Crea sito

spicchi d’arte tra baffi di storia (11)

  •  Il film ‘Wonder Woman 2’, con Gal Gadot, anche altrimenti titolato, si farà e uscirà nelle sale il 13 dicembre 2019. Nel frattempo, la figlia della regina delle Amazzoni tornerà sullo schermo in ‘Justice League’, allorquando Bruce Wayne chiederà l’aiuto di Diana Prince per salvare il mondo da un pericoloso nemico. Sarà nelle sale il prossimo 16 novembre.
  •  “Ritornava una rondine al tetto/ l’uccisero/ cadde tra spini/ ella aveva nel becco un insetto/ la cena de’ suoi rondinini…” Gli immortali versi della poesia ‘X agosto’, di Giovanni Pascoli, sono sicuramente impressi a caratteri indelebili nel cuore dei bambini che li hanno studiati, con i dovuti entusiasmi, in quinta elementare. Per non parlare de ‘La cavallina storna’… Era il 10 agosto 1867, pare, quando Ruggero Pascoli, padre del piú noto Giovanni, veniva ucciso. Oggi, 3 agosto, la casa natale del poeta, a San Mauro Pascoli, provincia di Forlí – Cesena, ospita lo spettacolo ‘La s-ciuptèda’ (la fucilata, in dialetto romagnolo), con letture in musica dell’attrice Elena Bucci, la regia musicale di Luigi Ceccarelli e l’accompagnamento al clarinetto di Paolo Ravaglia. Il testo è tratto da monologhi in romagnolo scritti da Gianfranco Miro Gori, per una serata organizzata da Sammauroindustria, come parte del cartellone “Il Giardino della poesia” a Casa Pascoli e alla Torre. L’ingresso è libero.
  • I Cavalieri dello Zodiaco ritornano, stavolta per volere di Netflix. Si tratterà di un remake in computer grafica della serie animata storica  ‘Saint Seiya’, tratta dall’omonimo manga, prodotta dalla Toei Animation, trasmessa in Giappone tra l’Ottobre 1986 e l’Aprile 1989, con debutto in Italia su Odeon Tv il 26 Marzo 1990. Secondo quanto riportato da Mantan Web e Comic Natalie, il rifacimento è stato annunciato nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Tokyo il 2 Agosto; il titolo provvisorio è ‘Knights of the Zodiac – Saint Seiya’, la prima stagione di dodici episodi coprirà gli eventi che vanno dalla Guerra Galattica ai Cavalieri d’Argento. La regia sarà affidata a Yoshiharu Ashino, il character design a Terumi Nishii, il design delle armature a Takashi Okazaki, la sceneggiatura a Benjamin Townsend, Shannon Eric Denton, Thomas F. Zahler, Joelle Sellner, Travis Donnelly, Thomas Pugsley, Saundra Hall, Shaene Siders e Patrick Rieger, con il coordinamento di Eugene Son.
  • Uscirà il 24 novembre negli Stati Uniti, a breve anche in Italia, ‘Call me by your name’, ultima fatica di Luca Guadagnino, tratta dall’omonimo romanzo di André Aciman, con la sceneggiatura di James Ivory e l’interpretazione di Timothée Chalamet e Armie Hammer. Già presentato alla Berlinale e al Sundance Film Festival, ‘Chiamami col tuo nome’ è il racconto dell’avventura estiva di Elio (Chalamet), diciassettenne americano che s’innamora del ventiquattrenne statunitense Oliver, interpretato da Hammer. 
  • D’amore vero parla anche ‘In a Heartbeat’, il primo cortometraggio d’animazione che racconta l’amore tra due ragazzi dello stesso sesso. Gli autori sono Beth David e Esteban Bravo, due studenti della Ringling College of Art and Design che hanno realizzato il film proprio come tesi di laurea. ‘In a Heartbeat’ è on line, può essere visto liberamente e condiviso.
  • Altrettanto suggestivo ma eterosessuale è ‘Gatta Cenerentola’, film d’animazione di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone, che debutterà in concorso per Orizzonti alla Mostra del Cinema di Venezia. Il punto di partenza è, ovviamente, la fiaba raccontata nel Seicento da Giambattista Basile, rivisitata in chiave piú attuale, tra malaffare, traffici e camorra. Il film è realizzato unendo 3d e 2d e utilizza la tecnica del paint over, che conferisce alle immagini l’aspetto di “pennellate”. Non si vuole anticipare nulla, ovviamente, non è corretto. Cenerentola, però, è un po’ diversa da quelle tradizionali. Ad esempio, commette un omicidio… Nel cast di voci, fra gli altri, Massimiliano Gallo, Mariapia Calzone, Alessandro Gassmann, Mariano Rigillo e Renato Carpentieri; interessante anche la colonna sonora, con musiche originali di Antonio Fresa e Luigi Scialdone e le canzoni di Guappecartò, Francesco Di Bella, Virtuosi di San Martino, Daniele Sepe, Enzo Gragnaniello (che doppia anche uno dei personaggi), Ilaria Graziano con Francesco Forni e i Foja.
  • Ancora a Venezia, nell’ambito delle “Giornate degli Autori”, sarà anche presentato il documentario della HBO ‘Agnelli’, con il quale il regista Nick Hooker ha inteso raccontare la vicenda terrena dell’avvocato e industriale Gianni, tra rapporti con i Kennedy, probabile flirt con Jackie, sicura relazione con Pamela Churchill, amicizia con Kissinger, serate con Grace e Ranieri, problemi con le Brigate Rosse, il brutto incidente che lo lasciò claudicante, i meriti alla FIAT, la Juventus, l’irrefrenabile gioia di vivere. Il tutto attraverso immagini, fotografie, testimonianze fornite da Marina Cicogna, sua amica storica, e da altre persone che lo hanno conosciuto e frequentato. Per arrivare all’aneddoto forse più crudo, raccontato da un suo chef: per un pranzo con un presidente della Repubblica, Gianni Agnelli chiese che fossero cucinati testicoli di toro. Alle rimostranze di chi era in cucina, l’Avvocato rispose: «Quando inviti un co… devi sapere come trattarlo».
  • Per quanto riguarda l’Arte nell’accezione piú tradizionale, si vuol parlare, adesso, di Van Gogh e Michelangelo. Il primo ci aspetta al cinema il 16, 17 e 18 ottobre, con ‘Loving Vincent’, il primo lungometraggio interamente dipinto su tela, realizzato nell’ambito del progetto ‘La Grande Arte al Cinema’. Il film è stato realizzato con migliaia d’immagini, che 125 artisti hanno dipinto su tela ispirandosi a 120 quadri e 800 documenti epistolari. Opera dello studio Breakthru productions, vincitore dell’Oscar per il cortometraggio animato Pierino e il lupo, già vincitore del Premio del Pubblico al Festival d’Annecy, il film si presenta come una perfetta interazione tra gli attori (Douglas Booth, Eleanor Tomlinson, Jerome Flynn, ecc…) che assumono il ruolo dei ritratti di Vincent e gli animatori dei dipinti, che hanno trasformato questi personaggi in pittura.
  • Quanto a Michelangelo Buonarroti, Sky, con Magnitudo Film, annuncia la sua quinta grande produzione cinematografica: ‘Michelangelo – Infinito’, con Enrico Lo Verso nel ruolo dell’Infinito pittore, scultore, architetto, poeta, e Ivano Marescotti in quello di Giorgio Vasari.  Il film esordirà nei cinema italiani nel corso del 2018 per poi approdare in tv su Sky ed essere distribuito nei cinema del mondo. ‘Michelangelo – Infinito’ prosegue il percorso tracciato dalle quattro precedenti produzioni d’arte, distribuite in duemila cinema di 60 paesi del mondo: Raffaello – il Principe delle Arti (2017), San Pietro e le Basiliche Papali di Roma (2016), Firenze e gli Uffizi (il film d’arte più visto nei cinema del mondo, 2015) e Musei Vaticani (2013). Da questo luglio è inoltre iniziata la distribuzione cinematografica in Cina dei primi tre film d’arte prodotti da Sky, uno dei pochi contenuti europei a entrare in questo importantissimo mercato, prima volta in assoluto per contenuti culturali di questo genere.

Fonti: Ansa, comunicati stampa

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: