospiti in studio, su più giorni della settimana.
      Sarà allestita all’ingresso della Sede Regionale una postazione video con la proiezione a rullo dei filmati originali dell’anno 1969.
      Una narrazione lunga quattro giorni, dal 16 al 20 Luglio, sarà, infine, il contributo della Tgr Veneto. In collaborazione con il comune di Padova, l’osservatorio astronomico di Padova il NIAF di Padova, il comune di Asiago e il telescopio di Asiago, la sede regionale del Veneto trasmetterà una collaborazione dal titolo “Direzione Luna”.  Oltre alle note storiche ed alla rievocazione dei fatti di Luglio ‘69 si affronteranno anche i temi del prossimo futuro dell’esplorazione spaziale.
      Il Moon Day digitale
      Anche l’Area Digital, infine, sarà protagonista, con tutti gli account social Rai che costruiranno una narrazione parallela. Rai Play, in particolare, offrirà una programmazione che include, tra i vari contenuti a tema, 17 clip estratte dalle 25 ore di diretta del 1969 per ripercorrere l’intera emozionante esperienza di quei giorni,il video integrale della conferenza stampa degli astronauti Armstrong, Aldrin e Collins tenuta al loro ritorno e trasmessa dal Primo Canale Nazionale, un documento storico che collega l’esperienza degli astronauti all’Italia e alla Rai e poi il video Primi passi sulla luna della sezione di Rai Play “Memorie, fatti e persone da ricordare” per un racconto sintetico degli anni che portarono all’allunaggio.

  • Quanto al Biscione, i suoi comunicati stampa si esprimono con le seguenti parole:
    • In occasione del 50° anniversario del primo uomo sulla Luna, “Focus” propone una Moon Domination di quattro giorni, al via alle ore 21.15 di giovedì 18 luglio. L’allunaggio dell’Apollo 11 (20 luglio 1969) viene celebrato dalla rete tematica free Mediaset diretta da Marco Costa con dirette, speciali, approfondimenti, documentari inediti ed il racconto dei retroscena che hanno caratterizzato l’evento.
      Fu grazie al Programma Apollo, condotto dalla NASA, concepito durante la presidenza Eisenhower ma iniziato sotto quella Kennedy, che dal 25 maggio 1961 l’obiettivo degli Stati Uniti divenne far «arrivare un uomo sulla Luna» entro il decennio. 
      L’impresa venne portata a compimento otto anni dopo, quando Armstrong e Aldrin toccarono la superficie lunare e mossero i primi passi sull’unico satellite della Terra. Quando accadde, il mondo si fermò per osservare quanto stava avvenendo a 384.400 chilometri di distanza. Un momento per sempre scolpito nella storia, come la frase di Armstrong: «Un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità». 
      Focus” festeggia la ricorrenza raccontando i molteplici aspetti del Moon Landing. Mostrando e demolendo le tesi con le quali i negazionisti affermano che l’allunaggio non sia mai avvenuto (con Massimo Polidoro, divulgatore, segretario CICAP, e il debunker Paolo Attivissimo, giornalista, membro CICAP). Rispondendo alle domande che tutti si sono posti sulla Luna (con il giornalista e divulgatore Luigi Bignami). Regalando agli appassionati, una maratona di 35 ore di documentari dedicati alla Luna e alla sua conquista. Spiegando i vari progetti per una sua futura colonizzazione. Documentando, dal cosmodromo di Bajkonur, in Kazakistan, la partenza con la Soyuz di Luca Parmitano, verso la Stazione Spaziale Internazionale. E, in diretta dal passato, degna conclusione della Moon Domination, riproponendo il footage originale registrato dagli astronauti del LEM tra il 20 e il 21 luglio 1969.
      • giovedì 18 luglio | dalle ore 21.15 | in prima visione assoluta
      – «Il giorno in cui camminammo sulla Luna», introdotto da Massimo Polidoro;
      – a seguire, ore 22.10, «Luna: ci siamo andati davvero?», con Polidoro e Paolo Attivissimo; 
      – ore 23.15, al via maratona di documentari dedicati alla Luna e alla sua conquista, che terminerà alle 04.35 del 21 luglio.
      • venerdì 19 luglio | dalle ore 21.15 | in prima visione assoluta
      – «Luna: domande & risposte», di Luigi Bignami, con astronomi e astrofisici degli osservatori di Brera, Padova e Roma;
      – a seguire, ore 22.30, «Dalla Terra alla Luna: la prima volta dell’Apollo 8», documentario in prima visione assoluta.
      • sabato 20 luglio | dalle ore 17.45 | in esclusiva 
      – «Missione Beyond: Luca Parmitano verso lo Spazio», diretta del lancio della Soyuz, che porterà Luca Parmitano sulla ISS in veste di Comandante, con Luigi Bignami, il Tenente Colonnello Walter Villadei, cosmonauta in attesa della prima missione, e Franco Fenoglio, uno dei super-ingegneri che in Alenia stanno già lavorando alla futura ISS;
      – dalle ore 21.15, «Space Colonies», tre documentari dedicati alla colonizzazione di Luna e Marte;
      – alle 00.15, «Luca Parmitano: una passione oltre i confini», documentario inedito su vita e carriera di Parmitano;
      – alle ore 01.00, riproposizione di «Missione Beyond: Luca Parmitano verso lo Spazio». 
      • domenica 21 luglio | dalle ore 04.36 | in esclusiva
      – «Il primo uomo sulla Luna», una diretta dal passato, come se fosse il 20 luglio 1969, con il footage originale girato dagli astronauti del LEM (Lunar Excursion Module), così suddivisa:
      – dalle 04.36 alle 04.56, discesa del modulo Eagle sulla superficie lunare; 
      – alle 04.56 in punto, in perfetta sincronia con la tempistica di 50 anni fa, con Armstrong che scende sul suolo lunare; 
      – a seguire, senza interruzioni né tagli né commenti, le immagini registrate dalle due telecamere del LEM nelle due ore e mezza in cui Neil Armstrong e Buzz Aldrin camminano sul suolo lunare.
      NB: il LEM si posò sulla superficie lunare il 20 luglio alle 22.17, ora italiana. Armstrong mise piede sulla Luna sei ore dopo, alle 04.56 del 21 luglio, sempre ora italiana. Aldrin scese una ventina di minuti più tardi.
  • Cairus in fundo, La7 trasmette in prima serata e in prima tv le dieci puntate della miniserie ABC ‘The Astronaut Wives Club’,  da lunedí 8 e fino a lunedí 22; venerdí 19 luglio in prima serata, invece, appuntamento con uno Speciale Atlantide con Andrea Purgatori, dal titolo ‘La conquista della Luna’.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: