Get a site

a volte ritornano (36)

  • aggiornamento 24 novembre: è stato designato il film italiano che tenterà di concorrere nella categoria “Miglior film straniero” agli Oscar 2021.
  • Che Keanu Reeves sia una personcina squisita e oltremodo amabile è noto in ogni dove ma in questa sede si vuol ricordare come l’attore abbia rinunciato a circa 40 milioni di dollari, derivanti dai diritti back-end dell’atteso ‘Matrix 4’, per destinarli alla troupe, con specifico riguardo al reparto tecnico che vi ha lavorato. La decisione è stata svelata da un produttore di ‘Matrix 4’, che ha dichiarato che Keanu “sentiva che loro sono stati i veri autori del film e che dovevano prenderne parte”. Reeves aveva rinunciato a parte del suo compenso anche in passato, per consentire alle rispettive produzioni d’ingaggiare Gene Hackman per ‘Le riserve’ e Al Pacino per ‘L’avvocato del diavolo’.
  • Il sequel de ‘Il principe cerca moglie’ (‘Coming 2 America’) sarà distribuito su Amazon Prime Video, nel marzo del 2021. Il film, diretto da Craig Brewer, vede il simpaticissimo Akeem Joffer (Eddie Murphy) che, sul punto di diventare re di Zamunda, scopre di avere un figlio negli Stati Uniti, di cui non sapeva nulla. Dovrà, pertanto, tornare in America, nuovamente con il fido Semmi. ‘Coming 2 America’, diretto da Craig Brewer, sarebbe dovuto uscire in sala lo scorso agosto ma è stato rimandato a dicembre prima che scoppiasse la pandemia. Lo scorso ottobre Amazon Studios ha rilevato dalla Paramount i diritti globali per la distribuzione, per 125 milioni di dollari.
  • L’universo Marvel è sempre attuale e, in attesa delle nuove pellicole, si può dare un’occhiata a ‘Marvel 616’. Docu-serie tra le piú azzeccate, ‘Marvel 616’ è stata concepita da Marvel New Media con Supper Club per approfondire la saga e svelare agli appassionati nuovi dettagli sugli intrecci tra narrazione, cultura pop e fandom. È disponibile su Disney+ ed è sviluppata in otto emozionanti documentari:
    • ‘Spider-Man giapponese’, di David Gelb, sulla genesi dell’Uomo Ragno e di un suggestivo incontro di culture;
    • ‘Piú in alto, piú lontano, piú veloce’, di Gillian Jacobs, sulle donne pioniere dell’universo Marvel;
    • ‘Artigiani incredibili’ di Clay Jeter, sulle anime e sulle professionalità di alcuni artisti spagnoli;
    • ‘Oggetti smarriti’, di Paul Scheer, sui personaggi della saga che correvano il rischio d’essere… “dimenticati”;
    • ‘Tutti in costume!’, di Andrew Rossi, racconta il viaggio di cinque cosplayer verso il Comic Con di New York;
    • ‘Fuori dalla scatola’, di Sarah Ramos, sul rapporto tra giocattoli e fumetti;
    • ‘Il Metodo Marvel’, di Bryan Oakes, sorta di “dietro le quinte” di ‘Iron Man 2020’;
    • ‘Sotto i riflettori’, di Alison Brie, che racconta il Marvel Spootlight Program, l’approdo dei personaggi Marvel sul palcoscenico Program.
  • Quanto, poi, ai film che arriveranno in sala, una fonte interna alla produzione, consultata dai giornalisti di The Hollywood Reporter, ha rivelato che ‘Thor: Love and Thunder’ “sembrerà una specie di ‘Avengers 5’” grazie al cast. Oltre a Thor, Valchiria, Korg, Jane Foster e altri personaggi legati ad Asgard, vi compariranno infatti anche Chris Pratt e gli altri Guardiani della Galassia, o alcuni di loro. Le riprese del film si svolgeranno a Sydney, e dovrebbero cominciare in gennaio. L’uscita americana è attesa per l’11 febbraio 2022. Si sa già, peraltro, che ‘Thor: Love and Thunder’ non sarà l’ultimo film del MCU interpretato da Chris Hemsworth.

fase 4 Marvel

fase 4 Marvel (recenti sviluppi)

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: