Crea sito

festival a confronto (22) + vincitori di Berlino

  • L’edizione 2018 del Monte-Carlo Film Festival de la Comédie, evento ideato e presieduto da Ezio Greggio, organizzato sotto l’Alto Patronato di S.A.S. Principe Albert II de Monaco e dell’Ambasciata d’Italia, si svolgerà dal 26 febbraio al 3 marzo, nel Principato di Monaco. Presidente di giuria sarà il due volte premio Oscar Claude Lelouch, che sarà peraltro insignito del Movie Legend Award, affiancato da Nancy Brilli, Valeria Solarino e Nick Vivarelli. Tra gli ospiti, particolarmente atteso Travis Fimmel (‘Vikings’), nel monegasco per presentare in anteprima mondiale il film ‘Finding Steve McQueen’ insieme con l’interprete femminile Rachael Taylor e con il regista americano Mark Steven Johnson.
  • Prende il via domani, 25 febbraio, al TLC Chinese Theatre di Hollywood, il ‘Los Angeles – Italia Film Festival’, che si tiene tradizionalmente una settimana prima dell’assegnazione dei premi Oscar. Promosso con il patrocinio del Consolato Italiano di Los Angeles, ANICA, APT, ICE e l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles, il festival è quest’anno presieduto dall’attrice italo-americana Maria Bello (‘NCIS’) mentre l’italiana Maria Pia Calzone ne è la madrina; si festeggia, nondimeno, Alessandra Querzola per la sua candidatura all’Oscar 2018 come set decorator, con David Gassner, di ‘Blade Runner 2049’. Proiezione inaugurale è ‘Hotel Gagarin’,  di Simone Spada, con  Luca Argentero, Claudio Amendola, Barbora Bobulova, Philippe Leroy, Silvia D’amico, Giuseppe Battiston, prodotto da Lotus Pictures per Rai Cinema. Annunciati due nuovi premi: per la ‘canzone dell’anno’ a Diane Warren, la compositrice più prolifica dell’industria musicale USA alla nona nomination, e al premio Oscar Melisa Leo come ‘Artista Italo-Americana dell’Anno’.  Per la locandina di un’edizione cosí riguardosa del gentil sesso, sono state scelte due icone del cinema italiano: Lina Wertmüller, prima donna ad aver ricevuto una nomination agli Oscar come Migliore Regista, e Sophia Loren. Per celebrare il novantesimo compleanno della regista, è prevista la proiezione del documentario di Valerio Ruiz ‘Behind the White Glasses / Dietro gli occhiali bianchi’; altri tributi saranno dedicati ai maestri Franco Zeffirelli, Bernardo Bertolucci e Luca Guadagnino. Danny De Vito verrà insignito dell’Onorificenza di Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana venerdí 2 marzo; nella stessa occasione riceverà anche il premio ‘Jack Valenti Legend Award’. Il cantautore Tiziano Ferro sarà premiato con l’Italian Excellence Award 2018, in quanto “musicista straordinario con una dimensione realmente internazionale, in una città che lo ispira artisticamente” (così si è espresso Tony Renis, presidente onorario). LA, ITALIA 2018 proseguirà sino a sabato 3 marzo, con oltre cinquanta proiezioni./li>
  • Comincia  il 26 febbraio a Bologna il festival ‘Visioni italiane’, vetrina del cinema indipendente dedicato agli autori esordienti, con i concorsi dedicati ai corto e mediometraggi di fiction e ai documentari, in cartellone fino al 4 marzo al cinema Lumière. L’inaugurazione è affidata a ‘Sacco e Vanzetti’, film restaurato di Giuliano Montaldo.  Sedici poi i documentari in concorso a ‘Visioni doc’,  che affrontano in particolare i temi dell’emigrazione e dell’accoglienza. Il festival sceglierà anche titoli su temi ambientali, oltre alla sezione sul cinema sardo. Tra le anteprime speciali previste, ‘Manuel’ di Dario Albertini e ‘Uno sguardo alla terra’ di Peter Marcias.
  • Vivrà dal 12 al 17 marzo la dodicesima edizione del Reggio Calabria Film Fest, con ospiti quali Valeria Bruni Tedeschi, Edoardo Leo, Federico Moccia, numerosi altri, con workshop e convegni.
  • L’edizione 2018 del Sottodiciotto Festival, la diciannovesima, si terrà invece dal 16 al 23 marzo, per la direzione artistica di Steve della Casa; i temi di quest’anno sono l’hip hop, la street art e un omaggio ai Manetti Bros. Prevista anche la proiezione del classico ‘Vip, mio fratello superuomo’ di Bruno Bozzetto, che quest’anno compie cinquant’anni.
  • Il Fantasporto, invece, anche noto come Porto International Film Festival, si terrà a Porto, al cinema Rivoli, in Portogallo. Nell’ambito dell’edizione 2018, saranno proiettati oltre cento film provenienti da cinquantanove Paesi, in quattro differenti sezioni: Fantasy, la Settimana dei registi, Orient Express (dedicata al nuovo cinema asiatico) e Cinema Portoghese. Prevista, inoltre, una retrospettiva sui B-movie di Taiwan. È interessante ricordare che il Fantasporto ha lanciato personalità quali, tra gli altri, Guillermo del Toro, David Lynch, Peter Jackson.
  • Il Ferrara Film Festival 2018 avrà luogo nella ridente cittadina emiliana dl 16 al 25 marzo, sotto la direzione di Maximilian Law; prevista la competizione di ventisette pellicole, una prima mondiale, quattro prime visioni europee e cinque prime italiane. Piú che decoroso il parterre di artisti che animeranno la kermesse, o che saranno menzionati nelle loro interpretazioni: Charlie Sheen, Whoopi Goldberg, Roberto Duvall, James Franco, Jacqueline Bisset, Wesley Snipes, Giulio Scarpati, Cecilia Dazzi,Primo Reggiani. Da segnalare, nell’edizione di quest’anno, la collaborazione con UNICEF Italia e la proposta di molte storie dedicate allo sfruttamento minorile e all’emancipazione della donna.
  • Ursus in fundo, ecco i vincitori del Festival del Cinema di Berlino 2018:
Orso d’oro al miglior film:  ‘Touch me not’, di Adina Pintilie;
Orso d’argento – Gran premio della giuria: ‘Twarz’, di Malgorzata Szumowska
Orso d’argento al miglior regista: Wes Anderson, per ‘L’Isola dei Cani’
Orso d’argento alla miglior sceneggiatura: MUSEO di Manuel Alcalá & Alonso Ruizpalacios
Orso d’argento al miglior attore: Anthony Bajon per ‘La Prière’, di Cédric Kahn
Orso d’argento alla migliore attrice: Ana Brun, per ‘Las Herederas’, di Marcelo Martinessi
Alfred Bauer Award per un film che apre nuove prospettive: ‘Las Herederas’, di Marcelo Martinessi
Orso d’argento al miglior contenuto tecnico: Elena Okopnaya, per i costumi e la scenografia di ‘Dovlatov’, di Alexey German Jr.
Audi Short Film Award (premio al miglior cortometraggio): ‘Solar Walk’, di Reka Bucsi
Jury Prize al miglior cortometraggio:’Imfura’, di Samuel Ishimwe
Orso d’oro al miglior cortometraggio: ‘the men behind the wall’, di Ines Moldavsky
Premio GWFF alla Migliore opera prima: ‘Touch me not’, di Adina Pintilie
Menzione speciale: ‘Elefant Sitting Still’, di Hu Bo
Glashütte Award al miglior documentario: ‘Waldheims Walzer’, di Ruth Beckmann
Menzione speciale: ‘Ex Pajé’, di Luis Bolognesi

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: