Crea sito

il linguaggio universale della musica: le sigle dei cartoni

Pensando a La Cinq, Telecinco, TeleFünf e ad altre iniziative che Mediaset ha condotto in altre contrade, con diversi esiti, mi è venuta la curiosità di verificare quali sigle abbiano accompagnato i cartoni animati andati in onda, oltre che Italia, anche all’estero…
I testi, ovviamente, sono stati scritti ex novo, in maniera conforme alla lingua e al gusto dei diversi Paesi ma, con riguardo alle musiche, ho constatato che:

  • ‘Una spada per Lady Oscar’ ha avuto in Germania la stessa musica usata in Italia, di Carmelo (Ninni) Carucci;
  • altrettanto è accaduto a ‘Una per tutte, tutte per una’ (ancora Carucci) e al ‘Giro del mondo di Willy Fog’ (Oliver Onions);
  • ‘Mila e Shiro, due cuori nella pallavolo’ è rimasta legata allo stesso sport ma ha cantato le gesta di Mimí Ayuara (in Germania “Mila Superstar”), non quelle di Mila (che, se non ricordo male, era comunque sua cugina);
  • Puffi la la la’ (Hoyt Stoddard Curtin, William Hanna, Joseph R. Barbera, dall’originale americano) è stata usata tal quale in Germania,  ovviamente per i mitici Schlümpfe (i Puffi);
  • ‘Siamo quelli di Beverly Hills’, in Germania è diventata la sigla di Spank (‘Hallo Kurt’);
  • ‘Maple Town’ in Francia è servita per ‘Flo, la piccola Robinson’;
  • ‘Gli Snorky’ hanno mantenuto la sigla composta in Italia;
  • ‘Occhi di gatto’, a Parigi, ha prestato le sue note a ‘Sandybell’;
  • ‘Piccolo lord’, pur divenendo in Francia ‘Le petit Lord’, ha mantenuto la musica composta in Italia;
  • ‘Una per tutte, tutte per una’ ha accompagnato le Piccole Donne di L. M. Alcott anche nella terra di Rabelais, dove sono diventate ‘Les Quatres Filles du Docteur March’;
  • ‘Hilary’ è la rimasta la stessa anche in Francia, pur diventando ‘Cynthia Ou Le Rythme De La Vie’; pressoché altrettanto per ‘Magica Emy’, ‘l’incantevole Creamy’ e ‘Mary, il giardino dei misteri’;
  • ‘Danny la minaccia’ è servita, nella terra di Alexandre Dumas, per ‘Vas y, Julie’, la nostra ‘Juni peperina inventatutto’;
  • ‘Memole’, ha disteso il suo spartito sulle avventure di ‘Lulú, l’angelo tra i fiori’;
  • la sigla di ‘Che famiglia è questa family’ ha preferito accompagnare Pollyanna;
  • Lupin, l’incorreggibile Lupin’ si è espressa tra una calcistica prodezza e l’altra di ‘Holly e Benji’;
  • La canzone dei Puffi è rimasta pressoché identica in Spagna;
  • analogo destino, ancora nella terra di Baltasar Gracián,  è toccato a ‘Mila e Shiro, due cuori nella pallavolo’, a ‘Là sui monti, con Annette’, a’Kiss me Licia’.

Stando alla nostra ricerca, un cartone animato presente nella library di Mediaset che ha mantenuto la stessa sigla in Italia, Francia, Germania e Spagna, è ‘Lovely Sara’ (‘Princess Sara’), con la mitica partitura di Giordano Bruno Martelli.

Leave a Reply

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: