Get a site

spicchi di speranza tra baffi di virus (5)

aggiornamento 24 novembre, h12.27: l’Italia ha deciso di candidare ‘Notturno’, di Gianfranco Rosi, alla 93ma edizione degli Academy Awards (Oscar) nella selezione per la categoria “International Feature Film Award”. Ha cosí votato la Commissione di selezione istituita dall’ANICA lo scorso luglio su incarico dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, riunita davanti a un notaio e composta da Nicola Borrelli, Simone Gattoni, Paolo Genovese, Carlo Poggioli, Cristina Priarone, Gloria Satta, Baba Richerme. ‘Notturno’ concorrerà per la definizione della shortlist che includerà i dieci film internazionali selezionati dall’Academy e che sarà resa nota il 9 febbraio 2021. L’annuncio delle candidature è previsto per il 15 marzo 2021 mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles il 25 aprile 2021. In bocca al lupo!

  • aggiornamento 20 novembre: con riguardo ai premi Oscar® 2021, proprio in queste ore la Francia ha scelto di candidare ‘Due’, opera prima del regista italiano Filippo Meneghetti. È la storia vera di due donne (interpretate da Barbara Sukowa e Martine Chevallier) che si amano da decenni. Dopo il debutto al festival di Toronto, ‘Due’ è passato in anteprima alla Festa di Roma e ha collezionato in tutto il mondo recensioni lusinghiere.
  • Sono stati comunicati ufficialmente i venticinque film italiani tra i quali sarà scelto il candidato italiano all’Oscar® 2021 nella categoria International Feature Film Award. Come si sa, complici le attuali vicende, l’Academy ha autorizzato, accanto alle pellicole distribuite in sala, l’ammissione dei film usciti in streaming, su un arco temporale di quindici mesi piuttosto che dodici. La candidatura è stata quindi proposta da quei film che sono stati distribuiti – o che dovranno esserlo- nel periodo compreso dal  1° ottobre 2019 al 31 dicembre 2020. Martedí prossimo, 24 novembre, la commissione di selezione, istituita presso l’ANICA su richiesta dell’Academy, si riunirà per votare il titolo designato. L’annuncio ufficiale di tutte le candidature agli Oscar® è in calendario per il 15 marzo 2021, mentre la cerimonia di consegna delle preziose statuette Oscar avrà luogo il 25 aprile 2021. A fine post l’elenco completo dei gloriosi venticinque.
  • È stato anche istituito, in seno al MiBact, “il tavolo permanente per lo spettacolo e il cinema, necessario per l’ascolto costante di tutte le realtà di questi settori pesantemente colpiti dalla pandemia. Il dialogo continuo di questi mesi ha permesso di adottare importanti misure condivise. È ora di fare di questo dialogo un metodo di lavoro”. “Così il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, al momento della firma di un decreto che istituisce un tavolo permanente per lo spettacolo per l’emergenza Coronavirus, articolato in una sezione per lo spettacolo dal vivo e in una sezione per il cinema e l’audiovisivo. Nella sezione per lo spettacolo dal vivo, presieduta dal Direttore generale Spettacolo, è presente un rappresentante per ognuna delle seguenti organizzazioni: AFI, AGIS, AIDAP, ANEM, ANFOLS, Assolirica, Assomusica, ATIP, Bauli in piazza, CGIL, CISL, Cresco, Facciamo la conta, FAS, Federvivo, FEDITART, FEM, FIALS, FIME, FIMI, Italia live, La musica che gira, PMI, Squadralive, Scena Unita, UGL, UIL, UNITA. Nella sezione per il cinema e l’audiovisivo, presieduta dal Direttore generale Cinema e Audiovisivo, è presente un rappresentante per ognuna delle seguenti organizzazioni: 100 Autori, AGICI, ANAC, ANEC, ANICA, APA, APE, CGIL, CISL, CNA, FIDAC, UGL, UIL, UNITA, Univideo. Si tratta comunque di un tavolo aperto, che potrà sempre essere integrato da ulteriori associazioni od organizzazioni. Il tavolo esamina le problematiche connesse all’emergenza da COVID-19 nel settore di competenza e valuta l’adozione delle opportune iniziative relative alle misure per far fronte ai danni diretti e indiretti derivanti dall’emergenza sanitaria, con particolare riguardo alla tutela dei lavoratori.” (comunicato ufficiale MiBact)
  • Un’altra emergenza cui attribuire le dovute preoccupazioni in tempi di pandemia è quella della pirateria digitale. Federico Bagnoli Rossi, Segretario generale Fapav, nel corso dell’audizione in programma presso la VII Commissione del Senato della Repubblica (Istruzione pubblica, beni culturali, ricerca scientifica, spettacolo e sport), ha dichiarato: L’emergenza sanitaria non si è ancora conclusa ma sono già evidenti le drammatiche conseguenze che i mesi di lockdown e la fase attuale di profonda incertezza stanno causando al settore audiovisivo. In un contesto così difficile purtroppo la pirateria continua a rappresentare un ostacolo sul cui contrasto è necessario intervenire con la massima determinazione per sostenere al meglio il settore e ripartire insieme dalla legalità”. Nel dettaglio, secondo i dati dell’indagine Fapav/Ipsos, il periodo di lockdown ha fatto registrare una crescita dell’incidenza della pirateria che è salita al 40% contro il 37% di tutto il 2019. Aumentato anche l’utilizzo delle IPTV pirata, dal 10% del 2019 al 19%. “Tutela, promozione e nuovi strumenti da definire sono aspetti imprescindibili in questo momento così delicato. (…) Reputiamo pertanto opportuno che venga destinato, tramite un Decreto Ministeriale ad hoc, l’1% del Fondo previsto per il MiBACT all’articolo 5 comma 1 del Decreto Ristori a campagne di educazione sul tema, per la realizzazione di iniziative mirate e capillari anche nelle scuole. L’auspicio è che poi tali misure possano diventare strutturali attraverso il rigenerato Fondo per il Cinema e l’Audiovisivo con la Legge di Bilancio 2021 affinché possa essere utilizzato anche in tal senso”, ha concluso Bagnoli Rossi.
  • Per il terzo anno consecutivo TFI Torino Film Industry torna – dal 17 al 24 novembre prossimi – a proporre un momento di incontro e confronto a favore di operatori e professionisti del cinema e dell’audiovisivo nazionale e internazionale: un variegato programma di attività capaci di offrire opportunità di business, networking e promozione per i vari attori della filiera. Il calendario di appuntamenti – che comprende la 5° edizione del Torino Short Film Market organizzata dal Centro Nazionale del Cortometraggio, le masterclass e gli appuntamenti curati dal TorinoFilmLab e i Production Days organizzati da Film Commission Torino Piemonte – si snoderà nel corso di 8 giorni, interamente on line, su piattaforma dedicata. Un’edizione che riconferma e, nella sua versione digitale, rafforza la sua dimensione e la sua vocazione internazionale, mostrando il risultato delle partnership e del lavoro di squadra di tanti enti del cinema piemontese. Progetto di Film Commission Torino Piemonte – coordinato insieme a Torino Short Film Market e TorinoFilmLab – TFI Torino Film Industry è organizzato in collaborazione con il Torino Film Festival, promosso dal Museo Nazionale del Cinema, insieme alla Regione Piemonte e alla Città di Torino e viene nuovamente realizzato grazie al sostegno di Compagnia di San Paolo. Il Torino Short Film Market presenta circa 30 progetti provenienti da altrettanti Paesi (fra cui Gran Bretagna, Germania, Spagna, Bielorussia, USA, Argentina, Israele, Iran, Corea del Sud, Australia) e propone, tra le varie attività, 6 differenti sezioni di pitch: Oltrecorto, Short Comedies, Distributors Meet Buyers, Pitch Your Fest!, VR Stories, Premio Sonego, insieme a panels, workshop, una videoteca di cortometraggi, market screenings. Quattro le masterclass che il TorinoFilmLab cura e organizza all’interno di TFI: oltre al già annunciato panel “Pitch Realization Workshop” – che vedrà protagonista Christopher Mack, Director and Creative Talent Investment & Development per Netflix International Originals – il pubblico di accreditati potrà seguire un talk dove la regista argentina Lucrecia Martel rivelerà alcuni dettagli sul suo progetto CHOCOBAR (supportato da TFL).  Inoltre, l’autore e regista libanese Michel Kammoun condividerà pratiche di script development, mentre la sceneggiatrice e story editor ungherese Eszter Angyalosy svelerà le migliori tecniche per far innamorare gli spettatori di una serie TV. Up & Coming Italia, nuovo programma targato TorinoFilmLab dedicato a giovani produttori italiani emergenti, chiuderà la sua prima edizione con la presentazione dei suoi sei progetti proprio nell’ambito di TFI. I Production Days di Film Commission Torino Piemonte si snodano lungo una programmazione di 4 giorni, in collegamento dalla sede principale del Circolo dei lettori, offrendo panel e presentazioni dedicati a documentario, opere prime e seconde, serialità televisiva, formazione. Tanti i partner di questa edizione che contribuiscono ad arricchire i vari appuntamenti, organizzati in collaborazione con ANICA, Rai Cinema, Sky Arte, Italian Doc Screenings Academy – DOC.IT, CNA Cinema e Audiovisivo, Associazione Generale Industrie Cine-Audiovisive Indipendenti. Il programma è visionabile QUI (dal sito ufficiale)
  • “Assicurare un’adeguata informazione per i cittadini sui tempi e le modalità di transizione verso la Nuova Tv Digitale. È questa la principale finalità della campagna di comunicazione, al via oggi, che accompagnerà gli utenti verso il passaggio al nuovo standard tecnologico DVB-T2 e che si concluderà a giugno 2022. Il Piano di Comunicazione – promosso dal MiSE in collaborazione con Invitalia – metterà in campo un insieme di strumenti dedicati. Sono stati attivati sia il sito internet per l’approfondimento di tutti i temi connessi alla nuova tecnologia, sia il call center dedicato, raggiungibile allo 06 87 800 262. È previsto anche l’avvio della programmazione sulle reti Rai dello spot audiovisivo di comunicazione istituzionale, mentre nelle prossime settimane la campagna verrà pianificata su radio, stampa, web e su altri mezzi nazionali e locali. “Sarà una campagna di comunicazione crossmediale con un’ampia e capillare diffusione”, sottolinea la Sottosegretaria Mirella Liuzzi. “L’obiettivo è quello di informare correttamente i cittadini sull’impatto che il passaggio a questa tecnologia avrà sulla fruizione televisiva e di guidarli, se necessario, verso un acquisto consapevole e tempestivo di nuovi apparecchi televisivi o decoder, in modo da garantire la continuità di visione dei programmi televisivi trasmessi sul digitale terrestre”.(⇐Ministero dello Sviluppo Economico, sito ufficiale)
  • (⇐v. inizio post):
    • ‘8 regali’ (Francesco Amato)
    • ‘Aspromonte- La terra degli ultimi’ (Mimmo Calopresti)
    • ‘Bar Giuseppe’ (Giulio Base)
    • ‘La dea fortuna’ (Ferzan Ozpetek)
    • ‘Il delitto Mattarella’ (Aurelio Grimaldi)
    • ‘Favolacce’ (Damiano e Fabio D’Innocenzo)
    • ‘L’incredibile storia dell’Isola delle Rose’ (Sydney Sibilia)
    • ‘Lontano lontano’ (Gianni Di Gregorio)
    • ‘Non odiare’ (Mauro Mancini)
    • ‘Notturno’ (Gianfranco Rosi)
    • ‘Padrenostro’ (Claudio Noce)
    • ‘Picciridda con i piedi nella sabbia’ (Paolo Licata)
    • ‘Pinocchio’ (Matteo Garrone)
    • ‘I predatori’ (Pietro Castellitto)
    • ‘Le sorelle Macaluso’ (Emma Dante)
    • ‘Spaccapietre’ (Gianluca e Massimiliano De Serio)
    • ‘Sul piú bello’ (Alice Filippi)
    • ‘The Shift’ (Alessandro Tonda)
    • ‘Tornare’ (Cristina Comencini)
    • ‘Trash’ (Francesco Dafano e Luca Della Grotta)
    • ‘Tutto il mio folle amore’ (Gabriele Salvatores)
    • ‘L’uomo del labirinto’ (Donato Carrisi)
    • ‘La verità su la dolce vita’ (Giuseppe Pedersoli)
    • ‘La vita davanti a sé’ (Edoardo Ponti)
    • ‘Volevo nascondermi’ (Giorgio Diritti).

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

%d bloggers like this: